ESC 2017 – Ungheria: I Jetlag sostituiti da Chase nell’A DAL 2017


chase-1024x575

L’emittente pubblica ungherese MTVA/Duna Television, ha reso noto che i Jetlag sono stati sostituiti per Chase tra i 30 cantanti che prenderanno parte all’A DAL 2017, il loro format di selezione nazionale che determina la canzone e il concorrente ungherese per la per la 62ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2017, che si terrà per la seconda volta in Ucraina, presso l’IEC – Kiev International Exhibition Centre (МВЦ – Міжнародний Виставковий Центр Київ) di Kiev ‬ il 9, 11 e 13 maggio 2017, si terrà il 18 di febbraio 2017.

Nessun motivo chiaro dietro la sostituzione dei Jetlag è stato dato, ma stando alle indiscrezioni dei media ungheresi, il gruppo ei produttori dello show non sono riusciti a trovare alcuna soluzione per la loro partecipazione quest’anno, e hanno deciso di sostituirlo con il cantante Chase che sarà in gara con il brano “Dust in the wind”.

L’A DAL 2017 sarà articolata su 6 turni: 3 fasi di qualificazioni, 2 Semi-finali e una finale. Le tre fasi di qualificazioni da 10 brani/interpreti ciascuna si svolgeranno il 14 Gennaio, il 21 Gennaio e il 28 Gennaio 2017 composte da dieci canzoni in ogni serata. I 6 migliori brani/interpreti selezionati di ciascuna: 5 scelti dalla giuria di esperti così come il migliore selezionato dal televoto del pubblico si qualificheranno per partecipare alle due semifinali, mentre le 2 Semi-finali da nove brani/interpreti ciascuna si svolgeranno il 4 Febbraio e l’11 Febbraio 2017. I 4 migliori brani/interpreti selezionati di ciascuna: 2 selezionati dalla giuria di esperti così come 2 scelti dal televoto del pubblico si qualificheranno per partecipare alla finale che si terrà il 18 Febbraio.

Tuttavia, un Festival acustico on-line sarà lanciato con tutte le canzoni partecipanti all’A Dal 2017 in una speciale versione acustica. Ulteriori dettagli verranno rilasciati dalla MTVA in una data successiva.

Un totale di otto brani/interpreti si sfideranno in finale. La giuria di esperti ridurrà la lista da 8 a 4 brani/interpreti, e saranno questi quattro che si daranno battaglia per rappresentare l’Ungheria a Vienna. Alla fine, i telespettatori (mediante televoto) decideranno chi dovrà rappresentare la Ungheria nel 2017 all’Eurovision Song Contest in Kiev.

Gli spettacoli saranno condotti ancora una volta da Csilla Tatár e Levente Harsányi, mentre i 4 membri della giuria di esperti degli spettacoli televisivi saranno Molnár Ferenc Caramel, Zsédenyi Adrienn Zséda, Frenreisz Károly és Both Miklós, saranno i 4 membri della giuria di esperti degli spettacoli televisivi, mentre il quinto membro della giuria sarà il televoto del pubblico tramite una App (un’applicazione mobile), dove il pubblico potrà esprimere il proprio voto via telefono cellulari. Il pubblico assegnerà punti da 1 a 10, da cui la media conterà come il quinto voto della giuria.

Inoltre, saranno assegnati anche due nuovi premi  ai cantanti e le canzoni in gara in A DAL 2017: il ‘Best Song Lyrics of A DAL 2017’ (A Dal 2017 Legjobb Dalszövege) e il ‘Best New Talent of A DAL 2017’ (A Dal 2017 Legjobb Dalszövege).

