ESC 2017: 42 mongolfiere nel cielo di Kyiv


18194132_737155493134189_7153211842978048405_n

Manca ormai pochissimo alla fase finale dell’Eurovision Song Contest 2017: a Kiev, città che ospiterà l’evento, sono già in corso le prove. 

La città di Kiev è ormai in pieno clima eurovisivo. Non solo perché tecnicamente l’Eurovision Song Contest è già cominciato con le prime prove degli artisti ma perché la città si sta colorando di tutta una serie di iniziative collaterali, legate o meno alla rassegna, che contribuiscono a far respirare a chi si trova in città il clima eurovisivo. 

Una di queste iniziative (Монгольф’єра. Небо Києва) sarà il fatto che nei giorni della rassegna si alzeranno in volo ben 42 mongolfiere, che corrispondono ai paesi in gara. I palloni si alzeranno in volo ogni mattina dalle 08:00 alle 10:00 e ogni sera dalle 18:00 alle 20:00 da tre differenti locations: Trukhaniv Island (nei pressi del ponte Podilsko-Voskresenskyi / Podilsko-Voskresenskyi bridge / Труханового острова (Подільсько-Воскресенський міст)), Duzhby Narodiv Park / Friendship Park, Hidropark (dall’isola Dolobetsky Island) / Парку дружби народів, Гідропарку (острів Долобецький).

L’iniziativa è parte del festival internazionale “Montgolfier. The Sky of Kyiv” («Монгольф’єрія. Небо Києва»!), che si svolgerà in contemporanea a Kiev (dal 6 al 14 maggio) e quindi non poteva esserci occasione migliore per unire le due rassegne nel segno delle mongolfiere.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come anticipato qualche giorno fa, un’altra iniziativa che colorerà Kiev nei giorni della rassegna è l’arco delle diversità, in ossequio allo slogan “Celebrate diversity”. Una installazione già esistente, ovvero l‘arco dell’amicizia, monumento dedicato alla unificazione di Russia e Ucraina del 1640, è stato trasformato in un arco simboleggiante un arcobaleno sostenuto da due uomini, con un diametro di 60 metri. Un segnale importante anche nei confronti del mondo LGBT, sarà anche simbolo del Kiev Pride 2017.

Vi ricordiamo che la prima e la seconda semifinale del 9 e 11 maggio 2017 saranno trasmesse in diretta su Rai4, mentre la finale del 13 maggio sarà eccezionalmente trasmessa con il commento di Flavio Insinna e Federico Russo.

 

L’Italia resta sempre favoritissima con la quota SNAI a 1,70 per la canzone “Occidentali’s karma” di Francesco Gabbani che pare potrà stendere il pubblico europeo, così come già fatto in Italia e in altre nazioni.  

Dopo l’Italia per Snai si posiziona la Bulgaria a 7,50 con Kristian Kostov e la sua Beautiful Mess. Una chicca interessante è simpatica su di lui è l’età: Kristian è il primo cantante nato negli anni 2000 della storia del concorso! Giovane, ma non inesperto! Il ragazzo ha infatti partecipato all’edizione 2014 di The Voice Kids in Russia e alla versione bulgara di X Factor, di cui è stato addirittura finalista. Sarà una bella gara!

Terza nella classifica “papabili”, ma con un distacco notevole è la Romania a quota 30,00. La canzone di Ilinca e Alex Florea “Yodel it!” è stato uno dei brani più trash e discussi con tanto di cannone in mezzo al palco, cavalcato durante la performance. Per questo pare che non avranno il supporto delle giurie, ma si pensa possano recuperare molto al televoto.

Restano le più sfavorite a 150,00 Albania e Svizzera che vivono un clima di rassegnazione.

Tutt’altro clima è invece quello che si vive a Kiev, quasi pronta per la grande festa dell’Eurovision Song Contest.

Boom di prenotazioni per Kiev dall’Italia, grazie all’effetto Gabbani sull’Eurovision Song Contest. 

Il vincitore dello scorso Festival di Sanremo pare stia catalizzando l’interesse del pubblico italiano, gli interessi (commerciali) dei tour operator nostrani: in vista della sua partecipazione all’edizione 2017 dell’Eurovision Song Contest, in programma a Kiev tra i prossimi 8 e 14 maggio, è stato registrato un boom di prenotazioni per trasferte alla volta della capitale ucraina, tale da far diventare l’Italia la quarta nazione in quanto apporto di pubblico “fisico” alla manifestazione, dietro la Germania, il Regno Unito e la Francia.

