ESC 2017 – Italia: Il programma delle 5 serate del Festival di Sanremo 2017


sanremo-2017

L’emittente pubblica italiana RAI darà il via stasera presso il Teatro Ariston di Sanremo alla prima puntata della 67ma edizione del Festival della Canzone Italiana, Festival di Sanremo, che servirà come selezione nazionale del paese per la la 62ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2017, che si terrà per la seconda volta in Ucraina, presso l’IEC – Kiev International Exhibition Centre (МВЦ – Міжнародний Виставковий Центр Київ) di Kiev ‬ il 9, 11 e 13 maggio 2017.

16472869_1215454591866499_4524198244357932966_n.jpg

Lo show di stasera andrà in onda alle 20:40 CET (dopo Prima Festival) e sarà possibile seguirlo in diretta nei giorni 7, 8, 9, 10 e 11 febbraio 2017 (da martedì a sabato) in televisione su Rai1‬, Rai HD, Eurovisione, Rai Italia; in Radio su Radio2, Radio Italia, RTL 102.5 e in streaming su rai.it

1280x720_1486376339400_conti - de filippi.jpg

L’evento, guidato quest’anno, per la terza volta consecutiva, da Carlo Conti, con la partecipazione di Maria De Filippi, si articolerà in cinque serate a partire da stasera 7 febbraio fino a sabato 11 febbraio. Le cinque serate sono trasmesse da Rai 1 (in alta definizione su Rai HD) e da Rai Radio 1 e Rai Radio 2.

Carlo Conti e Maria De Filippi, saranno i protagonisti di una grande festa, un grande spettacolo aperto a tanti ospiti italiani e star internazionali. Ma il Festival sarà, naturalmente, anche un’avvincente ed appassionata gara canora che vedrà artisti affermati, o di nuova generazione, contendersi la vittoria in ciascuna categoria.

Inoltre per tutte e cinque le serate il comico Maurizio Crozza si esibirà in collegamento con le sue celebri “copertine”. Anche per questa edizione, così come per le due precedenti, lo slogan della manifestazione è ‘Tutti cantano Sanremo’.

Regia, direzione orchestrale e scenografia sono affidate anch’esse per il terzo anno consecutivo rispettivamente a Maurizio Pagnussat, Pinuccio Pirazzoli e Riccardo Bocchini.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In questa edizione della manifestazione il conduttore ha aumentato la quantità dei concorrenti della sezione Campioni da 20 a 22, due in più rispetto altre precedenti edizioni condotte da Carlo Conti, ma alla serata finale accedono solo sedici, affiancati da 8 artisti emergenti che gareggeranno nella sezione Nuove Proposte.

Come già accaduto nelle due edizioni precedenti, al vincitore della sezione Campioni verrà riservato il diritto di rappresentare, salvo rinuncia, l’Italia alla  62ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2017, che si terrà per la seconda volta in Ucraina, presso l’IEC – Kiev International Exhibition Centre (МВЦ – Міжнародний Виставковий Центр Київ) di Kiev ‬ il 9, 11 e 13 maggio 2017.

Gli artisti che parteciperanno a Sanremo 2017 saranno suddivisi in due sezioni: Sezione Campioni e Sezione Nuove Proposte. I 22 Campioni propongono una nuova canzone a testa. Alla serata finale accedono solo sedici Campioni, le prime quindici e la ripescata tra le ultime cinque.

I 22 artisti (e i relativi brani) che gareggeranno nella sezione Campioni del Festival sono stati annunciati durante la diretta della trasmissione televisiva ‘Sarà Sanremo’ (nona edizione televisiva del concorso Sanremo Giovani) andata in onda il 12 dicembre 2016 su Rai 1, anche in radio su Rai Radio 2, commentato in diretta da Carolina Di Domenico ed Ema Stokholma. 

Similmente a quanto avvenuto nelle edizioni immediatamente precedenti, la sezione dei partecipanti meno conosciuti, detta ‘Nuove Proposte’, comprenderà 8 concorrenti. 

Durante la serata i 12 finalisti del concorso, precedentemente selezionati da una Commissione Musicale, si sono esibiti e sono stati giudicati da una giuria composta da Amadeus, Fabio Canino, Andrea Delogu, Anna Foglietta e Massimo Ranieri, la quale ha scelto tra di loro i 6 cantanti da inserire nella sezione Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2017. Ad essi si sono aggiunti altri 2 cantanti, sempre durante il programma, selezionati tra gli 8 vincitori dell’edizione 2016 del concorso Area Sanremo (concorso canoro che qualifica un numero di artisti non superiore al 25% dei partecipanti alla sezione Giovani dell’edizione seguente del Festival della canzone italiana di Sanremo). Novità di questa edizione è che, nel corso della serata, sono stati annunciati anche i nomi dei ventidue cantanti che faranno parte della sezione Campioni del Festival di Sanremo 2017 (i cosiddetti Big).

Attraverso i quattro sistemi di votazione si arriverà, progressivamente nelle cinque Serate a definire le graduatorie che decreteranno le canzoni e relativi artisti vincitrici di Sanremo 2017 nelle Sezioni Camponi e Nuove Proposte:

  • Gli spettatori da casa: Tramite il meccanismo di televoto da telefonia fissa e da telefonia mobile, inviando il codice tramite SMS o digitando il codice sulla tastiera nel caso di chiamata da fisso; 
  • La Giuria della Sala Stampa: composta da giornalisti accreditati (quotidiani, stampa periodica, web, radio e televisioni private) a Sanremo 2017 e voterà nella Sala Roof del Teatro Ariston (sala stampa del Festival) nella 1ª, 2ª e 3ª Serata.
  • La Giuria degli Esperti: composta da 8 personaggi del mondo della musica, dello spettacolo e della cultura, voterà nella 4ª e 5ª Serata. Ogni giurato esprimerà le proprie preferenze singolarmente.
  • La Giuria Demoscopica: composta da un campione di 300 persone selezionate tra abituali fruitori di musica, le quali esprimeranno il proprio voto da casa attraverso un’applicazione gestita da Ipsos, di cui Ipsos stessa ne è esclusivamente ed interamente responsabile – nella 4ª e 5ª Serata.

