Sanremo 2017: Svelata la giuria di esperti. Oltre 1300 giornalisti accreditati


15823194_722508054581052_7478576610016476700_n.jpg

Si è appena conclusa, al Teatro Ariston di Sanremo, la conferenza stampa di presentazione delle cinque serate dell’edizione 2017 del Festival della Canzone Italiana. 

a1913081ace8bf0ea5beac9df429f71b.jpg

Carlo Conti e Maria De Filippi, conduttori di questa edizione, insieme ad Andrea Fabiano, direttore di Rai1, hanno svelato alcune delle sorprese che ci aspetteranno, a partire da martedì 7, sul palco del Teatro Ariston.

Al Bano – Di rose e di spine, Alessio Bernabei – Nel mezzo di un applauso, Clementino – Ragazzi fuori, Elodie – Tutta colpa mia, Ermal Meta – Vietato morire, Fabrizio Moro – Portami via, Fiorella Mannoia – Che sia benedetta, Giusy Ferreri – Fa talmente male, Lodovica Comello – Il cielo non mi basta, Ron – L’ottava meraviglia, Samuel – Vedrai. Sono i primi 11 artisti, non in ordine di esibizione, ma in rigoroso ordine alfabetico, che domani saliranno sul palco dell’Ariston per la prima serata del Festival di Sanremo.

I rimanenti: Bianca Atzei – Ora esisti solo tu, Chiara – Nessun posto è casa mia, Francesco Gabbani – Occidentali’s Karma, Gigi D’alessio – La prima stella, Marco Masini – Spostato di un secondo, Michele Bravi – Il diario degli errori, Michele Zarrillo – Mani nelle mani, Nesli & Alice Paba – Do retta a te, Paola Turci – Fatti bella per te, Raige e Giulia Luzi – Togliamoci la voglia, Sergio Sylvestre – Con te, non in ordine di esibizione, ma in rigoroso ordine alfabetico, saliranno sul palco dell’Ariston nella seconda serata del Festival di Sanremo. Lo ha annunciato Carlo Conti, durante la prima conferenza stampa del Festival, alla vigilia della partenza della Kermesse.

L’ordine di esibizione viene deciso dagli autori, per bilanciare ritmi e generi. Vale anche per i Giovani.

Le sorti delle canzoni in gara saranno decise da diverse votazioni, che coinvolgeranno di volta in volta il pubblico da casa (con il Televoto), la Giuria della Sala Stampa (cioè i giornalisti accreditati a Sanremo), la Giuria Demoscopica (un campione di 300 persone selezionate tra abituali fruitori di musica) e la Giuria degli Esperti (personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura).

Ospiti della serata saranno Tiziano Ferro, con un omaggio a Luigi Tenco e poi con due suoi brani (uno dei quali Il conforto cantato con Carmen Consoli), Ricky Martin con un medley dei suoi successi, i Clean Bandit. Ci saranno anche Raoul Bova con alcuni interventi durante la serata. Maurizio Crozza con la videocopertina, il collegamento di Rocco Tanica dalla sala stampa. Per lo spazio Tutti Cantano Sanremo: focus sul terremoto e sull’impegno degli eroi di tutti i giorni. Spazio a una campagna contro il bullismo. Poi Paola Cortellesi con Antonio Albanese, Diletta Leotta, Rocio Munoz Morales, il giocatore di basket Marco Cusin e la giocatrice di pallavolo Valentina Diouf. 