Come riferisce l’agenzia ADNKronos, complessivamente la prossima edizione del concorso canoro internazionale ha fatto registrare un notevole incremento di pubblico rispetto alla passata edizione: tra le nazioni dove è stata rilevata un’impennata nelle prenotazioni di trasferte sono da annoverare Portogallo (+162%), Polonia (+125%), Norvegia (+100%), Regno Unito (+53%) e Spagna (+21%).

Tra i protagonisti del festival musicale c’è anche il nostro Francesco Gabbani, e la sua hit “Occidentali’s Karma” che lo ha portato, prima, ad aggiudicarsi la vittoria tra i Big al Festival di Sanremo, e, poi, a rimanere in vetta alla classifica dei brani più ascoltati non solo in Italia ma anche sulle radio di mezzo mondo. I bookmakers lo danno per vincitore e i suoi fan evidentemente non vogliono perdersi lo spettacolo: l’Italia, infatti, è il quarto paese di provenienza dei viaggiatori europei che partiranno alla volta dell’Ucraina per assistere alla sua esibizione.

Delle città italiane che hanno registrato il maggior numero di partenze per Kiev si attesta al primo posto Roma con il 38% delle prenotazioni seguita da Milano con il 36% dei voli prenotati. A livello globale, la più ampia maggioranza di fan dell’Eurovision risiede in Germania, i tedeschi rappresentano il 26% degli europei che voleranno per assistere dal vivo allo show, seguiti dagli inglesi (13%), dai francesi (12%) e, appunto, gli italiani (8%). Riguardo il prezzo del biglietto, gli italiani che hanno prenotato dall’8 al 14 maggio, settimana in cui si svolgerà l’Eurovision Song Contest, hanno speso in media 321 Euro per il volo di andata e ritorno o volo + hotel sui portali di viaggio di eDreams Odigeo.

Francesco Gabbani, esibitosi all’inizio di questa settimana al Concerto del Primo Maggio di piazza San Giovanni a Roma, porterà in concorso all’Eurovision Song Contest “Occidentali’s karma”, lo stesso brano che gli valse la vittoria sul palco del teatro Ariston lo scorso febbraio. Francesco Gabbani ha svelato che durante il suo show sarà in compagnia della celebre scimmia protagonista anche del Festival di Sanremo.

Per il nostro Paese, così come lo scorso anno, è stato confezionato un programma su Rai Uno, che seguirà la finale fissata per il 13 maggio. Confermata la coppia di conduttori, composta da Flavio Insinna e Federico Russo. Quest’ultimo, volto ufficiale di The Voice of Italy, si è fatto apprezzare anche nel corso del Festival, conducendo un’ironica anteprima subito dopo la fine del telegiornale. Anche in occasione della finale dell’Eurovision Song Contest, è prevista un’anteprima speciale che andrà in onda tra le 20.40 e le 20.55. 

Saranno trasmesse in televisione anche le due semifinali, in programma il 9 e 11 maggio. Stavolta la diretta tv è prevista su Rai 4, a partire dalle ore 21.00. A commentare i due eventi distanti saranno sempre le voci “ufficiali” dell’Eurovision, vale a dire Flavio Insinna e Federico Russo, che faranno il tifo per il nostro rappresentante, Francesco Gabbani, spingendolo fino alla finale, traguardo raggiunto brillantemente nella passata stagione da Francesca Michielin, che si era dovuta però inchinare nell’atto conclusivo ad artisti più “internazionali” e maggiormente apprezzati dal pubblico europeo. 

i presentatori.jpg

Oggi sono stati svelati i nomi dei commentatori che ci terranno compagnia durante le due semifinali dell’Eurovision Song Contest 2017, che sarà stasmesso su Rai Quattro.

Quest’anno sono stati scelti due conduttori radiofonici, ecco chi sono:

  • Andrea Delogu, è stata tra i giurati italiani della scorsa edizione dell’Eurovision Song Contest, avendo così modo di famigliarizzare con i meccanismi della manifestazione.
  • Diego Passoni, voce di Radio Deejay e concorrente dell’edizione 2016 del reality show Pechino Express in coppia con Cristina Bugatty, arrivati secondi.

Coppia consolidata al timone della rassegna, infatti Andrea Delogu e Diego Passoni hanno già condotto il talent show Dance Dance Dance andato in onda su Fox.

Le due semifinali saranno in diretta contemporaneamente su Rai4 e Radio 2 Rai martedì 9 e giovedì 11 maggio, mentre la finale del 13 maggio, sarà trasmessa su Rai 1 e per quanto riguarda la sola diretta radio sempre su Radio 2 Rai.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...