Anche quest’anno a Sanremo il pubblico avrà la possibilità di esprimere il proprio gradimento sui Campioni in gara: il televoto sarà attivo tutte le sere, seppur con pesi diversi. Ecco le modalità con cui votare. Vi ricordiamo che il servizio di Televoto è riservato ai maggiorenni.

•Chiamata telefonica: 894.001. Il televoto tramite chiamata telefonica può essere effettuato dalle utenze fisse Telecom Italia, TeleTu e WIND-Infostrada. Non è possibile chiamare da telefoni pubblici, cellulari, o utenze fisse site all’estero. Il numero telefonico è 894.001: verrà chiesto il codice di identificazione della canzone o dell’artista. Per ciascuna chiamata da utenza fissa all’utente verrà addebitato l’importo di Euro 0,51 IVA inclusa.

•SMS: 475.475.1. Il televoto con SMS può essere effettuato unicamente da utenze mobili degli operatori telefonici TIM, Vodafone, WIND, H3G e Poste Mobile inviando un SMS al numero 475.475.1 con il codice a due cifre di identificazione della canzone o dell’artista scelto. Valgono per il voto anche altri codici “alias” al posto di “01”, ovvero: 1, codice 01, codice 1, uno). Per ciascun SMS ricevuto a conferma di voto valido, all’utente verrà addebitato dal proprio operatore l’importo di Euro 0,50 IVA inclusa.

Il numero massimo di voti validi da ciascuna utenza telefonica per votare i Campioni:

  • in ciascuna delle prime 2 serate, un massimo di cinque voti totali esprimibili per l’intera serata;
  • nella terza serata: massimo di cinque voti per ciascuna sessione di voto prevista;
  • nella quarta e quinta serata: massimo di cinque voti per ciascuna sessione di voto prevista.

Nelle prime tre serate, il Televoto varrà il 50% diviso a metà con la Sala Stampa. Nella quarta e quinta serata il televoto varrà il 40% a cui si aggiungerà il 60% diviso equamente tra Giuria degli Esperti e Giuria Demoscopica.

Nel corso della conferenza stampa di ieri 6 Febbraio, Carlo Conti ha annunciato i componenti della Giuria degli Esperti che sarà coinvolta nel giudizio delle canzoni in gara. A presiedere il gruppo Giorgio Moroder, compositore e produttore italiano che ha segnato la storia della musica dance internazionale e ha lavorato, più recentemente, con nomi del calibro di Daft Punk e Britney Spears. Gli altri membri sono: Linus, il compositore e direttore d’orchestra Andrea Morricone, la cantante Rita Pavone, il regista Paolo Genovese, l’attrice Violante Placido, la youtuber Greta Menchi e l’attrice Giorgia Surina.

I regolamenti completi sono disponibili sul sito della Rai (Sanremo 2017; Sanremo Giovani; Televoto Campioni; Televoto Nuove Proposte).

Musica: Big in gara a Sanremo 2017

• Sezione Campioni: I nomi dei 22 big partecipanti sono stati annunciati dallo stesso Conti il 12 dicembre 2016 nel corso della trasmissione “Sarà Sanremo”, trasmessa in diretta su Rai1 e Radio2 da Villa Ormond. Ecco di seguito i cantanti in gara (in ordine aleatorio):

– Al Bano (Albano Carrisi) – “Di Rose e di Spine” (Maurizio Fabrizio, Katia Astarita) 
– Elodie (Elodie Di Patrizi) – “Tutta colpa mia” (Emma Marrone, Oscar Angiuli, Giovanni Pollex, Francesco Cianciola) 
– Paola Turci – “Fatti bella per te” (Paola Turci, Giulia Anania, Luca Chiaravalli, Davide Simonetta)
– Samuel (Samuel Umberto Romano) – “Vedrai” (Samuel Umberto Romano, Riccardo Onori, Christian Rigano)
– Fiorella Mannoia – “Che sia benedetta” (Erika Mineo, Salvatore Mineo)
– Nesli e Alice Paba (Francesco Tarducci ‘Nesly Rice’ e Alice Paba) – “Do retta a te” (Francesco Tarducci, Orazio Grillo)
– Michele Bravi – “Il diario degli errori” (Federica Abbate, Giuseppe Anastasi, Cheope)
– Fabrizio Moro (Fabrizio Mobrici) – “Portami Via” (Fabrizio Mobrici, Roberto Cardelli) 
– Giusy Ferreri (Giuseppa Gaetana Ferreri) – “Fatalmente male” (Paolo Catalano, Fabio Clemente, Roberto Casalino, Alessandro Merli)
– Gigi D’Alessio (Luigi D’Alessio) – “La prima stella” (Gigi D’Alessio)
– Raige e Giulia Luzi (Alex Andrea Vella e Giulia Luzi) – “Togliamoci la voglia” (Alex Vella, Antonio Iammarino, Luca Chiaravalli, Sergio Vallarino)
– Ron (Rosalino Cellamare) – “L’ottava meraviglia” (Rosalino Cellamare, Mattia Del Forno, Francesco Caprara, Emiliano Mangia) 
– Ermal Meta – “Vietato morire” (Ermal Meta)
– Michele Zarrillo – “Mani nelle mani” (Michele Zarrillo, Giampiero Artegiani)
– Lodovica Comello – “Il cielo non mi basta” (Federica Abbate, Antonino Di Martino, Dario Faini, Fabrizio Ferraguzzo) 
– Sergio Sylvestre – “Con Te” (Giorgia Todrani, Stefano Maiuolo, Sergio Sylvestre)
– Clementino (Clemente Maccaro ‘Iena White’)- “Ragazzi Fuori” (Clemente Maccaro, Fabio Bartolo Rizzo, Pablo Miguel Lombroni Capalbo, Stefano Tognini) 
– Alessio Bernabei – “Nel mezzo di un applauso” (Roberto Casalino, Dario Faini, Vanni Casagrande)
– Chiara (Chiara Galiazzo) – “Nessun posto è casa mia” (Niccolò Verrienti, Carlo Verrienti)
– Francesco Gabbani – “Occidentali’s Karma” (Francesco Gabbani, Filippo Gabbani, Fabio Ilacqua, Luca Chiaravalli)
– Bianca Atzei (Veronica Atzei) – “Ora esisti solo tu” (Francesco Silvestre)
– Marco Masini – “Spostato di un secondo” (Marco Masini, Diego Calvetti, Sergio Vallarino)