Inoltre, è stata svelata la Giuria degli Esperti che sarà presente al Festival di Sanremo 2017. Qui sotto, a seguire, i nomi che compongono la giuria degli esperti (ricordiamo che, per Regolamento, la giuria di esperti sarà interpellata a partire dalla serata del venerdì con un peso del 30% (il 40% del televoto, il 30% della giuria demoscopica). Grazie alla votazione sui 20 brani rimasti in gara 4 saranno scartati.  del sabato ci sarà una nuova votazione con sistema misto (30% del giudizio della giuria di esperti, 30% della giuria demoscopica e il 40% composto dal televoto) per determinare i tre finalisti. Quindi nuova votazione a sistema misto con decretazione vincitore. Il presidente sarà un’icona della musica elettronica Giorgio Moroder, al suo fianco invece saranno: Linus (dj e direttore artistico di Radio Deejay), Andrea Morricone (direttore d’orchestra), Rita Pavone (cantante), Paolo Genovese (regista), Violante Placido (attrice e cantante), Greta Menchi (blogger e youtuber), Giorgia Surina (attrice e conduttrice radiofonica). 

Di seguito la composizione della giuria di esperti:

  • Giorgio Moroder – Presidente di giuria. Produttore discografico, compositore e disc jockey italiano. Noto per la sua musica per sintetizzatore e le celebri colonne sonore, Moroder è considerato uno dei musicisti più innovativi e influenti nell’ambito della musica elettronica e della disco music.
  • Linus – Conduttore radiofonico e televisivo italiano, direttore artistico di Radio Deejay  dal 1995. Nel 2014 è stato commentatore, con Nicola Savino, della Final dell’Eurovision Song Contest 2014.
  • Andrea Morricone – Compositore, direttore d’orchestra e autore di colonne sonore italiano. Figlio di Ennio Morricone e fratello del regista e sceneggiatore Giovanni Morricone.
  • Rita Pavone – Cantante, attrice e showgirl italiana naturalizzata svizzera. Ha pubblicato dischi in tutto il mondo, incidendo in sette lingue diverse, ed è una delle cinque cantanti italiane, con Gigliola Cinquetti, Sabrina Salerno, Raffaella Carrà e Ivana Spagna, ad essere entrate in classifica nel Regno Unito. Ha partecipato al Festival di Sanremo nel 1969 (Zucchero), 1970 (Ahi ahi ragazzo!) e 1972 (Amici mai).
  • Paolo Genovese – Regista e sceneggiatore italiano.
  • Violante Placido – Attrice e cantante italiana. È figlia dell’attore e regista Michele Placido e dell’attrice Simonetta Stefanelli. È attiva come cantante col soprannome Viola.
  • Greta Menchi – Youtuber che ha raccolto oltre 1 milione di iscritti. Attraverso il suo canale racconta la vita delle ventenni come lei.
  • Giorgia Surina – Attrice, conduttrice televisiva e radiofonica. Ha già fatto parte della giuria di Sanremo nel 2007.

Per la cronaca, questi i nomi dei componenti della giuria di esperti dello scorso Sanremo, quello del 2016: Franz di Cioccio (presidente), Laura Valente, Fausto Brizzi, Nicoletta Mantovani, Federico l’Olandese Volante, Valentina Correani, Massimiliano Pani e Paola Maugeri.

Con la prima conferenza stampa di Sanremo 2017 arrivano i nomi di altri ospiti confermati che saranno all’Ariston dal 7 all’11 febbraio. Ci sarà anche il dj producer tedesco Robin Schulz, autore della hit Prayer in C, tra gli ospiti attesi al prossimo festival di Sanremo e Geppy Cucciari, mentre trovano conferma i tanti ‘rumors’ che si erano susseguiti come Keanu Reeves, Robbie Williams, LP, il trio Insinna-Cirilli-Brignano, Luca e Paolo, Marco Giallini e Alessandro Gassmann, Alessandra Mastronardi con Diana Del Bufalo e Giusy Buscemi.

Si aggiungono come anticipato prima a Tiziano Ferro e Carmen Consoli, Giorgia, Rag’n’Bone Man, Clean Bandit, Biffy Clyro, Alvaro Soler, Mika, Zucchero, Ricky Martin, Paola Cortellesi e Antonio Albanese, Virginia Raffaele, Raoul Bova e Rocio Munoz Morales, Francesco Totti. Altri nomi i Kitomb, Diletta Leotta, Valentina Diouf, Marco Cusin.

