Sanremo 2017: Anche Diletta Leotta ospite al Festival di Sanremo 2017


Diletta Leotta.jpg

Il nome di Diletta Leotta si aggiunge alla lista degli ospiti del prossimo Festival di Sanremo condotto da Maria De Filippi e Carlo Conti.

Diletta Leotta parteciperà al Festival di Sanremo 2017 come ospite. La conduttrice di Sky Sport si aggiunge quindi alla lunga lista di interventi previsti per la prossima kermesse canora condotta da Carlo Conti e Maria De Filippi, in partenza dal 7 febbraio 2017.

Volto noto di Sky, la giovanissima presentatrice si è resa protagonista di una carriera fulminea, avviata nel 2015 a seguito di un affiancamento nella trasmissione Serie B Studio, condotto da Gianluca Di Marzio. Diletta Leotta si è fatta immediatamente notare, anche per la sua bellezza, ed è oggi uno dei volti di punta della rete.

 Il suo nome si aggiunge quindi alla lunga lista di ospiti che si avvicenderanno sul palco del Teatro Ariston. Si comincia con Tiziano Ferro, primo atteso ospite musicale, per continuare con Giorgia, Mika, Zucchero e tanti altri ospiti internazionali tra i quali spicca Robbie Williams.

A Diletta Leotta sarà affidato uno spazio all’interno di ‘Tutti Cantano Sanremo’, per rievocare la canzone del cuore. Certo è che Carlo Conti difficilmente riesce a farsi sfuggire l’occasione di stare al passo con il gusto del pubblico, abilità che ha dimostrato anche questa volta con l’ingaggio della conduttrice di Sky.

In questi giorni, si parla anche di un possibile ritorno di Virginia Raffaele, già protagonista della prima e seconda edizione targata Carlo Conti. Si attendono conferme da parte della diretta interessata, anche se il cast del Festival di Sanremo 2017 dovrebbe essere quasi al completo.

La 67ª edizione del Festival di Sanremo, condotta da Carlo Conti e Maria De Filippi, andrà in onda dal 7 all’11 febbraio dal Teatro Ariston. Già in onda l’anteprima Festival condotta da un brillante Federico Russo, con interviste ai protagonisti e rivelazioni curiose sulla prossima kermesse. I 22 Big in gara hanno già annunciato i loro prossimi dischi e le date di instore e tour a supporto degli album che faranno seguito alla partecipazione al Festival di Sanremo 2017.

Gli ospiti finora confermati sono: Robbie Williams, Giorgia, Mika, Zucchero, Tiziano Ferro-Carmen Consoli, i Biffy Clyro, i Clean Bandit, Ricky Martin, Alvaro Soler, LP, Rag’n’Bone Man. E i Ladri di carrozzelle, il maestro Peppe Vessicchio, il Piccolo Coro Mariele Ventre dell’Antoniano di Bologna e l’Orchestra Reciclados de Cateura.

E poi il calciatore della Roma Francesco Totti, i comici Maurizio Crozza e Virginia Raffaele, gli attori Keanu Reeves, Sveva Alviti, Paola Cortellesi-Antonio Albanese, Raoul Bova-Rocio Munoz Morales, Alessandra Mastronardi, Enrico Brignano e Gabrielle Cirilli con il conduttore Flavio Insinna.

Infine la novantaduenne Maria Pollacci (nata il 20 settembre 1924), un’ostetrica che ha fatto nascere nella sua lunga carriera la cifra record di 7.638 bambini.

F_8e337123f5.jpg

Fabrizio Moro è tra i primi vincitori di Sanremo 2017 grazie al testo di “Portami Via”.

Come ogni anno una volta resi noti i testi dei Campioni e delle Nuove Proposte, il Festival della Luna apre la rosa dei vincitori di Sanremo 2017.

Fabrizio Moro, in gara alla 67° edizione della kermesse canora sul palco del Teatro Ariston con il brano “Portami Via”, brano contenuto nell’album di inediti ‘Pace’ in uscita il 10 marzo, riceverà la “Menzione Premio Lunezia per Sanremo” come miglior testo in gara nella sezione Campioni del 67° Festival di Sanremo.

Infatti, come da tradizione, il vertice del Premio Lunezia ha espresso ieri, giovedì 2 febbraio, le sue preferenze sui testi pubblicati da TV Sorrisi e Canzoni e sui brani dei giovani. Stefano De Martino, Paolo Talanca e Loredana D’Anghera hanno scelto Fabrizio Moro tra i 22 Campioni del Festival di Sanremo.