Musica: Nuove Proposte in gara a Sanremo 2017

• Sezione Nuove Proposte: Nella serata del 12 dicembre 2016 su Rai 1, è andata in onda la kermesse denominata Sarà Sanremo, in cui una giuria di esperti guidata dal direttore artistico Carlo Conti e composta da PMassimo Ranieri, Anna Foglietta, Amadeus, Fabio Canino e Andrea Delogu ha selezionato i sei nuovi talenti (Leonardo Lamacchia, Tommaso Pini, Lele, Marianne Mirage, Maldestro e Francesco Guasti) che si esibiranno sul palco dell’Ariston, insieme ai due concorrenti provenienti da Area Sanremo – edizione 2016 (Valeria Farinacci e Braschi), si sfideranno per il leone d’argento di Sanremo ed ottenere quindi la vittoria del Festival di Sanremo 2017 per la sezione delle Nuove Proposte. Ecco di seguito i cantanti in gara (in ordine aleatorio):

– Maldestro (Antonio Prestieri) – “Canzone per Federica” (Antonio Prestieri), #SG Sanremo Giovani
– Marianne Mirage (Giovanna Gardelli) – “Le canzoni fanno male” (Kaballà, Francesco Bianconi), #SG Sanremo Giovani
– Lele (Lele Esposito) – “Ora mai” (Raffaele Esposito, Rory Di Benedetto, Rosario Canale), #SG Sanremo Giovani
– Leonardo Lamacchia (Leo Stain) – “Ciò che resta” (Mauro Lusini, Giovanni Pollex), #SG Sanremo Giovani
 – Francesco Guasti – “Universo” (Francesco Guasti, Maurizio Musumeci, Francesco Ciccotti), #SG Sanremo Giovani
– Tommaso Pini – “Cose che danno ansia” (Andrea Amati, Tommaso Pini, Andrea Francesca Dall’Ora), #SG Sanremo Giovani
– Braschi (Federico Braschi) – “Nel mare ci sono i coccodrilli” (Federico Braschi, Massimo Marches), Area Sanremo – edizione 2016 
– Valeria Farinacci – “Insieme” (Giuseppe Anastasi), Area Sanremo – edizione 2016 

Ecco di seguito, serata per serata, cosa ci aspetta quest’anno:

•Nella Prima serata di martedì 7 febbraio assisteremo all’esecuzione di 11 dei 22 brani in gara nella Sezione Campioni e alla loro votazione con il sistema misto che combina insieme le preferenze espresse dal pubblico da casa tramite televoto  (telefonia fissa, telefonia mobile e web) e dalla Giuria della Sala Stampa, i giornalisti accreditati in sala stampa (50% di peso per entrambi). Le prime otto canzoni accederanno direttamente alla serata del venerdì mentre le ultime tre entreranno a far parte di una sorta di “girone eliminatorio” che decreterà, nella serata di giovedì, i pezzi eliminati.

1486392487957_Slide-ospiti-serata-1.jpg

Il programma della prima serata di #Sanremo2017 sarà arricchito da un nutrito cast di personaggi. Si parte con la clip Start, una rapida carrellata di brani che non hanno vinto Sanremo ma che comunque sono diventati dei successi, in alcuni casi planetari. L’apertura sarà affidata al super-ospite Tiziano Ferro che omaggerà la storia del Festival cantando un brano del grande Luigi Tenco, in occasione del trentennale della tragica scomparsa. Ferro tornerà, nel corso della serata, esibendosi in due brani tratti dal suo nuovo disco, uno dei quali Il conforto, accompagnato dalla voce di Carmen Consoli. Sempre restando in ambito musicale, assisteremo alla performance di due nomi internazionali: la superstar della musica latina Ricky Martin e i Clean Bandits, gruppo che ha scalato le classifiche musicali dell’ultimo anno. Ci saranno, inoltre, gli interventi di Raoul Bova e Rocio Muñoz Morales, di Paola Cortellesi e Antonio Albanese, della giornalista sportiva Diletta Leotta, del cestista Marco Cusin e della pallavolista Valentina Diouf. I momenti comici saranno affidati a Maurizio Crozza, presenza fissa in questa edizione, che aprirà tutte le serate con una videocopertina e a Rocco Tanica che sarà, come consuetudine, in collegamento dalla Sala Stampa Lucio Dalla.

Durante la conferenza stampa di questa edizione della kermesse musicale – che ha visto la presenza di Carlo Conti e Maria De Filippi – il direttore di Rai 1, Andrea Fabiano, ha elencato i nomi dei cantante che si esibiranno nel corso del primo appuntamento. Sono stati annunciati in puro ordine alfabetico, come annunciato, in attesa di sapere stamattina, a partire dalle 12:00, l’ordine esatto con il quale si esibiranno.