Non si hanno conferme sulla presenza di Virginia Raffaele. In forse anche Antonella Clerici e Milly Carlucci per lanciare i propri programmi, come ‘Standing Ovation’ e ‘Ballando con le Stelle’. ‘

Sono oltre 1300 i professionisti dell’informazione accreditati che seguiranno il Festival di Sanremo. Stamattina alle 12.30 si è svolta la prima conferenza stampa della kermesse canora con la presenza di Carlo Conti, Maria De Filippi, accompagnati dai vertici Rai. 

Lo spettacolo televisivo è in programma da domani sera ma giornalisti, fotografi e cineoperatori sono già al lavoro da diversi giorni. 

Giornalisti, fotografi e operatori dell’informazione: Sanremo 2017 fa registrare un nuovo record di presenze dei media al Festival, con 1341 accreditati, nelle due Sale Stampa all’Ariston Roof e al Palafiori, Sala “Lucio Dalla”.

All’Ariston Roof sono accreditate, in tutto, 240 testate con 588 giornalisti di agenzie, quotidiani, periodici e gli inviati di web, giornali radio, Tg e rubriche di Rai, Mediaset e Sky, insieme alla stampa estera che conferma l’attenzione per il Festival con 47 testate stampa, tv e radio e 83 accreditati. Presso la stessa Sala Stampa sono accreditati anche 110 fotografi e gli addetti stampa delle case discografiche di artisti in gara o ospiti al 67° Festival della Canzone Italiana. Complessivamente, all’Ariston Roof, sono accreditate 616 persone.

Giornalisti, conduttore e tecnici dell’emittenza radiotelevisiva italiana e del web sono, invece, ospitati nella Sala Stampa allestita al Palafiori, a pochi passi dall’Ariston. Qui lavorano 725 accreditati di 288 radio, tv e web, sempre collegati in diretta audio\video durante le conferenze stampa “ufficiali” all’Ariston Roof. Nella stessa Sala Stampa si svolgono, quotidianamente, gli incontri con gli artisti in gara e i protagonisti del Festival.
La comunicazione è curata dall’Ufficio Stampa della Rai anche grazie un centro stampa allestito a Sanremo con tre duplicatori ad alta velocità per la pubblicazione della Rassegna Stampa quotidiana e dei comunicati. La Rassegna Stampa, inoltre, viene diffusa anche attraverso una App di servizio per i giornalisti accreditati.

Dall’Argentina agli Stati Uniti, dalla Repubblica Ceca alla Spagna, passando – per la prima volta – per un settimanale in lingua cinese: l’edizione 2017 del Festival di Sanremo parla anche le lingue degli inviati della Stampa Estera accreditata. In tutto, al 67° Festival sella Canzone Italiana, sono presenti – tra radio, tv, web e carta stampata – 83 inviati per 47 testate. Le tv sono presenti con 8 testate di Lussemburgo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Svizzera e 17 inviati. 

Le radio estere, invece, sono a Sanremo con 49 inviati in rappresentanza di 26 emittenti di Austria, Bulgaria, Canada, Croazia, Francia, Germania, Principato di Monaco, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti e Svizzera. Carta stampata e siti web stranieri, infine, portano a Sanremo 17 inviati per 13 testate da Canada, Germania, Inghilterra, Principato di Monaco, Stati Uniti e Svizzera. Tra le testate anche il settimanale in lingua cinese Nouvelles d’Europe.

Per la prima volta sarà consegnato il premio “Dove il Sì suona”, un premio per la canzone con il testo più originale e capace di trasmettere l’italianità all’estero.

La Società Dante Alighieri e ITALS Ca’ Foscari annunciano il premio “Dove il Sì suona” (#DoveilSiSuona), destinato alla canzone tra le partecipanti al 67° Festival di Sanremo il cui testo risulterà avere caratteristiche di originalità nonché di capacità di trasmettere al nostro pubblico all’estero i valori e lo stile italiano. Da sempre la canzone di Sanremo è ambasciatrice di italianità ed è mezzo espressivo particolarmente efficace avendo così spesso coniugato musica e testo in una combinazione che ha reso questa nostra arte famosa nel mondo.