Come negli anni precedenti, un totale di 30 brani/interpreti parteciperanno all’A Dal 2017:

  1. Benji (Le Quang Huy) – “Karcok” (Scratches) (Szepesi Zsolt, Le Quang Huy, Máté Gyárfás – Budai Gábor, Máté Gyárfás) 
  2. Berkes Olivér (Zävodi + Olivér Berkes) – “Háttérzaj”  (#háttérzaj, Ecstasy) (Závodi Marcell – Závodi Marcell, Závodi Gábor)
  3. Calidora (Vékony Zoli) – “Glory” (Oberritter Dóra, Szepesi Zsolt – Oberritter Dóra, Baross Attila)
  4. Csondor Kata – “Create” (Csondor Kata, Balogh Roland – Mihola Péter)
  5. The Couple (Eszes Viki) – “Vége van(It’s over) (Berkó Gábor – Berkó Gábor) 
  6. Fedor KYRA – “Got To Be A Day” (Fedor Kyra, Nemes Csaba – Janky Balázs)
  7. Henderson Dávid – “White Shadows” (Henderson David, Tóth Dávid, Ferencz Péter Peet – Henderson David)
  8. Jetlag (Molnár Tamás – Czoller Bence) – “Keresem a bajt” (I ask for trouble) (Molnár Tamás) – Eliminati
  9. Chase – “Dust In The Wind” (Johnny K. Palmer, Somogyvári Dániel – Johnny K. Palmer, Henderson David)
  10. Peter Kovary & The Royal Rebels (Kőváry Péter, Neményi Csaba, Tóth Zsombor, Kovács Csaba ès Nagy Zsolt) – “It’s A Riot” (Kővári Péter Zsolt – Kővári Péter Zsolt)
  11. Kállay Saunders Band (Kállay-Saunders András, Tóth Ádám, Szabó Dániel, Bodoczki Ernő, Vas Gyula és Prohászka Zsolt) – “17” (Kállay András, Szepesi Zsolt, Tóth Ádám – Kállay András)
  12. Kanizsa Gina (Kanizsa Georgina) – “Fall Like Rain” (Várallyay Petra – Várallyay Petra, Várallyay Katus)
  13. Garay Anna Elza & Kása Júlia (Garay Anna Elza ès Kása Júli) – “Jártam” (I went)(Garay Anna Elza – Garay Anna Elza)
  14. Leander Kills (Köteles Leander, Czifra Miklós, Bodor Máté ès Jankai Valentin) – “Élet” (Life) (Köteles Leander – Köteles Leander)
  15. Mrs. Columbo (Dorina Galambos, Héjja Katalin, Heigl László ès Kovács Norbert) – “Frozen King” (Galambos Dorina, Somogyvári Dániel, Héjja Katalin – Galambos Dorina)
  16. Mujahid Zoltán – “On My Own” (Mujahid Zoltán – Johnny K. Palmer)
  17. Muri Enikő – “Jericho” (Sebastian Arman, Joachim Persson – Sebastian Arman, Joachim Persson)
  18. Pál Benjámin – “Father’s Eyes” (Tóth G. Zoltán – Halász Péter)
  19. Pápai Joci (Pápai József) – “Origo Be kell csuknod a szemed” (You need to close your eyes(Pápai József – Pápai József)
  20. PEET PROJECT (Peter Ferencz (Peet), Attila Závodi, Olivér Magán, Martin Gudics ès Marcell Gudics) – “Kill Your Monster” (Ferencz Péter, Magán Olivér – Henderson Dávid)
  21. Radics Gigi (Radics Georgina) – “See It Through” (Radics Georgina, Radics Tamás – Riba Zoltán, Johnny K. Palmer)
  22. Roma Soul (Farkas István Gitár, Kovács Máté, Molnár Tibor Attila, Balogh László, Bodóczki Ernő ès Oláh Gergő) – “Nyitva a ház” (Open house) (Farkas István – Pajor Tamás)
  23. Sapszon Orsi (Sapszon Orsolya) – “Hunyd le a szemed(Close your eyes) (Sapszon Bálint – Csenki Dóra, Sapszon Orsi)
  24. Singh Viki (Singh Viktória Kudrat)– “Rain” (Harmath Szabolcs – Iványi Angelika)
  25. Soulwave (Fodor Máté, Huszár Ádám, Szabó Ferenc, Góczán Gábor és Holdosi Attila) – “Kalandor” (Adventurer) (Fodor Máté, Huszár Ádám, Góczán Gábor, Szabó Ferenc – Fodor Máté)
  26. Spoon 21 (Grósz Márton, Teremy Kristófb, Földesi Péter, Nagy Miklós, Miklós György ès Klaus) – “Deák” (Földesi Péter, Grósz Márton, Nagy Miklós Adrián, Teremy Kristóf – Földesi Péter, Grósz Márton, Nagy Miklós Adrián, Teremy Kristóf)
  27. Szabó Ádám – “Together” (Somogyvári Dániel, Szabó Ádám – Kozma Kata)
  28. Szabyest (Szabó Szabolcs Achilles) – “Szerelem kell” (Love must) (Szabó Szabolcs Achilles – Szabó Szabolcs Achilles)
  29. The WiNgs (Szobolits Balázs, Szűcs László, Harmath-Hodászi Klára, Móré Attila, Fehér Krisztina és Tragi Kornélia) – “Mint a hurrikán!(Like a hurricane) (Szobolits Balázs – Szobolits Balázs)
  30. Tóth Andi – “I’ve Got A Fire” (Johnny K. Palmer, Somogyvári Dániel – Johnny K. Palmer)
  31. Totova and Freddie Shuman feat Lotfi Begi (Tóth Gabi TOTOVA ) – “Hosszú idők” (Long time) (Tóth Gabriella TOTOVA, Molnár Tibor, Lotfi Begi, Nagy Dávid (Dave Martin) – Molnár Tibor)