Ecco, a seguire, i Campioni che battezzeranno l’edizione 2017 del Festival con il relativo titolo della canzone, in ordine alfabetico e non d’uscita,  saliranno sul palco:  

– Al Bano (Albano Carrisi) – “Di Rose e di Spine” (Maurizio Fabrizio, Katia Astarita) 
– Alessio Bernabei – “Nel mezzo di un applauso” (Roberto Casalino, Dario Faini, Vanni Casagrande)
– Clementino (Clemente Maccaro ‘Iena White’)- “Ragazzi Fuori” (Clemente Maccaro, Fabio Bartolo Rizzo, Pablo Miguel Lombroni Capalbo, Stefano Tognini)
– Elodie (Elodie Di Patrizi) – “Tutta colpa mia” (Emma Marrone, Oscar Angiuli, Giovanni Pollex, Francesco Cianciola) 
– Ermal Meta – “Vietato morire” (Ermal Meta)
– Fabrizio Moro (Fabrizio Mobrici) – “Portami Via” (Fabrizio Mobrici, Roberto Cardelli)
– Fiorella Mannoia – “Che sia benedetta” (Erika Mineo, Salvatore Mineo)
– Giusy Ferreri (Giuseppa Gaetana Ferreri) – “Fatalmente male” (Paolo Catalano, Fabio Clemente, Roberto Casalino, Alessandro Merli)
– Lodovica Comello – “Il cielo non mi basta” (Federica Abbate, Antonino Di Martino, Dario Faini, Fabrizio Ferraguzzo) 
– Ron (Rosalino Cellamare) – “L’ottava meraviglia” (Rosalino Cellamare, Mattia Del Forno, Francesco Caprara, Emiliano Mangia) 
– Samuel (Samuel Umberto Romano) – “Vedrai” (Samuel Umberto Romano, Riccardo Onori, Christian Rigano)

È stato comunicato a margine della conferenza stampa di oggi, martedì 7 febbraio, l’ordine di esibizione precisso dei “Big” della prima serata del Festival di Sanremo:

  1. Giusy Ferreri (Giuseppa Gaetana Ferreri) – “Fatalmente male” (Paolo Catalano, Fabio Clemente, Roberto Casalino, Alessandro Merli)
  2. Fabrizio Moro (Fabrizio Mobrici) – “Portami Via” (Fabrizio Mobrici, Roberto Cardelli)
  3. Elodie (Elodie Di Patrizi) – “Tutta colpa mia” (Emma Marrone, Oscar Angiuli, Giovanni Pollex, Francesco Cianciola) 
  4. Lodovica Comello – “Il cielo non mi basta” (Federica Abbate, Antonino Di Martino, Dario Faini, Fabrizio Ferraguzzo) 
  5. Fiorella Mannoia – “Che sia benedetta” (Erika Mineo, Salvatore Mineo)
  6. Alessio Bernabei – “Nel mezzo di un applauso” (Roberto Casalino, Dario Faini, Vanni Casagrande)
  7. Al Bano (Albano Carrisi) – “Di Rose e di Spine” (Maurizio Fabrizio, Katia Astarita) 
  8. Samuel (Samuel Umberto Romano) – “Vedrai” (Samuel Umberto Romano, Riccardo Onori, Christian Rigano)
  9. Ron (Rosalino Cellamare) – “L’ottava meraviglia” (Rosalino Cellamare, Mattia Del Forno, Francesco Caprara, Emiliano Mangia) 
  10.  Clementino (Clemente Maccaro ‘Iena White’)- “Ragazzi Fuori” (Clemente Maccaro, Fabio Bartolo Rizzo, Pablo Miguel Lombroni Capalbo, Stefano Tognini)
  11. Ermal Meta – “Vietato morire” (Ermal Meta)

Scaletta della prima serata, martedì 7 febbraio: Si parte con l’Anteprima dedicata alle canzoni che non hanno vinto Sanremo ma che comunque sono diventati dei successi, in alcuni casi planetari. Canteranno in ordine di uscita: Giusy Ferreri, Fabrizio Moro, Elodie, Lodovica Comello, Fiorella Mannoia, Alessio Bernabei, Al Bano, Samuel, Ron, Clementino, Ermal Meta. Superospiti annunciati Ricky Martin, con un medley dei successi, Clean Bandit e Tiziano Ferro e Carmen Consoli che si esibiranno su Il Conforto. Tiziano Ferro canterà anche “Potremmo ritornare” e omaggerà Luigi Tenco a 50 anni dalla morte con “Mi sono innamorato di te”. Ospite Raoul Bova, senza Rocío Muñoz Morales, che sarà all’Ariston però nello spazio ‘Tutti Cantano Sanremo’. A metà serata attesa la prima copertina di Maurizio Crozza, il collegamento di Rocco Tanica dalla sala stampa. Per ‘Tutti Cantano Sanremo’ si celebra l’impegno degli eroi quotidiani come i tanti soccorritori che si sono avvicendati nelle operazioni di soccorso per il Terremoto. Sarà Maria De Filippi a occuparsi dello spazio degli eroi del quotidiano. Ospiti di questo spazio anche Paola Cortellesi e Antonio Albanese, che presentano il loro film “Mamma o papà?”, Rocío Muñoz Morales, Diletta Leotta e per lo sport la campionessa di pallavolo Valentina Diouf e il cestista Marco Cusin.

