ESC 2017 – Spagna: Azúcar Moreno e David Rees nell’Interval Act della fase finale del Wildcard dell’#EuroCasting di ‘Objetivo Eurovisión’


L’emittente pubblica spagnola TVE ha annunciato quest’oggi che il duo musicale Azúcar Moreno e il giovane cantante David Rees, che ha spazzato questo Natale con un video virale su Youtube in cui ha versionato 55 successi del 2016 in 4 minuti, saranno gli ospiti speciali che si esibiranno durante l’Interval act della fase finale dell’#EuroCasting, fase wildcard di Objetivo Eurovisión 2017, in cui 3 interpreti (e relativi brani) si sfideranno per prendere l’unico posto disponibile nella Finale Nazionale del Paese, Objetivo Eurovisión 2017, che si terrà il prossimo 12 febbraio 2017 alle ore 20:00 CET su La 1 .

cabecera-de-la-final-del-eurocasting

L’#EuroCasting sarà trasmesso in diretta streamig on-line domani giovedì 12 gennaio alle 20:00 CET sul sito ufficiale della TVE, rtve.es, della durata di un’ora, presso la via Virgilio nº1, Ciudad de la Imagen, Pozuelo de Alarcón (Madrid). 

Il programma sarà condotto da Irene Mahía e Paloma G. Quirós, mentre nel corso della serata (che è disponible anche attraverso il servizio Botón Rojo/ Red Button), ci saranno anche due ospiti speciali che si esibiranno in un omaggio all’Eurovision: il duo musicale composto dalle due sorelle spagnole, Toñi e Encarna Salazar, Azúcar Moreno nel 1990 rappresentarono la Spagna all’Eurovision Song Contest a Zagabria. Il quinto posto della loro canzone “Bandido” lanciò le due sorelle nell’olimpo musicale spagnolo ed internazionale; e il giovane cantante David Rees, che ha spazzato questo Natale con un video virale su Youtube in cui ha versionato 55 successi del 2016 in 4 minuti.

Durante la serata finale i tre prescelti (1.Javián, 2.Fruela e 3.LeKlein, in ordine di esibizione) si contenderanno l’unico posto disponibile per partecipare nella Finale Nazionale del Paese, Objetivo Eurovisión 2017. Subito dopo le esibizioni dal vivo dei tre finalisti, TVE aprirà un periodo di votazione dalla durata di 15 minuti, dove il pubbico selezionerà il vincitore Wildcard attraverso un’App o sul sito ufficiale RTVE.es/eurocasting.

leklein-fruela-y-javian

Ecco di seguito i 3 finalisti che si sfideranno per prendere l’unico posto disponibile nella Finale Nazionale del Paese, Objetivo Eurovisión 2017: 

javian-durante-los-ensayos-del-eurocasting-2017

• Javián – No somos héroes” (Javián (Francisco Javier Antón Díaz), José Abraham y Juanma Leal): Javier Antón, 42 anni, lanciato dalla prima edizione di Operación Triunfo – OT, avvia la carriera solista dopo anni con la band Fórmula Abierta e i El Regreso de la Década.

Fruela durante los ensayos del Eurocasting 2017.jpg

Fruela – “Live it up” (Ander Pérez, Javi Reina, Alberto Rousseau, Jeremy Warder y Fruela Fuente): Cantante, attore e presentatore nel Canale 7 di Italia, protagonista alle selezioni dell’edizione 2014 di The X factor UK. In Italia è un volto noto per chi segue le trasmissioni di giochi: è infatti il conduttore di 888 Casinò, in onda sull’emittente 7 Gold.

LeKlein durante los ensayos del Eurocasting 2017.jpg

LeKlein (Vanesa Klein, Vanesa Cortés) – “Ouch!!!” (David Ascanio, Vanesa Cortés, Albert Neve, Abel Ramos): Cantante, dj e artista devota alla musica elettronica, Vanesa Cortés, in arte Vanesa Klein ed è ex-fidanzata della Miss Spagna 2008, Patricia Yurena. Ha all’attivo un paio di successi dance molto suonati dalle discoteche di Ibiza, ma è una delle dj e producer più famose in Spagna.

