ESC 2017 – Ungheria: Il 18 febbraio la Finale dell’A Dal 2017


a-dal-2017

L’emittente pubblica ungherese MTVA ha appena informato che la finalissima dell’A Dal 2017, il loro format di selezione nazionale che determina la canzone e il concorrente ungherese per la 62ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2017, che si terrà per la seconda volta in Ucraina, presso l’IEC – Kiev International Exhibition Centre (МВЦ – Міжнародний Виставковий Центр Київ) di Kiev ‬ il 9, 11 e 13 maggio 2017, si terrà il 18 di febbraio 2017.

Inoltre è stato annunciato che l’8 dicembre in una speciale conferenza stampa ospitata da Csilla Tatár e Levente Harsányi, i presentatori dell’A Dal 2017, sarà rilasciato tutto il cast al completo. Accanto alle canzoni e agli artisti, saranno anche resi noti i nomi dei membri della giuria di esperti.

Non è stato ancora reso noto se l’A Dal 2017 manterrà il suo format da ultimi anni – 3 fasi di qualificazioni, 2 Semi-finali e una finale, ma quello che già conosciamo è che la finalissima  si terrà il 18 febbraio a Budapest.

L’A Dal – edizione 2017 è stato introdotto con successo cinque anni fa, ma in questa edizione sono state introdotte nuove regole per aumentare la qualità delle canzoni.

Gli artisti solisti o gruppi partecipano all’A DAL 2017 devono aver avuto un album pubblicato nel mercato o eseguito la loro musica in TV o Radio nazionale e devono avere anche una Casa discografica o un contratto con un professional music manager. Inolre, saranno assegnati anche due nuovi premi  ai cantanti e le canzoni in gara in A DAL 2017: il ‘Best Song Lyrics of A DAL 2017’ (A Dal 2017 Legjobb Dalszövege) e il ‘Best New Talent of A DAL 2017’ (A Dal 2017 Legjobb Dalszövege).

Tuttavia, un Festival acustico on-line sarà lanciato con tutte le canzoni partecipanti all’A Dal 2017 in una speciale versione acustica. Ulteriori dettagli verranno rilasciati dalla MTVA in una data successiva.

La scorsa edizione tenutasi a Stoccolma, l’Ungheria è stata rappresentata da Freddie (Fehérvári Gábor Alfréd) con il suo brano “Pioneer” (Pioniere) (scelti attraverso l’edizione 2016 dell’A Dal). Freddie si è esibito per quarto nella Prima Semi-Finale, piazzandosi al quarto posto su 18 partecipanti ottenendo 197 punti. È stato terzo nel televoto con 119 punti e ottavo nel voto della giuria con 78 punti, e ha ricevuto il massimo di 12 punti dalla giuria della Repubblica Ceca. Essendo arrivato fra i primi 10 nella semifinale, Freddie si è qualificato per la Finale, dove ha cantato per quinto su 26 partecipanti ed è arrivato diciannovesimo su 26 partecipanti, ottenendo 108 punti in totale: 56 dal televoto e 52 dalla giuria.

L’Ungheria, ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994, ma già l’anno prima tento di qualificarsi all’evento partecipando alla semifinale preliminare del 3 Aprile 1993 tenutasi a Lubiana ‘Kvalificacija za Millstreet’ (Qualificazione per Millstreet), dove non passò il turno con Andrea Szulák e il suo brano “Árva reggel” (Lonesome morning). Il risultato migliore rimane fino ad ora il 4° posto ottenuto proprio con la canzone di debutto “Kinek mondjam el vétkeimet?” (To whom can I tell my sins?), eseguita da Friderika Bayer.

Il Paese partecipa alla manifestazione in maniera irregolare con 14 partecipazioni (12 finali): presente dal 1994 al 1998, torna nel 2005 centrando la finale, per poi fermarsi un anno ed essere presente dal 2007 al 2009: particolarmente tormentata la scelta per il 2009: dopo che la canzone vincente è stata squalificata, e la seconda ha rinunciato, Zoli Ádok (finito terzo) ha rappresentato il paese a Mosca, fermandosi alla semifinale. Ritiratasi nel 2010, torna l’anno dopo e centra sempre la finale con Kati Wolf e la canzone “What About My Dreams?” (Mi lesz az álmaimmal?, versione bilingue del suo brano “Szerelem, miért múlsz?”). D’allora si è sempre classificata in Finale: nel 2012, 24° posto con i Compact Disco e il suo brano “Sound of our hearts” (Szíveink dallama), nel 2013, 10° posto con ByeAlex e la sua canzone “Kedvesem (Zoohacker remix)” (Dear), nel 2014 arriva un altro risultato di rilievo, il 5° posto di András Kállay-Saunders con “Running” (Rohanás) e nel 2015, 20° posto con Boggie e il suo brano “Wars for Nothing” (Háborúk a semmiért).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...