La giuria del premio è composta da personalità illustri della linguistica e della glottodidattica; il prof. Luca Serianni (che ne è presidente), il prof. Paolo Balboni, il prof. Giuseppe Antonelli, il prof. Fabio Caon, la prof.ssa Gabriella Cartago. I criteri di valutazione saranno quattro: 1. l’originalità, intesa anche come capacità di modulare e declinare in modo nuovo temi da sempre cari alla tradizione della canzone italiana; 2. la consapevolezza con cui viene impiegata – nella scelta delle parole, nella loro disposizione, nella ricerca di immagini ed effetti fonici – la straordinaria ricchezza della nostra lingua; 3. l’armonia che si viene a creare tra le parole e la musica; 4. la presenza di temi di importanza sociale e culturale dell’Italia d’oggi, che possano essere rilevanti nel trasmettere i valori e lo stile di vita italiano all’estero.

La canzone vincitrice sarà annunciata il giorno 12 febbraio, nel corso della conferenza stampa conclusiva del 67° Festival di Sanremo. Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha dato il proprio patrocinio all’iniziativa.

Il programma delle 5 serate del Festival

Terzo Festival targato Carlo Conti nella veste di Direttore artistico e conduttore. Diverse e sostanziali le modifiche apportate al regolamento della prossima edizione che, come sempre, vedrà le canzoni al centro dell’evento. La prima riguarda il numero dei Campioni in gara, che salgono a 22 rispetto ai 20 delle passate edizioni (per un totale di 30 artisti, con gli 8 della categoria Nuove Proposte).

Nelle prime 2 giornate del Festival (7 e 8 febbraio) si esibiranno 11 Campioni a sera: di questi, i primi 8 (dopo il voto della Giuria della Sala Stampa e del Televoto, che avranno un peso del 50% a testa) accederanno alla serata del venerdì (per un totale di 16 Campioni) mentre gli ultimi 3 classificati (per un totale di 6) si sfideranno il giovedì in un “torneo a girone eliminatorio”.

Nella terza, la cosiddetta serata “cover”, quindi, 16 Campioni eseguiranno delle proprie versioni inedite dei grandi successi della canzone italiana (l’interpretazione più votata riceverà un premio speciale) e gli altri 6 si sfideranno per accedere alla serata successiva (due di questi, infatti, saranno definitivamente eliminati). Il venerdì sera, esibizione dei 20 Campioni ancora in gara, votati dalla Giuria di esperti (peso del 30%), dalla Giuria Demoscopica (30%) e dal Televoto (40%): le ultime 4 canzoni saranno definitivamente eliminate.

Nella serata conclusiva, sabato 11 febbraio, si esibiranno i 16 Campioni rimasti in gara per proclamare il vincitore del Festival. Definito da Carlo Conti “un bouquet”, il cast artistico di questa 67ª edizione è stato scelto ancora una volta per il valore delle canzoni e la loro potenzialità rispetto al mercato, con una particolare attenzione al loro “appeal radiofonico”. La scelta della Direzione artistica è stata quella di raccontare in maniera fedele i molteplici aspetti della musica popolare contemporanea, dando voce come sempre ai nuovi talenti e agli artisti già affermati del panorama italiano. Il risultato: un ventaglio di proposte musicali, provenienti dai più diversi generi, che porteranno sul palco dell’Ariston un emozionante racconto della musica italiana di oggi.

