JESC 2016: Australia conferma la sua presenza allo Junior Eurovision 2016


SBS-Logo-Australia-720x350

L’emittente pubblica australiana SBS Australia in collaborazione con la casa di produzione Blink TV co hanno confermato questa mattina la partecipazione dell’Australia alla quattordicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2016 che si terrà per la seconda volta a Malta, presso il Mediterranean Conference Centre, sede che ospiterà anche l’Eurovision Young Dancers 2017, a La Valletta il prossimo 20 novembre 2016.

Dopo l’ottimo debutto del paese con la prestazione stellare di Bella Paige a Sofia, in Bulgaria lo scorso anno, Australia sarà in competizione per il secondo anno consecutivo allo Junior Eurovision Song Contest, diventando così il 15° Paese che prenderà parte allllo Junior Eurovision Song Contest 2016

Maggiori informazioni su trasmissione australiana SBS saranno rivelati a breve, tra cui la data e l’ora di trasmissione e il giovane artista che rappresenterà l’Australia a La Valletta il prossimo novembre, ma è da supporre che la SBS farà la stessa strada che l’anno precedente e selezionerà internamente un’altro giovane artista australiano di età compresa tra 10 e 15 anni, che parteciperà in gara insieme a ragazzi di talento provenienti di tutta Europa.

L’Australia ha partecipato per la prima volta all’Eurovision Song Contest nell’edizione del 2015 a Vienna, come finalista di diritto insieme alle BIG 5 e all’Austria che era il paese ospitante ed ammesso a votare in entrambe le Semi-finali. Inizialmente era una partecipazione straordinaria, dovuta al fatto che in tale paese il concorso, trasmesso fin dal 1983, è un evento che gode di un ottimo seguito, nonché per celebrare il 60º anniversario dell’evento. Nel caso avesse vinto, la manifestazione si sarebbe tenuto in una città europea scelta dalla SBS (membro associato dell’EBU-UER) e sarebbe stata invitata anche nell’edizione 2016. Nonostante per il momento non vi sia alcuna conferma ufficiale, Jon Ola Sand vorrebbe rendere permanente la partecipazione all’ESC del paese oceanico.

L’anno prima, l’EBU-UER e la DR hanno scelto di dedicare l’interval act della Seconda Semi-Finale dell’ESC 2015 proprio al paese oceanico, con un’esibizione di Jessica Mauboy con il brano “Sea of Flags”.

Per l’edizione 2015 del concorso, la SBS in collaborazione con la casa di produzione BlinkTV ha optato per una scelta interna e Guy Sebastian è stato scelto come rappresentante della nazione, con il brano “Tonight Again“, che nella Finale gli fece ottenere 196 punti posizionandolo così al 5° posto.

L’Australia ha debuttato allo Junior Eurovision Song Contest 2015, sulla scia della partecipazione straordinaria alla 60ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2015, che si è svolta a Vienna. Il Supervisore Esecutivo dell’evento, Vladislav Yakovlev, si è detto eccitato di accogliere l’Australia al Junior Eurovision, dopo il successo di Guy Sebastian all’Eurovision di Vienna.

Per l’edizione 2016 del’ESC, la SBS in collaborazione con la casa di produzione BlinkTV ha optato per una scelta interna e Dami Im è stata scelta come rappresentante della nazione, con il brano “Sound of Silence”, prima cantante di origini sudcoreane che ha calcato il palco dell’ESC, classificandosi al secondo posto, preceduta da Ucraina e precedendo la Russia, grande favorita fino alla finale. Si tratta del primo podio per il paese oceanico.

SBS ha trasmesso lo Junior Eurovision Song Contest in Australia sin dalla sua prima edizione, nel 2003. A causa del fuso orario, gli spettatori non hanno avuto la possibilità di televotare, ma i risultati australiani sono stati determinati unicamente dalla giuria nazionale. SBS ha comunque trasmesso l’evento in diretta. La nazione è stata invitata anche per l’edizione 2016.

Non è la prima volta invece che l’ESC apre le sue parte ad un Paese non europeo. La prima volta accadde con il Marocco, la cui rete pubblica era comunque associata all’EBU-UER, in gara nel lontano 1980. Inoltre se consideriamo il criterio geografico, dovremmo dire che anche Israele, Paese da tempo ammesso alla competizione, non è prettamente europeo.

Australia allo Junior Eurovision Song Contest:

  • 2015: Bella Paige – “My Girls”, 8° – 64 punti

La 14ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest, per la seconda volta e avrà dei cambiamenti sostanziali, l’età è stata abbassata alla fascia 9-14 anni. L’orario di messa in onda, anzitutto. Sarà domenica pomeriggio, questo per rendere la rassegna ancora più vicina al suo pubblico di riferimento, ovvero i ragazzi. 

Sarà anche un festival itinerante nel senso che la sede dell’evento sarà il Mediterranean Conference Centre (ex ospedale ora divenuto centro congressi), ma altre parti dello show come ad esempio  i numeri dell’interval act si svolgeranno in differenti location sempre nella capitale maltese. 

Cambia anche il voting. Via il televoto, anche se non soprattutto per i bassi numeri riscontrati. La vittoria sarà determinata da un 50% di giuria di esperti e da un 50% di una giuria composta da bambini. Gli esperti saranno sempre quelli delle giurie nazionali, mentre ci sarà per ogni paese anche una Kid Jury (sino a quest’anno c’era un solo bambino in giuria, che si univa a quelli degli altri paesi e il loro voto contava come un paese unico).

Cambierà anche la presentazione dei voti. Sul modello di quanto avvenuto quest’anno all’Eurovision Song Contest 2016, ma invertendolo, prima appariranno sullo schermo i punti totali degli adulti poi dopo i bambini spokespeople di ogni nazione saliranno sul palco – direttamente a Malta – e daranno i punti della loro Kid Jury.

Al momento 15 paesi hanno espresso il loro interesse nel partecipare al concorso: 

  1. Albania: Klesta Qehaja – “Besoj” (I believe)
  2. Bielorussia: Alexander Minyonok (Александр Минёнок) – “Muzyka Moikh Pobed” (Музыка моих побед, Music of My Victories)
  3. Bulgaria: Lidia Ganeva (Лідія Ганева)
  4. Irlanda:
  5. Italia:
  6. Malta: Christina Magrin
  7. Paesi Bassi: Kisses (Kymora, Stefania e Sterre) – “Kisses and Dancin’”
  8. Polonia:
  9. Russia: Sofia Fisenko (Софья Фисенко) – “Zhivaya Voda” (Живая вода, Living water)
  10. Ucraina: Софія Роль (Sofiia Rol) – “Planet craves for love”
  11. Armenia: Anahit Adamyan e Mary Vardanyan (Մերի Վարդանյանն ու Անահիտ Ադամյանը)
  12. ERI di Macedonia:  Martija Stanojković (Мартија Станојковиќ)
  13. Cipro:
  14. Georgia:
  15. Australia:

Mentre Slovenia, ha deciso di ritirarsi dalla competizione per protesta contro i cambiamenti varati dall’EBU-UER alla manifestazione; San Marino, ha deciso di non tornare in questa edizione e Montenegro, ha deciso di rinunciare alla partecipazione per questa edizione.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...