•Nella Seconda serata, in onda mercoledì 8 febbraio, ascolteremo i restanti 10 dei 20 brani in gara nella Sezione Campioni, avremo così ascoltato tutti i brani dei Campioni in gara. Le modalità di voto restano le stesse, quindi il sistema misto che combina insieme le preferenze espresse dal pubblico da casa tramite televoto e dalla Giuria della Sala Stampa, i giornalisti accreditati in sala stampa. Alla fine della puntata verrà stilata una prima classifica relativa a tutte le 20 canzoni eseguite finora, durante le prime due puntate: i voti arrivati durante le due serate peseranno ciascuna per il 50% sulla classifica per accedere alla serata finale. Le prime otto canzoni accederanno direttamente alla serata del venerdì mentre le ultime tre entreranno a far parte di una sorta di “girone eliminatorio” che decreterà, nella serata di giovedì, i pezzi eliminati.

Per quanto riguarda i giovani, è prevista poi l’esecuzione delle prime 4 delle 8 canzoni in gara nella sezione Nuove Proposte, in access prime time. I 4 artisti si esibiranno, come già visto lo scorso anno, con la modalità della sfida diretta ovvero a gruppi di 2. Dopo ogni sfida sarà il sistema misto che combina insieme le preferenze espresse dal pubblico da casa tramite televoto e dalla Giuria della Sala Stampa, i giornalisti accreditati in sala stampa (50% di peso per entrambi), a scegliere i due brani/cantanti che passerà alla fase successiva, la finale di venerdì 10. 

È stato comunicato a margine della conferenza stampa di oggi, martedì 7 febbraio, l’ordine di esibizione precisso dei “giovani” per Mercoledì e Giovedì, ricordando che quest’anno i giovani non si sfideranno a coppie ma si esibiranno a gruppi, quattro il martedì e quattro il mercoledì, e saranno eliminati i due ultimi di ognuna delle due graduatorie. La composizione dei gruppi, è stato comunicato in conferenza stampa, è frutto di una scelta autorale:

  1. Marianne Mirage (Giovanna Gardelli) – “Le canzoni fanno male” (Kaballà, Francesco Bianconi)
  2. Francesco Guasti – “Universo” (Francesco Guasti, Maurizio Musumeci, Francesco Ciccotti)
  3. Braschi (Federico Braschi) – “Nel mare ci sono i coccodrilli” (Federico Braschi, Massimo Marches)
  4. Leonardo Lamacchia (Leo Stain) – “Ciò che resta” (Mauro Lusini, Giovanni Pollex)

In ordine alfabetico e non d’uscita,  saliranno sul palco:

– Bianca Atzei (Veronica Atzei) – “Ora esisti solo tu” (Francesco Silvestre)
– Michele Bravi – “Il diario degli errori” (Federica Abbate, Giuseppe Anastasi, Cheope)
– Chiara (Chiara Galiazzo) – “Nessun posto è casa mia” (Niccolò Verrienti, Carlo Verrienti)
– Gigi D’Alessio (Luigi D’Alessio) – “La prima stella” (Gigi D’Alessio)
– Francesco Gabbani – “Occidentali’s Karma” (Francesco Gabbani, Filippo Gabbani, Fabio Ilacqua, Luca Chiaravalli)
– Marco Masini – “Spostato di un secondo” (Marco Masini, Diego Calvetti, Sergio Vallarino)
– Nesli e Alice Paba (Francesco Tarducci ‘Nesly Rice’ e Alice Paba) – “Do retta a te” (Francesco Tarducci, Orazio Grillo)
– Raige e Giulia Luzi (Alex Andrea Vella e Giulia Luzi) – “Togliamoci la voglia” (Alex Vella, Antonio Iammarino, Luca Chiaravalli, Sergio Vallarino)
– Sergio Sylvestre – “Con Te” (Giorgia Todrani, Stefano Maiuolo, Sergio Sylvestre)
– Paola Turci – “Fatti bella per te” (Paola Turci, Giulia Anania, Luca Chiaravalli, Davide Simonetta)
– Michele Zarrillo – “Mani nelle mani” (Michele Zarrillo, Giampiero Artegiani) 

È sarà comunicato a margine della conferenza stampa di domani, mercoledì 8 febbraio, l’ordine di esibizione precisso dei “Big” della seconda serata del Festival di Sanremo:

Scaletta della seconda serata, mercoledì 8 febbraio: Ospiti musicali Giorgia, LP, i  Biffy Clyro, Robbie Williams, Keanu Reeves, Francesco Totti, Hiroki Hara, per ‘Tutti cantano Sanremo’ e Salvatore Nicotra, un impiegato di Catania che in 40 anni non si è mai assentato per malattia. Presente anche Sveva Alviti, protagonista della fiction tv Dalida, su Rai 1 a metà febbraio. A metà serata attesa la seconda copertina di Maurizio Crozza. Ospiti comici l’inedito trio formato da Enrico Brignano, Gabriele Cirilli e Flavio Insinna. Per la sagra della romanità si attende anche Francesco Totti. Annunciato da Conti un collegamento in diretta con le Forze italiane in Kosovo in rappresentanza dei tanti militari impegnati in operazioni di pace.

•La Terza serata di giovedì 9 febbraio, come per la scorsa edizione, puntata cover, è dedicata ai brani della storia della musica italiana o internazionale eseguiti dai Campioni in gara. In questa serata i sedici artisti della sezione Campioni che hanno superato le selezioni delle prime due serate interpretano delle cover, ovvero rivisitazioni di brani storici. Gli artisti possono essere accompagnati, se lo desiderano, da altri artisti ospiti italiani o stranieri. I brani saranno sottoposti, come nelle due sere precedenti, alla votazione mista che combina insieme le preferenze espresse dal pubblico da casa tramite televoto e dalla Giuria della Sala Stampa, i giornalisti accreditati in sala stampa (50% di peso per entrambi). Alla cover più votata sarà assegnato un premio.

I sei brani di artisti appartenenti alla sezione Campioni che sono a rischio eliminazione gareggiano in un girone eliminatorio. Due di questi vengono eliminati, mentre gli altri quattro vengono ripescati per mezzo di votazione della giuria della sala stampa e del pubblico tramite televoto (50% di peso per entrambi), e accedono alla serata del venerdì insieme ai sedici brani di artisti appartenenti alla sezione Campioni già qualificati.