La gara delle Nuove Proposte avrà, invece, per protagonisti 8 cantanti e anche qui ci sarà un’importante novità: la sfida a 4 nella quarta serata. Quattro si esibiranno mercoledì 8 febbraio e quattro giovedì 9 febbraio. I quattro più votati – due per ogni serata – accederanno alla quarta serata (venerdì 12 febbraio) in cui si sfideranno per aggiudicarsi la palma di vincitore della categoria Nuove Proposte. Confermato, invece, il meccanismo di voto che viene declinato in quattro modalità diverse: Televoto (da telefonia fissa e mobile, come per i Campioni), Giuria della Sala Stampa, Giuria Demoscopica e Giuria di Esperti (i componenti di quest’ultima – musicisti, scrittori, personaggi del Cinema e dello Spettacolo – sono stati scelti per la competenza musicale, per l’attenzione alle parole dei testi e alla qualità delle singole esibizioni). Il migliore testo in gara riceverà il “Premio Sergio Bardotti”, dedicato al celebre paroliere; il “Premio Giancarlo Bigazzi” sarà assegnato dai Maestri dell’Orchestra, invece, alla migliore musica.

Altra novità, un Dopofestival più lungo: quest’anno andrà in onda, da martedì 7 a sabato 11 febbraio, dopo tutte le serate del festival. Il Festival di Sanremo è scritto da Carlo Conti, Ivana Sabatini, Leopoldo Siano, Emanuele Giovannini, Martino Clericetti, Riccardo Cassini, Mario D’Amico. Collaborazione artistica Giancarlo Leone. 

La regia è di Maurizio Pagnussat e la scenografia è affidata a Riccardo Bocchini. Le luci sono di Mario Catapano. Come di consueto negli ultimi anni, la terza serata del Festival di Sanremo, giovedì 9 febbraio, i big in gara saliranno sul palco esibendosi in cover di brani celebri.

Dei 22 artisti, però, solo 16 potranno far ascoltare al pubblico la loro versione di grandi brani italiani. Gli altri sei, gli ultimi classificati nelle prime due serate, dovranno invece sfidarsi fra loro per passare alla fase successiva: due di loro verranno eliminati.

Elenco dei Campioni e dei brani:
Al Bano – Di rose e di spine
Elodie – Tutta colpa mia
Paola Turci – Fatti bella per te
Samuel – Vedrai
Fiorella Mannoia – Che sia benedetta
Nesli & Alice Paba – Do retta a te
Michele Bravi – Il diario degli errori
Fabrizio Moro – Portami via
Giusy Ferreri – Fa talmente male
Gigi D’alessio – La prima stella
Raige e Giulia Luzi – Togliamoci la voglia
Ron – L’ottava meraviglia
Ermal Meta – Vietato morire
Michele Zarrillo – Mani nelle mani
Lodovica Comello – Il cielo non mi basta
Sergio Sylvestre – Con te
Clementino – Ragazzi fuori
Alessio Bernabei – Nel mezzo di un applauso
Chiara – Nessun posto è casa mia
Francesco Gabbani – Occidentali’s Karma
Bianca Atzei – Ora esisti solo tu
Marco Masini – Spostato di un secondo
 
Queste le cover dei Campioni:

Al Bano – Pregherò
Bianca Atzei –  Con il nastro rosa
Alessio Bernabei – Un giorno credi
Michele Bravi – La stagione dell’amore
Chiara – Diamante
Clementino – Svalutation
Lodovico Comello – Le mille bolle blu
Gigi D’Alessio – L’immensità
Elodie – Quando finisce un amore
Giusy Ferreri – Il paradiso
Francesco Gabbani – Susanna
Fiorella Mannoia – Sempre e per sempre
Marco Masini – Signor tenente
Ermal Meta – Amara terra mia
Fabrizio Moro – La leva calcistica della classe ’68
Nesli e Alice Paba – Ma il cielo è sempre più blu
Raige e Giulia Luzi – C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones
Ron – Insieme a te non ci sto più
Samuel – Ho difeso il mio amore
Sergio Sylvestre – La pelle nera
Paola Turci – Un’emozione da poco
Michele Zarrillo – Se tu non torni

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...