ESC 2017 – Svizzera: Resi noti il nome dei compositori e degli autori dell’Eurovision Song Contest 2017 – Entscheidungsshow


eurovision_song_contest_2017_entscheidungsshow_span8

L’emittente pubblica svizera SRG SSR, composta dall’emittenti regionali  RSI, (di lingua italiana), RTR (di lingua romancia), RTS (di lingua francese) e SRF (di lingua tedesca) ha annunciato qualche minuto fa i nomi dei compositori e degli autori dei 6 brani finalisti che si disputeranno il rappresentare la Svizzera alla 62ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2017, che si terrà per la seconda volta in Ucraina, presso l’IEC – Kiev International Exhibition Centre (МВЦ – Міжнародний Виставковий Центр Київ) di Kiev ‬ il 9, 11 e 13 maggio 2017, il prossimo 5 febbraio alle ore 18:30 Uhr (20:00 CET) presso lo Studio 1 di Zurigo. 

Lo scorso 04 dicembre 2016 si è tenuto a Zurigo il «LiveCheck», della selezione nazionale della Svizzera, ‘ESC 2017 – Die Entscheidungsshow’ dove sono stati scelti i 6 finalisti, quelli che adesso si giocheranno il biglietto per l’Eurovision Song Contest in quota Svizzera per il 2017, nella la trasmissione nazionale in diretta del 5 febbraio 2017 a Zurigo condotta da Sven Epiney.

Durante lo show si esibirà come artista invitato il cantante e violinista Sebalter – rappresentate della Svizzera all’Eurovision Song Contest 2014 con la canzone, “Hunter of Stars”, arrivata in finale raggiungendo il tredicesimo posto con 64 punti, conseguendo il migliore risultato della Svizzera all’Eurovision dopo 8 anni – che anticiperà il suo nuovo singolo, «Weeping Willow» del suo album «Awakening». Alla fine saranno unicamente i telespettatori a decidere tramite il televoto chi rappresenterà la Svizzera all’Eurovision Song Contest 2017 in Ucraina.

switzerland-finalists-2017-600x360

Ecco di seguito i sei candidati che si disputeranno il rappresentare la Svizzera al prossimo Eurovision Song Contest:

01.NADYA– «The Fire In The Sky» (Ricardo Sanz – Ricardo Sanz): All’anagrafe Nadia Maria Endrizzi, ha 23 anni e viene dal Principato del Liechtenstein. Abita a San Gallo (Basilea), di origini italiane. Si definisce chiassosa, eccentrica, divertente. All’età di sei anni ha cominciato a prendere lezioni di pianoforte e voleva diventare cantante lirica e ammaliare tutto il mondo con la sua voce. È stata finalista a Switzerland’s Got Talent (Die grössten Schweizer Talente 2016, I più grandi talenti svizzeri 2016). Vorrebbe rappresentare la Svizzera all’ESC per poter sorprendere l’Europa.

02.Ginta Biku – «Cet Air Là» (Ginta Biku and LIM (Salim Lakhdari) – Johan Czerneski und Daniel Kromo Kromolowski): Gintarė Kubiliūtė, è una cantautrice ventinovenne lituana di nascita che abita a Lugano. È stata cresciuta dalla mamma lituana e dal papà sudafricano. Ha lavorato in Italia, prima come tecnico del suono e successivamente come produttrice discografica. Ha scritto la sua prima canzone a quattro anni. Per lei, una giornata perfetta si conclude in Svizzera, con un tè alle erbe dell’Engadina e un cucchiaino di miele, un libro in mano in una casa piena d’amore. I suoi amici dicono che lei sia creativa e generosa. Ama la vita. Ispira ed è ispirata. È una perfezionista. Da bambina organizzava spettacoli per la sua famiglia e ne devolveva poi il «ricavato» a una buona causa, donandolo ad esempio a un rifugio per animali. Si prepara a un’esibizione con esercizio, esercizio e ancora esercizio, con la meditazione e la visualizzazione.Inoltre, è stata protagonista due anni fa al Coca Cola Summer Festival, nel 2015 rappresentante svizzera al New Wave Festival di Sochi in Russia. Già Miss Muretto, ha un EP all’attivo, ‘1.0’ e una partecipazione a Castrocaro, che le permette di vincere il primo premio della critica del Festival.  Vuole assolutamente vincere l’ESC e portare il concorso a casa, cioè nelle case degli svizzeri. È convinta che la Svizzera ce la possa fare. Il suo obiettivo consiste nel portare il pubblico a un nuovo livello di intrattenimento. Garantisce agli spettatori emozioni e un’esperienza sensoriale.

03. Michèle – «Two Faces» (Laura Kloos, Hermann Niesig, Nils Brunkhorst und Michèle Bircher – Laura Kloos, Hermann Niesig, Nils Brunkhorst und Michèle Bircher): Michéle Bircher, ha sedici anni. Viene da Lampenberg, nel Cantone Basilea Campagna. Nel 2013 ha partecipato a «The Voice Kids» in Germania e ha vinto. Alla tenera età di sei anni ha vinto una serata di karaoke durante le vacanze. Nel 2015 ha raggiunto il settimo posto nella classifica album svizzera con il suo EP «Evolution». È già andata in scena con i Söhnen Mannheims (il suo coach Henning, a «The Voice Kids» è membro dei Söhnen Mannheims). Dall’estate del 2016 frequenta il liceo con orientamento pedagogico. È la partecipante più giovane in gara. Da piccola voleva fare la stilista. È molto maldestra: praticamente ogni giorno combina un nuovo pasticcio. Non ha molti nomi in testa quando pensa alla musica schlager, ma indica Helene Fischer come modello per lo stile. È la partecipante più giovane in gara al Live Check. Con la sua incredibile energia vuole occuparsi delle feste all’ESC.