Si esibiscono i rimanenti quattro brani degli artisti appartenenti alla sezione Nuove Proposte, in due coppie a “sfida diretta”, e i due vincitori accedono alla finale (quarta serata).

È stato comunicato a margine della conferenza stampa di oggi, martedì 7 febbraio, l’ordine di esibizione precisso dei “giovani” per Mercoledì e Giovedì, ricordando che quest’anno i giovani non si sfideranno a coppie ma si esibiranno a gruppi, quattro il martedì e quattro il mercoledì, e saranno eliminati i due ultimi di ognuna delle due graduatorie. La composizione dei gruppi, è stato comunicato in conferenza stampa, è frutto di una scelta autorale:

  1. Maldestro (Antonio Prestieri) – “Canzone per Federica” (Antonio Prestieri)
  2. Tommaso Pini – “Cose che danno ansia” (Andrea Amati, Tommaso Pini, Andrea Francesca Dall’Ora)
  3. Valeria Farinacci – “Insieme” (Giuseppe Anastasi)
  4. Lele (Lele Esposito) – “Ora mai” (Raffaele Esposito, Rory Di Benedetto, Rosario Canale)

Ecco tutte le cover che eseguiranno i Campioni nella serata dedicata agli omaggi ai grandi cantanti della musica italiana (i titoli e i duetti):

  • Al Bano – “Pregherò”  di Adriano Celentano
  • Alessio Berbanei – “Un giorno credi”  di Franco Battiato
  • Bianca Atzei – “Con il nastro rosa”  di Lucio Battisti
  • Chiara con Mauro Pagani al violino – “Diamante”  di Zucchero
  • Clementino – “Svalutation”  di Adriano Celentano
  • Elodie – “Quando finisce un amore”  di Riccardo Cocciante
  • Ermal Meta – “Amara Terra Mia”  di Pino Daniele
  • Fabrizio Moro – “La leva calcistica classe 68”  di Francesco De Gregori
  • Fiorella Mannoia con Danilo Rea – “Sempre e per sempre”  di Francesco De Gregori
  • Francesco Gabbani – “Susanna”  di Adriano Celentano
  • Gigi D’Alessio – “L’immensità”  di Don Backy
  • Giusy Ferreri – “Il Paradiso”  di Patty Pravo
  • Lodovica Comello – “Le mille bolle blu” di Mina
  • Marco Masini – “Signor Tenente”  di Giorgio Faletti
  • Michele Bravi – “La stagione dell’amore”  di Franco Battiato
  • Michele Zarrillo – “Se tu non torni”  di Miguel Bosè
  • Nesli e Alice Paba – “Ma il cielo è sempre più blu”  di Rino Gaetano
  • Raige e Giulia Luzi – “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”  di Gianni Morandi
  • Ron con Annalisa – “Insieme a te non ci sto più”  di Franco Battiato
  • Paola Turci – “Un’emozione da poco”  di Anna Oxa
  • Samuel – “Ho difeso il mio amore” dei Nomadi
  • Sergio Sylvestre  con i Soul System – “La pelle nera”  di Nino Ferrer

Scaletta della terza serata, giovedì 9 febbraio: Superospite Mika, in una serata che ha per protagonisti i bambini. Sarà presente il Piccolo Coro dell’Antoniano “Mariele Ventre” per celebrare i 60 anni dello Zecchino d’Oro.  e l’Orchestra de Instrumentos Reciclados de Cateura, dal Paraguay. Attesa anche l’ostetrica che ha fatto nascere oltre 7600 bambini, Maria Pollacci. Marco Giallini e Alessandro Gassmann presentano il film Beata ignoranza. A metà serata attesa la terza copertina di Maurizio Crozza.

•Nella Quarta serata di venerdì 10 febbraio ascolteremo tutte e 20 le canzoni della sezione Campioni già eseguite nelle prime due serate martedì e mercoledì, ma a differenza di quanto avvenuto precedentemente, la votazione terrà conto, oltre che delle preferenze espresse dal televoto (40% del peso), anche dei voti che arriveranno dalla Giuria degli esperti (30% del peso) e dalla Giuria Demoscopica (30% del peso). La media ponderata tra le percentuali di voto ottenute dalle canzoni nella quarta serata e le percentuali di voto risultanti dalla classifica stilata al termine della seconda serata risulterà in una nuova classifica che determinerà l’esclusione delle ultime cinque canzoni. Solo 15 canzoni saranno certi di passare ala finalissima di sabato. Una delle cinque canzoni eliminate sarà, però, riammessa alla gara grazie ad un ripescaggio che avverrà tramite televoto.

Riascolteremo, inoltre, in access prime time le quattro canzoni della sezione Nuove Proposte giunte in Finale, selezionate nella seconda e terza serata. Anche qui con il sistema della sfida diretta, poi i brani saranno sottoposti alla votazione mista di al televoto (40% del peso), Giuria degli esperti (30% del peso) e Giuria Demoscopica (30% del peso). La canzone che risulterà avere la percentuale di voto complessiva più alta sarà proclamata vincitrice della Sezione Nuove Proposte.

Scaletta della terza serata, venerdì 10 febbraio: Nessun superospite nella serata delle Cover. A metà serata attesa la quarta copertina di Maurizio Crozza. In prima fila, invece, ci sarà Beppe Vessicchio, per la gioia dei suoi tanti fans.

