ESC 2017 – Austria: Il 28 febbraio sarà presentato il brano di Nathan Trent per Kiev


nathan-trent

L’emittente pubblica austriaca ÖRF ha confermato oggi che il brano con cui Nathan Trent, rappresentante dell’Austria alla 62ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2017, si esibirà sul palco dell’IEC – Kiev International Exhibition Centre (МВЦ – Міжнародний Виставковий Центр Київ) di Kiev sarà presentato il prossimo 28 febbraio.

La notizia è stata ufficializzata quest’oggi dal proprio artista in una intervista on the red carpet for the Der Kristallzauber concert, held in Seefeld, Tyrol – Nathan’s home State.

La canzone con cui si esibirà a Kiev, è stata scritta dallo stesso cantante.

https://vk.com/video_ext.php?oid=-3320130&id=456240489&hash=c210556a65fc62bf

Nathan Trent, nato il 4 novembre 1992 (24 anni) a Innsbruck da padre austriaco e madre italiana, è un artista emergente e compositore di musica pop e R’n’B, che viene da una famiglia di musicisti (il padre è violinista nell’orchestra del Teatro Nazionale di Innsbruck), è bilingue italiano/tedesco.

Prende lezioni private di violino e pianoforte dall’età di 3 anni.  Da bambino aha partecipato a vari spettacoli e performance teatrali e musicali e a formarsi come attore e cantante in giovanissima età. Ad undici anni ha partecipato al talent per bambini Kiddy Contest, terminando nono con il brano Fußball. Nel 2011 ha partecipato alla versione tedesca di X Factor (durata solo tre edizioni) in coppia con Daniel Leitner: il nome del duo era Boyz II Hot. I due sono stati i primi a uscire di scena nei live show. Facevano parte del team di Sarah Connor. La scorsa estate il suo primo singolo “Like It Is” è stato un grande successo in Austria.

Nel corso degli ultimi quattro anni, Trento ha studiato canto, recitazione e danza e, a sua volta ha partecipato a produzioni con attori famosi e prestigiosi austriaci nel Theater in der Josefstadt ed ha avuto una parte nel cortometraggio Eisland.

Nathanaele Koll ha inziato a scrivere le sue prime canzoni all’età di soli undici anni. Un decennio più tardi, l’artista compone, scrive, arrangia e produce le sue canzoni. Gli anni di esperienza in vari programmi di musica lo hanno aiutato a trovare il suo stile personale noto per il suo carisma. Professori, registi e produttori lo descrivono come un musicista eccezionalmente dotato di un timbro unico.

Un fatto curioso relativo alla scelta austriaca, Nathan Trent era già tra i 33 artisti che avevano superato la prima fase della selezione nazionale della Germania per la scelta del cantante e della canzone che rappresenteranno la Germania alla 62ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2017, l’Eurovision Song Contest – Unser Song 2017.

L’Austria  è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Stoccolma, da ZOË e il brano “Loin d’Ici” (Far from here) (scelti attraverso la selezione nazionale: Wer singt für Österreich?), classificandosi al 13° posto nella Finale.

L’Austria ha partecipato quarantanove volte all’Eurovision Song Contest (45 Finali). Il paese ha vinto due volte, nel 1966, Udo Jürgens vinse con “Merci Chérie” (Thank you, darling) e nel 2014 Conchita Wurst ha trionfato con “Rise like a Phoenix”.

Si è classificata per otto volte all’ultimo posto: nel 1957, 1961, 1962, 1979, 1984, 1988, 1991 e nel 2015.

Le partecipazioni nel nuovo millennio dell’Austria sono state caratterizzate da canzoni un pò particolari che si discostano dallo stile pop tipico dell’evento. Nell’edizione 2003 il cantante comico Alf Poierha cantato “Weil Der Mensch Zählt” (Man is the measure of all things, letteralmente “Because the human counts”), una canzone che parla di una fattoria di animali, che conquista il sesto posto. Nell’edizione 2004 è stata rappresentata dalla boyband Tie Break (ultima finale per il Paese alpino fino al 2011), mentre nell’2005 è rappresentata dalla folk bandGlobal Kryner che ha presentato una canzone in un improbabile mix latino tirolese, “Y así” (Like that), che finisce 21º in Semi-Finale. Proprio per questo pessimo risultato, l’ÖRF ha deciso di non partecipare all’edizione del 2006 adducendo come motivazione la scarsa valorizzazione della musica austriaca nella manifestazione ma soprattutto un sistema di voto che non rispecchierebbe i valori musicali; nonostante ciò trasmise lo stesso la kermesse. Dopo la deludente partecipazione nel 2007, annunciò il ritiro per il 2008 con le stesse motivazioni di 2 anni prima, ma l’ÖRF garantitì comunque la messa in onda. Non così per il 2009, quando essa trasmise solo i voti per verificare l’equità del nuovo sistema, mentre nel 2010 l’evento non è stato trasmesso.

Nel 2011 l’ÖRF ha deciso di tornare al concorso, mandando Nadine Beiler che ha vinto la selezione nazionale; arrivata in finale, raggiunge il 18º posto. Nel 2012, la selezione premia il duo rap dell’Alta AustriaTrackshittaz (già secondo l’anno prima): il brano “Woki mit deim Popo” non supera la Semi-Finale. All’2013, viene rappresentata da Natália Kelly che però non riesce a raggiungere la finale. Nell’edizione del 2014, raggiunge il secondo successo dopo 48 anni dalla prima vittoria, con Conchita Wurst, scelta internamente, che ottiene 290 punti dalle varie nazioni. Nell’edizione casalinga, non ottiene alcun punto. Nell’edizione 2016, la vincitrice della finale nazionale Zoe con “Loin d’ici” arriva in finale dove chiude 13°.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...