Sanremo 2017: ‘Area Sanremo’ diventa grande


area sanremo

‘Area Sanremo’ cresce e si appresta a diventare un concorso-accademia nazionale, che manterrà però la centralità sulla città dei fiori ed il controllo artistico della Fondazione Sinfonica. Previsto un aumento di partecipanti e due mesi di selezioni a Sanremo.

È stato ufficializzato nelle ultime l’accordo con la ‘Anteros Produzioni’, azienda che produce spettacoli e manifestazioni tra cui anche il concorso di Castrocaro, che si occuperà dell’organizzazione di una serie di selezioni regionali in tutta Italia, dalle quali verranno scelti i partecipanti alla fase finale a Sanremo. Un accordo importante che avrà una triplice valenza per ‘Area Sanremo’: sarà possibile avere un numero di partecipanti superiore a quello dello scorso anno, farà introitare 74mila euro in più alla Fondazione e consentirà ai partecipanti di risparmiare 100 euro (da 350 a 250) sul costo dell’iscrizione.

La ‘Anteros’ è la stessa azienda che ha organizzato il tour di ‘Area Sanremo’ e, quella di quest’anno sarà una sperimentazione che potrebbe essere migliorata ed ampliata per il 2018. L’organizzazione delle selezioni regionali, che non potranno essere meno di 10 ma si presume possano essere molte di più, è totalmente a carico della ‘Anteros’ ma, le scelte artistiche saranno tutte della commissione che verrà allestita dalla Fondazione Sinfonica.

Le iscrizioni alle fasi regionali saranno totalmente gestite a Sanremo e poi distribuite per le varie selezioni. Il costo andrà alla Fondazione Sinfonica, mentre la Anteros trarrà guadagno dalla vendita delle serate e dalle sponsorizzazioni sui vari territori.

Ci saranno altri due vantaggi per ‘Area Sanremo’: la Rai ha già espresso interesse per le riprese delle selezioni regionali e, quindi, il concorso avrà un ulteriore appeal per le prossime stagioni. In più, in considerazione del probabile aumento delle iscrizioni, sarà necessario organizzare i corsi ‘spalmati’ sui mesi di ottobre e novembre, con l’organizzazioni di semifinali e finali, prima di consegnare i vincitori alla Rai, per la scelta dei cantanti da portare al Festival.

Ancora da verificare se, per l’edizione 2017 di ‘Area Sanremo’ che vedrà le prime selezioni già dal mese di marzo, potrà vantare la promozione di 3 partecipanti anziché 2 al Festival. Una decisione che dovrà essere presa dalla Rai, in accordo con il Comune, anche in fase di rinnovo della convenzione che sta per scadere.

Da ricordare che Area Sanremo è un concorso canoro che qualifica un numero di artisti non superiore al 25% dei partecipanti alla sezione “Giovani” dell’edizione seguente del Festival della canzone italiana di Sanremo.

La manifestazione è stata istituita nel 1997 con il nome di Accademia della Canzone di Sanremo, che ha mantenuto fino al 2002, prima della sospensione per un anno, dopo il quale è stato riproposto come SanremoLab, denominazione ufficiale fino all’edizione 2010.

Ai vincitori della prima edizione non era stata garantita la partecipazione al Festival dell’anno successivo, ma soltanto a Sanremo Giovani 1997, selezione finale dei partecipanti alla competizione principale, che ha visto qualificarsi tutti i tre artisti.

Al concorso è abbinato un percorso formativo che propone masterclass con docenti di chiara fama, incontri con esperti del settore – discografici, arrangiatori, direttori d’orchestra, foniatri, etc – e anche con importanti artisti.

Nei mesi da settembre a novembre si tengono a Sanremo i corsi, al termine dei quali si svolgono le selezioni per l’esibizione davanti alla Commissione Artistica del concorso e successivamente alla Commissione Artistica della RAI, la quale sceglie tra i finalisti gli artisti da ammettere alla successiva edizione del Festival nella sezione Giovani.

Nel 2007 e 2008 il Direttore Artistico e Presidente della Commissione è stato il giornalista Massimo Cotto, mentre quella del 2009 è stata affidata al giornalista Paolo Giordano, con la supervisione artistica di Stefano Senardi.

Nel febbraio 2014 esce ” Area Sanremo 2013 – La compilation” prodotta dall’etichetta indipendente ApM Progetto Musica di Latina contenente i brani dei 22 finalisti.

Albo d’Oro:

  • 1997 – Accademia della Canzone di Sanremo: Luca Sepe, Federico Stragà, Nitti & Agnello
  • 1998 – Accademia della Canzone di Sanremo: Quintorigo, Elena Cataneo, Boris
  • 1999 – Accademia della Canzone di Sanremo: Lythium, Claudio Fiori, B. A. U.
  • 2000 – Accademia della Canzone di Sanremo: Moses, Carlito, Ricky Anelli, Isola Song
  • 2001 – Accademia della Canzone di Sanremo: Anna Tatangelo, Archinuè, Botero, Andrea Febo
  • 2002 – Accademia della Canzone di Sanremo: Roberto Giglio, Allunati, Marco Fasano, Filippo Merola
  • 2003 – concorso sospeso
  • 2004 – SanremoLab: Veronica Ventavoli, Giovanna D’Angi, Christian Lo Zito
  • 2005 – SanremoLab: Tiziano Orecchio, Monia Russo, Antonello
  • 2006 – SanremoLab: Stefano Centomo, Pquadro, Khorakhanè
  • 2007 – SanremoLab: Giua, Ariel, Valeria Vaglio
  • 2008 – SanremoLab: Arisa, Simona Molinari
  • 2009 – SanremoLab: Romeus, Jacopo Ratini
  • 2010 – SanremoLab: Roberto Amadè, Gabriella Ferrone
  • 2011 – Area Sanremo: Bidiel, Iohosemprevoglia
  • 2012 – Area Sanremo: Irene Ghiotto, Renzo Rubino
  • 2013 – Area Sanremo: Vadim, Bianca
  • 2014 – Area Sanremo: Amara, Chanty
  • 2015 – Area Sanremo: Mahmood, Miele
  • 2016 – Area Sanremo: Valeria Farinacci, Braschi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...