La scorsa edizione tenutasi a Stoccolma, l’Ungheria è stata rappresentata da Freddie (Fehérvári Gábor Alfréd) con il suo brano “Pioneer” (Pioniere) (scelti attraverso l’edizione 2016 dell’A Dal). Freddie si è esibito per quarto nella Prima Semi-Finale, piazzandosi al quarto posto su 18 partecipanti ottenendo 197 punti. È stato terzo nel televoto con 119 punti e ottavo nel voto della giuria con 78 punti, e ha ricevuto il massimo di 12 punti dalla giuria della Repubblica Ceca. Essendo arrivato fra i primi 10 nella semifinale, Freddie si è qualificato per la Finale, dove ha cantato per quinto su 26 partecipanti ed è arrivato diciannovesimo su 26 partecipanti, ottenendo 108 punti in totale: 56 dal televoto e 52 dalla giuria.

L’Ungheria, ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994, ma già l’anno prima tento di qualificarsi all’evento partecipando alla semifinale preliminare del 3 Aprile 1993 tenutasi a Lubiana ‘Kvalificacija za Millstreet’ (Qualificazione per Millstreet), dove non passò il turno con Andrea Szulák e il suo brano “Árva reggel” (Lonesome morning). Il risultato migliore rimane fino ad ora il 4° posto ottenuto proprio con la canzone di debutto “Kinek mondjam el vétkeimet?” (To whom can I tell my sins?), eseguita da Friderika Bayer.

Il Paese partecipa alla manifestazione in maniera irregolare con 14 partecipazioni (12 finali): presente dal 1994 al 1998, torna nel 2005 centrando la finale, per poi fermarsi un anno ed essere presente dal 2007 al 2009: particolarmente tormentata la scelta per il 2009: dopo che la canzone vincente è stata squalificata, e la seconda ha rinunciato, Zoli Ádok (finito terzo) ha rappresentato il paese a Mosca, fermandosi alla semifinale. Ritiratasi nel 2010, torna l’anno dopo e centra sempre la finale con Kati Wolf e la canzone “What About My Dreams?” (Mi lesz az álmaimmal?, versione bilingue del suo brano “Szerelem, miért múlsz?”). D’allora si è sempre classificata in Finale: nel 2012, 24° posto con i Compact Disco e il suo brano “Sound of our hearts” (Szíveink dallama), nel 2013, 10° posto con ByeAlex e la sua canzone “Kedvesem (Zoohacker remix)” (Dear), nel 2014 arriva un altro risultato di rilievo, il 5° posto di András Kállay-Saunders con “Running” (Rohanás) e nel 2015, 20° posto con Boggie e il suo brano “Wars for Nothing” (Háborúk a semmiért).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...