•Nella Serata finale del Festival di sabato 11 febbraio scopriremo in apertura quale delle cinque canzoni eliminate dei Campioni sarà ripescata,  quindi andrà ad aggiungersi alle 15 già ammesse alla finale. Ascolteremo poi tutte e 16 le canzoni rimaste in gara, la classifica viene azzerata, si riparte da una nuova votazione e i brani saranno sottoposti di nuovo al giudizio di al televoto (40% del peso), Giuria degli esperti (30% del peso) e Giuria Demoscopica (30% del peso). Dopo le esecuzioni, le tre canzoni più votate saranno riproposte e rivotate nuovamente da zero (votazioni precedenti azzerate) sempre con il sistema misto: attraverso il al televoto (40%), esperti (30%) e demoscopica (30%). Da questa votazione scaturirà la classifica finale del Festival. L’artista con la percentuale di voto complessiva più elevata viene proclamato vincitore della 67 edizione del Festival di Sanremo della Sezione Campioni e ha diritto a partecipare all’Eurovision Song Contest 2017 su richiesta di RAI. Qualora il suddetto Artista non intenda avvalersi di tale facoltà, la RAI e/o gli organizzatori dell’Eurovision Song Contest si riserveranno il diritto di scegliere il partecipante secondo propri criteri.

Verranno premiati anche il miglior testo in gara riceverà il Premio Sergio Bardotti, dedicato al celebre paroliere, assegnato dalla Giuria degli Esperti; e la migliore musica, il Premio Giancarlo Bigazzi sarà assegnato dai Maestri dell’dell’Orchestra di Sanremo 2017. Ci sono poi il Premio della Critica – Mia Martini, assegnato dai giornalisti accreditati in Sala Stampa, e il Premio Premio Lucio Dalla, assegnato dalla Sala Stampa Radio-tv e web per il miglior testo e musica. Nel corso delle cinque Serate potranno essere attribuiti, d’intesa con il Direttore Artistico e la RAI-Direzione di Rai Uno, i riconoscimenti della Città di Sanremo a grandi artisti della musica contemporanea.

Scaletta della terza serata, sabbato 11 febbraio: Ospiti attesi Zucchero e Alvaro Soler. A lanciare la fiction C’era una volta Studio Uno saranno all’Ariston Alessandra Mastronardi, Diana Del Bufalo e Giusy Buscemi. Sul palco anche i Ladri di carrozzelle.

Ci sarà anche il Dopofestival: cinque minuti con il meglio della serata appena conclusa, commentati in chiave goliardica; i protagonisti, “a partire dei cantanti che potranno divertirsi scaricando la tensione della liturgia dell’Ariston”; i giornalisti in studio “per fare il processo alla tappa”; una scaletta “legata alla contemporaneità di quello che accade sul palco”: Nicola Savino con la complicità della Gialappa’s Band e di Ubaldo Pantani, farà da ‘controcanto libero’ alle serate di Sanremo dal 7 all’11 febbraio, quest’anno dunque finale compresa. “Come in un dopo partita, partiremo con gli highlights della serata e daremo il microfono ai protagonisti per i commenti a caldo. I conduttori? Speriamo di averli ospiti, anche se Carlo Conti dice sempre che è già stato in onda per tutta la serata… Maria De Filippi? Sarebbe bello se fosse dei nostri. Abbiamo un’idea strepitosa per coinvolgerla, ma non posso rivelare la sorpresa”, ha detto Savino. La ‘materia prima’ la fornirà come sempre il festival, “con le sfide vecchi contro giovani, talent show contro ugole d’oro, nuove leve contro cantautorato, il tutto in tempo reale, come del resto è nelle corde della Gialappa’s e come ho sempre fatto anch’io in radio”, spiega ancora il conduttore. “Ma la vera novità quest’anno è la musica live, con una band in studio guidata dal maestro Vittorio Cosma, il direttore d’orchestra di Elio e le Storie Tese, che è un marchio di garanzia di ironia e qualità. L’idea è quella di contaminare, cucire insieme le canzoni dei vari concorrenti del festival. Il mio sogno? Unire Al Bano e Samuel. Ma certo ci vuole tanta buona volontà”.

Per i quotisti Snai il nome più caldo è quello di Fiorella Mannoia, a 3,50 con “Che sia benedetta”. Manca da Sanremo dal 1988, quando vinse il Premio della Critica con “Le Notti di Maggio”. A ridosso troviamo Al Bano, che ha scalato dal basso (all’apertura era a 28), collocandosi a 5,50 con il brano “Di rose e di spine”. Seguono due artisti che nell’edizione di “Amici” del 2016 si sono giocati la vittoria all’ultimo televoto: si tratta del vincitore Sergio Sylvestre, a 6,00, e di Elodie, che al Festival porterà “Tutta colpa mia”, pezzo scritto tra gli altri da Emma Marrone. Il suo successo vale dieci volte la scommessa.

Nel gruppone degli outsiders, Gigi D’Alessio (12), Giusy Ferreri (15) e Marco Masini (15). Si gioca a 18 il successo di Michele Bravi, vincitore di “X Factor” nel 2013, in gara con “Il diario degli errori”. La sorpresa è sempre dietro l’angolo, vedi l’exploit degli Stadio l’anno scorso. Stavolta chissà che non tocchi a un loro vecchio compagno di strada, Ron, in lavagna a 18. Occhio anche a un altro cantautore, Francesco Gabbani (15), che a Sanremo ha già vinto l’anno scorso, tra le nuove proposte. Chiudono la schiera Samuel, frontman dei Subsonica, il rapper Clementino e un altro ex di “Amici”, Alessio Bernabei. La loro vittoria pagherebbe 50 volte la scommessa.

Per seguire Sanremo sui social ci sono gli account @SanremoRai (Twitter) @festivaldisanremo (Facebook) @sanremorai (Instagram). L’hashtag è #Sanremo2017

L’Italia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Stoccolma da Francesca Michielin e il suo brano “No Degree of Separation”. Il brano “Nessun grado di separazione” è stato composto da Michielin stessa insieme a Federica Abbate, Cheope e Fabio Gargiulo ed è stato presentato dalla cantante per la prima volta dal vivo in occasione della sua partecipazione alla 66ª edizione del Festival di Sanremo nella sezione “Campioni”, manifestazione alla quale si è classificata seconda dietro a “Un giorno mi dirai “degli Stadio.

