ESC 2017 – Spagna: Ecco chi sono i 10 Wildcard semifinalisti dell’#Eurocasting di ‘Objetivo Eurovisión’


download.jpg

L’emittente pubblica spagnola TVE ha rilasciato qualche minuto fa durante il programma web Spain Callingpresentato da Irene Mahía e Paloma González, che ha avuto come ospite speciale il DJ e produttore spagnolo di successo internazionale Juan Magán, i nomi dei 10 interpreti semifinalisti (#los10eurocandidatos) dell’#Eurocasting, fase wildcard di Objetivo Eurovisión 2017, che si sfideranno per prendere l’unico posto disponibile nella Finale Nazionale del Paese, Spain Calling: Objetivo Eurovisión 2017, che si terrà nel mese di febbraio 2017 su La 1.

La votazione per l’#Eurocasting, fase wildcard di Objetivo Eurovisión 2017, si è conclusa all’inizio di questa settimana.

Un totale di 392 canzoni sono state pervenute per partecipare all’#Eurocasting, prima fase della selezione nazionale. Di seguito una giuria composta da esperti musicali (produttori, industria musicale, musicisti, giornalisti, ecc) ha ridotto il numero a 30 canzoni. 

Ora questi dieci semifinalisti (i dieci più votati) saranno ascoltate ancora una volta da una giuria di esperti del settore presieduta dal popolare DJ e producer internazionale Juan Magàn, che ridurrà il numero a 3 brani/interpreti. La scelta dei tre finalisti sarà resa nota il 20 dicembre 2016 alle 17:30 CET durante il programma ‘Spain calling’ su TVE – La 1). 

I tre prescelti si sfideranno poi in uno o show live (simile a un concerto) trasmesso in streaming on-line il 12 gennaio, dove il pubbico selezionerà un vincitore Wildcard. Il pubblico avrà 15 minuti per scegliere l’artista.

L’artista vincitore e la sua canzone dell’#Eurocasting diventerà il primo finalista (wildcard) della selezione nazionale e andrà ad integrare i restanti candidati (presumibilmente 10 artisti) di Objetivo Eurovisión, scelti da TVE internamente (che saranno comunicati prossimamente) per partecipare alla Finale Nazionale che si terrà nel mese di febbraio. 

Il vincitore di Objetivo Eurovisión 2017 e rappresentante della Spagna a Kyiv sarà scelto durante la finale nazionale che si svolgerà nel mese di febbraio con 10 artisti: tra il sabato 11 gennaio e il lunedì  13 febbraio 2017, tramite la decisione congiunta del voto del pubblico e il voto della giuria di esperti, il cui voto conterà per il 50 per cento, per ognuno. L’elenco dei 10 artisti che prenderanno parte allo show finale dell0 Spain Calling: Objetivo Eurovisión 2017 sarà rilasciato il 15 gennaio 2017.

Circolano in proposito i nomi di quelli che dovrebbero essere gli altri nove artisti selezionati internamente dall’ente pubblica spagnola finalisti, tutti non esattamente di primo piano della scena musicale spagnola: Mirela, già vista tre volte alle selezioni nazionali per l’Eurovision Song Contest (2007, 2008, 2009) ed ex La Voz; Mario Jefferson, già partecipante ad Operación Triunfo, con un un album all’attivo e pochi riscontri di vendita; Paula Rojo, già partecipante alla prima edizione di La Voz e Rafa Blas, vincitore di La Voz nel 2012. Ancora non confermati ufficialmente.

Per il secondo anno di seguito TVE userà una selezione nazionale televisiva, Spain Calling: Eurovisión 2017, per scegliere il loro brano/interprete partecipante a Kyiv 2017.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i 10 vincitori della preselezione scelti da più di 55.000 utenti che hanno partecipato al voto della fase wildcard di Objetivo Eurovisión 2017, l’#Eurocasting:

51.jpg

Nieves Hidalgo “Esclava” (Rafael Artesero): Quarantuno anni, di Toledo, cantante flamenca, partecipante all’edizione 2012 del Talent Show La Voz.

Eurovisión 2017 - Nito canta "Luna"

Nito Solsona “Luna” (Nito Música y Chus Santana): Cantante e ballerino, già sul palco eurovisivo come ballerino di Lucía Pérez nel 2011, reduce dal talent show “Fama! A bailar 2” in onda su Divinity.

Nicky Triphook “Daddy’s little girl” (Enrique ‘Nicky’ González Triphook): Anglo-canadese, dopo le selezioni di The X Factor UK ha preso parte  a La Voz.