“Portami via”, brano di cui è autore, sarà contenuto nel suo nuovo album d’inediti “Pace” (Sony Music Italy), in uscita il 10 marzo. Nella serata di giovedì, in cui il Festival sceglie di omaggiare la tradizione della canzone italiana, l’artista interpreterà il brano “La leva calcistica della classe ‘68” di Francesco De Gregori. A dirigere l’orchestra del Festival di Sanremo per FABRIZIO MORO sarà il Maestro Pino Perris.

Fabrizio Moro tornerà in gara al Festival di Sanremo portando sul palco il suo nuovo universo sonoro. Il cantautore romano vanta anche due partecipazioni al Festival in qualità d’autore con i brani “Sono solo Parole” scritto per Noemi e “Finalmente Piove” per Valerio Scanu. L’artista presenterà “PACE” in anteprima live il 20 aprile al FABRIQUE di Milano e il 26 maggio al PALALOTTOMATICA di Roma. I biglietti per i due concerti sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it.

Cantautore, chitarrista e musicista italiano, Fabrizio Moro ha alle spalle una ventennale carriera, cominciata nel 1996, con all’attivo 8 album in studio e la raccolta “Atlantico Live”. Oltre all’edizione in arrivo, ha già partecipato a quattro Festival di Sanremo come cantautore e due come autore: vince nel 2007 tra le Nuove Proposte con “Pensa”, brano con il quale si aggiudica anche il Premio della Critica “Mia Martini” e conquista il podio nel 2008 tra i Campioni con “Eppure mi hai cambiato la vita”. Nel corso degli anni, diversi suoi brani sono stati utilizzati come spot pubblicitari e documentari e come colonne sonore per campagne sociali, serie e programmi TV.

www.fabriziomoro.net
www.facebook.com/fabriziomoropage/
www.instagram.com/fabriziomoropage/

Sanremo Fronteretro: su Rai Storia le storiche edizioni del Festival a cura di Enrico Salvatori

Rai Storia, in occasione della 62esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, ripercorre con Res dal 13 al 19 febbraio alle 11:30, i sei decenni della storia della manifestazione musicale, per ritrovarne i segreti e i successi, con un appuntamento speciale in sei capitoli.

Segreti e successi del Festival di Sanremo nei primi sei decenni della sua storia: li racconta – nella settimana del 67° Festival della Canzone italiana –  “Sanremo fronteretro”, una produzione curata da Enrico Salvatori, che Rai Cultura propone dal lunedì 6 a sabato11 gennaio alle 12.00 su Rai Storia.

Ogni puntata, realizzata con le Teche Rai e arricchita da dati statistici e notizie sul Festival, fa rivivere le diverse edizioni attraverso estratti di performances canore, servizi dei TG e inchieste Rai che mostrano i dietro le quinte, e molti materiali inediti delle edizioni degli anni della crisi, gli anni ’70. 

Si comincia con gli albori del Festival, dal 1951, quando Sanremo è solo una gara musicale radiofonica al Casinò. Sono gli anni della ricostruzione, ma nel 1955 arriva la TV, e non sarà più la stessa cosa. Il Festival diventa ben presto una delle cartine di tornasole del costume dell’Italia repubblicana. E non c’è tendenza politica o sociale degli ultimi 64 anni che sia girata intorno al palco del Casinò prima e dell’Ariston poi.

Sabato sera, 4 febbraio alle 23.50 su Rai2 non perdetevi la puntata di TG2 Dossier speciale Sanremo. La storia di un Festival, dei suoi protagonisti e delle canzoni che hanno fatto la storia d’Italia del dopoguerra.  

Rai Premium  trasmette il 6 febbraio alle 21.15 il Festival di Sanremo del 1967. Nell’anno in cui ricorrono i 50 anni dalla tragica scomparsa di Luigi Tenco, è staat recuperata la puntata finale del diciassettesimo Festival di Sanremo, presentato da Mike Bongiorno. Grazie ad un importante lavoro di ricerca, Rai Teche sta recuperando molti materiali perduti tra cui le puntate di Sanremo finora mancanti. L’edizione del 1967 che purtroppo si ricorda per la morte di Luigi Tenco sarà trasmessa  da Rai Premium in prima serata, un fatto storico per la tv italiana

 

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...