In seguito alla rinuncia di questi ultimi per rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2016, la Michielin è stata scelta al loro posto e per l’occasione ha realizzato una nuova versione italo-inglese del brano, intitolata “No Degree of Separation”. Tale versione è stata eseguita dalla cantante la serata finale dell’Eurovision, classificandosi sedicesima.

L’Italia ha debuttato all’ESC nel 1956 ed è tra i paesi fondatori della manifestazione, che si ispira al Festival di Sanremo.

Il paese ha vinto la competizione due volte: la prima volta nell’edizione 1964 svoltasi a Copenaghen con l’allora sedicenne Gigliola Cinquetti e la canzone “Non ho l’età (per amarti)“, la seconda nel 1990 a Zagabria con Toto Cutugno e la canzone “Insieme: 1992”. A seguito di queste vittorie l’Italia ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1965 a Napoli, e l’edizione 1991 a Roma.

A seguito di queste vittorie l’Italia ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1965 a Napoli, e l’edizione 1991 a Roma.

La RAI, dopo il 1997, ha interrotto la sua partecipazione all’Eurovision Song Contest e ne ha sospeso anche la trasmissione. Nel 2011 ritorna dopo 14 anni dall’ultima partecipazione.

L’Italia è tra i paesi fondatori dell’Eurovision Song Contest, che si ispira al Festival di Sanremo. Molti artisti italiani hanno partecipato all’Eurovision Song Contest nel corso degli anni come rappresentanti di altre nazioni. Inoltre, è il membro dei “Big Five” che conta all’attivo meno partecipazioni: solo 40 contro le oltre 50 degli altri quattro Paesi. 

Da quando è tornata, è arrivata per quattro volte nella Top 10 con due podi nel 2011 e 2015.

L’Italia torna a partecipare dal 2011. La scelta cade sul giovane Raphael Gualazzi che, all’ultima votazione, strappa il secondo posto finale ad Eric Saade, finendo dietro soltanto alla coppia azera vincitrice Ell e Nikki, e riceve per quattro volte i 12 punti (da San Marino, Albania, Spagna e Lettonia) ma in televisione lo show è seguito da 1.291.000 milioni di persone (6,43% di share).

Nel 2012 si punta su una concorrente del sessantaduesimo Festival di Sanremo, Nina Zilli con la versione bilingue “L’amore è femmina (Out of Love)”, che arriva nona, mentre gli ascolti sono leggermente migliorati con 1.410.000 milioni e 7,43% di share.

Quindi va in gara il vincitore di Sanremo 2013 Marco Mengoni con il brano “L’essenziale”. La semifinale su Rai5 (che rispetto a 2011 e 2012 ha una migliore copertura del territorio, pur se ancora vacante in alcuni territori) raggiunge 150.000 spettatori e lo 0,65% di share, più del doppio rispetto alla media di rete. Anche la finale migliora gli ascolti con 1.878.000 milioni e 9,17% di share e Mengoni conquista il settimo posto (terza Top 10 di fila per l’Italia).

Per il 2014, la Rai annuncia la trasmissione di entrambe le semifinali, cambiando inoltre rete e spostandosi su Rai4 ed esse, grazie a una migliore copertura del territorio, ottengono una media di 300.000 spettatori. In questa edizione viene scelta Emma Marrone che con “La mia città” ottiene il peggior piazzamento nella storia, dopo quarantotto anni, con un ventunesimo posto, mentre l’audience si assesta su 1.747.000 spettatori e 8,77% di share.

Nel 2015, per la prima volta dal ritorno italiano, il vincitore del Festival di Sanremo ha, per regolamento, il diritto di rappresentare l’Italia al contest europeo salvo rinuncia: i vincitori dell’edizione 2015, Il Volo, accettano subito l’opportunità e cantano la stessa canzone vincitrice a Sanremo, “Grande amore”, portata a 3 minuti, con cui il 23 maggio conquistano il terzo posto nella finale di Vienna con 292 punti ricevuti da tutti i Paesi, di cui nove assegnano i 12 punti. Inoltre gli ascolti hanno una netta risalita rispetto all’anno precedente (792.000 con 3,09% di share per la seconda semifinale su Rai 4 dopo la mancata trasmissione live della prima per improvvisi motivi di palinsesto e 3.292.000 telespettatori con 16,35% di share per la finale su Rai 2).

Nel 2016, dopo il successo di ascolti ottenuto l’anno precedente, la Rai ha deciso di promuovere la finale dell’ESC sulla rete ammiraglia Rai 1 (anche in HD su Tivùsat), che non trasmetteva l’evento dal lontano 1997, anno in cui fu trasmesso in differita, mentre l’ultima diretta fu l’edizione di Roma 1991, anno in cui la Rai organizzò l’evento. Anche in quest’anno viene applicato lo stesso diritto di rappresentare l’Italia all’Eurovision al vincitore del Festival di Sanremo 2016, ovvero gli Stadio, i quali rinunciano facendo quindi ricadere la scelta della Rai sulla seconda classificata, Francesca Michielin, che con “No Degree of Separation” chiude al 16º posto. Buoni gli ascolti tv: la finale ottiene un ascolto medio di 3.3 milioni di telespettatori e 14.500.000 contatti unici (ovvero chi ha seguito la diretta per almeno un minuto), mentre l’Anteprima Eurovision con 3.767.000 telespettatori batte la concorrenza di Striscia la Notizia (3.541.000 telespettatori), e le semifinali su Rai 4 si confermano ben al di sopra della media di rete.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...