• Romy Low “In love” (Romy Low (Vanessa Mesa Ortega) y Xasqui Ten (Francesc Ten Martínez)): Rivelazione della musica dance nel 2010, candidata ai Premios de La Música, due singoli di successo all’attivo, che però risalgono al 2011.

Eurovisión 2017 - Pedro Elipe canta "Del dolor"

Pedro Elipe “Del dolor” (Pedro Elipe): Giovane artista esordiente di Zaragoza.

Javián canta "No somos héroes"

• Javián “No somos héroes” (Javián, José Abraham y Juanma Leal): Javier Antón, 42 anni, lanciato dalla prima edizione di Operación Triunfo – OT, avvia la carriera solista dopo anni con la band Fórmula Abierta e i El Regreso de la Década.

• Fruela “Live it up” (Ander Pérez, Javi Reina, Alberto Rousseau, Jeremy Warder y Fruela Fuente): Cantante, attore e presentatore nel Canale 7 di Italia , protagonista alle selezioni dell’edizione 2014 di The X factor UK.

Eurovisión 2017 - LeKlein canta "Ouch!!"

Leklein (Vanesa Cortés) “Ouch!!!” (David Ascanio, Vanesa Cortés, Albert Neve, Abel Ramos): Cantante, dj e artista devota alla musica elettronica, Vanesa Cortés, in arte Vanesa Klein ed è ex-fidanzata della Miss Spagna 2008, Patricia Yurena.

Eurovisión 2017 - Brequette canta "No Emeny"

Brequette (Brequette Cassie) “No enemy” (Brequette Shana Cassie, Bárbara Reyzabal González-Aller (Barei) y Rubén Villanueva Marañón): Sudafricana, seconda alle selezioni 2014 ‘Mira quién va a Eurovisión’ (Look who’s going to Eurovision), dove arrivò a pari merito con Ruth Lorenzo e perse per il voto del pubblico, ex partecipante al Talent Show La Voz (The Voice of Spain) e backing vocals di Barei a Stoccolma.

Rebeca Moss “Volveré por ti” (Rebeca Moss y Luis Rodríguez): Finalista di La Voz. Un singolo di buon successo all’attivo “Don´t Stop“. C’è anche la version italiana del brano.

Tra l’eliminazioni clamorose quella di Padre Damiàn, reso celebre dalla partecipazione all’ultima edizione di La Voz; quella di Javi Soleil, ex componente dei disciolti D’Nash, già sul palco eurovisivo nel 2007 e quella di Ektor Pan, artista che godeva di numeroso seguito fra gli eurofan, ma evidentemente non sufficiente per garantirgli il passaggio.

La Spagna  è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Stoccolma, da Barei (Bárbara Reyzábal González-Aller) e il brano “Say Yay!” (Di’ Hurrah!), scelti attraverso la selezione nazionale: Objetivo Eurovisión.  È la prima canzone spagnola all’Eurovision ad essere cantata interamente in lingua inglese. Questo fatto ha suscitato delle critiche da parte di José María Merino della Real Academia Española, che ha definito “impresentabile, insensato e stupido” per la Spagna mandare all’Eurovision una canzone il cui testo non contiene una singola parola in spagnolo. Barei si è esibita diciannovesima su 26 partecipanti, cclassificandosi ventesima.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest (56 finali), vincendo due volte (nel 1968 con il brano “La, la, la” di Massiel e nel 1969 con Salomé e il suo brano “Vivo cantando” (I Live Singing) che dovette condividere il premio con altre tre cantanti Lulù che rappresentava il Regno Unito,Frida Boccara per la Francia e Lenny Kuhr che rappresentavano i Paesi Bassi. Le quattro canzoni avevano raggiunto lo stesso punteggio ma il regolamento non prevedeva questa ipotesi quindi la vittoria venne assegnata ex aequo. In seguito per evitare questo inconveniente fu modificato il regolamento in modo tale da avere sempre un unico vincitore). Si è classificata per quattro volte all’ultimo posto (nel 1962, 1965 e nel 1983 con Nul points / zero punti e nel 1999).

Negli anni settanta le canzoni proposte hanno ottenuto ottimi piazzamenti ma in seguito non sono mai entrate tra le prime 10 posizioni.

La Spagna fa parte dei Big Five (assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia) dal 1999 e per questo motivo accede di diritto alla serata finale, indipendentemente dai risultati dell’anno precedente. Nel 2012 e nel 2014 è tornata rispettivamente tra i primi dieci con Pastora Soler con la canzone “Quèdate conmigo” (Stay with me) che si è posizionata al decimo posto nella classifica finale e Ruth Lorenzo che con il brano “Dancing in the Rain” (Bailando bajo la lluvia) arriva anche al 10º posto nella classifica finale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...