04. Freschta (Freschta Akbarzada) – «Gold» (Iris Bösiger – Iris Bösiger, Christoph Bauss, Christopher Heath, Simon Adrian, Freschta Akbarzada): Freschta Akbarzada di 20 anni, abita a Turgi, nel Canton Argovia. I suoi genitori sono originari dell’Afghanistan. Da piccola, Freschta voleva fare la poliziotta. Nel 2014 è arrivata a un passo dalla finale diThe Voice of Switzerland.

 

05. Shana Pearson – «Exodus» (Denniz Jamm (RoastingHouse Music), Andreas Stone Johansson (RoastingHouse Music), Mahan Moin (DWB) – Denniz Jamm (RoastingHouse Music), Andreas Stone Johansson (RoastingHouse Music), Mahan Moin (DWB)): Nata a Ginevra da padre svizzero e mamma statunitense, ha trentuno anni, è nata a Ginevra, ma abita a Losanna. Tre aggettivi per definirla: esplosiva, sorridente e impaziente. Suo papà è svizzero, mentre sua mamma è originaria degli Stati Uniti. La sua bisnonna era cantante d’opera. Già a otto anni, Shana cantava in un coro. A sedici anni ha cominciato a scriversi le sue canzoni. Con il suo primo album, «Regarde Moi», nel 2009 ha ottenuto un disco d’oro. Nell’estate 2011 è arrivata al secondo posto delle classifiche francesi insieme a DJ Big Ali con “Sending out an SOS”. I due hanno poi girato tutta l’Europa in tour. Nel 2013 ha aperto il concerto di Justin Bieber a Strasburgo e quelli di Sean Paul, Soprano e Zaho. A ottobre del 2016, Shana ha pubblicato il suo nuovo EP «Fearless». Già vista anche al Die grosse Entscheidungsshow 2015 con il brano “Kevlar Heart”.

06. Timebelle «Apollo» (Elias Näslin, Nicolas Günthardt and Alessandra Günthardt – Elias Näslin, Nicolas Günthardt and Alessandra Günthardt): È una band multiculturale svizzero-rumena di Berna, composta da: Miruna Manescu, Samuel Forster, Emanuel Daniel Andriescu, Sandor Torok, Rade Mijatović (Раде Мијатовић) e Christoph Siegrist. Due anni fa è arrivata alla selezione nazionale, a un soffio dalla vittoria. Si è fermata al secondo posto con “Singing About Love”. Della band di allora sono rimasti soltanto tre componenti: Miruna di ventisette anni ed Emanuel, originari della Romania e Samuel viene dalla Svizzera orientale. Miruna ha ventisette anni. Il suo più grande amore è il cioccolato… che sia uno dei motivi che l’hanno portata a vivere in Svizzera?. In Romania era una superstar. Con Apollo il gruppo vuole finire quello che ha cominciato nel 2014: andare all’Eurovision Song Contest per la Svizzera. Il loro motto è: tutto succede per un motivo. Forse, semplicemente, il 2014 non era il momento giusto per loro. Adesso sono pronti al 100%.

Come già detto, non ci sarà più una giuria di esperti a scegliere il rappresentante: tutto sarà infatti in mano al pubblico, per  cercare di tornare in finale dopo due edizioni fallimentari.

Nella scorsa edizione tenutasi a Stoccolma, la Svizzera è stata rappresentata da Rykka con il suo brano “The last of our kind” (scelti tramite la selezione nazionale svizzera Die Große Entscheidungsshow 2016). Rykka si è esibita nella Seconda Semi-Finale, svoltasi il 12 maggio 2016, senza qualificarsi per la Finale del 14 maggio (17° posto con 4 punti, ultimo posto).

Il Paese ha partecipato all’Eurovision Song Contest per la prima volta nel 1956, da allora ha vinto due edizioni, nel 1956 con Lys Assia e il suo “Refrain” e nel 1988 con Céline Dion e il suo brano “Ne Partez pas sans moi”, mentre sono 4 le edizioni a cui non ha partecipato (relegata) nel 1995, 1999, 2001 e nel 2003. Dalle 57 presenze nel Festival (48 finali), la Svizzera ha inviato 57 brani, 24 dei quali erano in francese, dodici in tedesco, undici in italiano, dodici in inglese e una in romancio. Entrambe le canzoni vincitrici della Svizzera sono stati cantati in francese.

A causa degli scarsi risultati nelle edizioni precedenti, dal 2004, la Svizzera non è riuscita a qualificarsi per la Finale, con 3 ultimi posti (uno con ‘nul point’ nel 2004 con Piero Esteriore & The Music Stars e il brano “Celebrate!”), e sono 4 le edizioni in cui è qualificata (2005 (8°), 2006 (16°), 2011 (25°) e nel 2014 (13°)).

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...