L’artista vincitore e la sua canzone dell’#Eurocasting diventerà il primo finalista (wildcard) della selezione nazionale e andrà ad integrare i restanti candidati (presumibilmente 6 artisti) di Objetivo Eurovisión, scelti da TVE internamente (che saranno comunicati durante la serata finale dello show di domani) per partecipare alla Finale Nazionale che si terrà l’1 febbraio 2017, in cui gli utenti (soltanto il pubblico da casa) sceglieranno il loro candidato preferito votando attraverso un’App oficial de Eurovisión de RTVE.es – disponibile sia per iOS (iPhone o iPad) che per Android – (collegandovi al momento dell’apertura delle votazioni (a seguito dell’esibizione di ogni singolo cantante) oppure attraverso il sito ufficiale di rtve.es/eurocasting. Solo sarà consentito un voto per mobile / IP, sarà possibile esprimere la propria preferenza durante 15 minuti e il voto sarà aperto anche per gli utenti internazionali. Ogni artista sarà abbinato ad un codice di identificazione).

Il vincitore di Objetivo Eurovisión 2017 e rappresentante della Spagna a Kiev sarà scelto durante la finale nazionale che si svolgerà l’1 febbraio con 6 artisti, tramite la decisione congiunta del voto del pubblico e il voto della giuria di esperti, il cui voto conterà per il 50 per cento, per ognuno. 

Maika Barbero, Manel Navarro, Mario Jefferson, Mirela Cabero y Paula Rojo .jpg

Circolano in proposito i nomi di quelli che dovrebbero essere gli altri cinque artisti selezionati internamente dall’ente pubblica spagnola finalisti, tutti non esattamente di primo piano della scena musicale spagnola: Mirela Cabero, già vista tre volte alle selezioni nazionali per l’Eurovision Song Contest (2007, 2008, 2009) ed ex La Voz. Brano scritto da Tony Sánchez-Ohlsson; Mario Jefferson, già partecipante ad Operación Triunfo, con un un album all’attivo e pochi riscontri di vendita. Brano scritto da Chris Wahle; Paula Rojo, già partecipante alla prima edizione di La Voz. Brano “Lo que nunca fue” (What it never was) scritto da Álvaro Bárcena Suárez.; Maika Barbero, finalista della prima edizione dei Talent Show La Voz e ‘Levántate All Stars’, già vista anche tra i 19 semifinalisti nella selezione nazionale svizzera nel 2016. Ha anche partecipato nel Baltic Song Contest, questa volta rappresentando la Spagna e raggiungendo la seconda posizione. Brano “Goodbye Hell” scritto da Rafael Artesero and José Juan Santana; e Manel Navarro, una giovane promessa della musica, nato 20 anni fa a Sabadell (Barcellona) e recentemente firmato da Sony Music. Nella sua breve ma intensa carriera ha pubblicato alcuni singoli che sono stati ricevuti molto bene come quello di “Brand new day” e”Candle”. Il brano possibilmente  sarà “Do it for your lover“. 

La Spagna  è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Stoccolma, da Barei (Bárbara Reyzábal González-Aller) e il brano “Say Yay!” (Di’ Hurrah!), scelti attraverso la selezione nazionale: Objetivo Eurovisión.  È la prima canzone spagnola all’Eurovision ad essere cantata interamente in lingua inglese. Questo fatto ha suscitato delle critiche da parte di José María Merino della Real Academia Española, che ha definito “impresentabile, insensato e stupido” per la Spagna mandare all’Eurovision una canzone il cui testo non contiene una singola parola in spagnolo. Barei si è esibita diciannovesima su 26 partecipanti, cclassificandosi ventesima.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest (56 finali), vincendo due volte (nel 1968 con il brano “La, la, la” di Massiel e nel 1969 con Salomé e il suo brano “Vivo cantando” (I Live Singing) che dovette condividere il premio con altre tre cantanti Lulù che rappresentava il Regno Unito,Frida Boccara per la Francia e Lenny Kuhr che rappresentavano i Paesi Bassi. Le quattro canzoni avevano raggiunto lo stesso punteggio ma il regolamento non prevedeva questa ipotesi quindi la vittoria venne assegnata ex aequo. In seguito per evitare questo inconveniente fu modificato il regolamento in modo tale da avere sempre un unico vincitore). Si è classificata per quattro volte all’ultimo posto (nel 1962, 1965 e nel 1983 con Nul points / zero punti e nel 1999).

Negli anni settanta le canzoni proposte hanno ottenuto ottimi piazzamenti ma in seguito non sono mai entrate tra le prime 10 posizioni.

La Spagna fa parte dei Big Five (assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia) dal 1999 e per questo motivo accede di diritto alla serata finale, indipendentemente dai risultati dell’anno precedente. Nel 2012 e nel 2014 è tornata rispettivamente tra i primi dieci con Pastora Soler con la canzone “Quèdate conmigo” (Stay with me) che si è posizionata al decimo posto nella classifica finale e Ruth Lorenzo che con il brano “Dancing in the Rain” (Bailando bajo la lluvia) arriva anche al 10º posto nella classifica finale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...