ESC 2017: Prosegue la sessione di prove – Giorno 13 (Aggiornato)


PROVE

1ª e 2ª Prova Generale della Finale dell’Eurovision Song Contest 2017. Nel Dress Rehearsal 2 le giurie votano (42 giurie: tutti i Paesi in gara quest’anno) e compongono il 50% del risultato finale, mentre il pubblico potrà farlo tramite televoto durante la diretta di sabato sera.

Oggi si terrà il primo Dress Rehearsals si terrá dalle 15:00 alle 18:00 ore CET, mentre il secondo Dress Rehearsals / Jury Show si terrá dalle 22:00 alle 01:30 ore CET (quella riservata alle giurie e trasmessa agli accreditati a circuito chiuso, che servirà anche da switch off  in caso di problemi tecnici in quanto è stata registrata).

Giorno 13.jpg

Inoltre si decide l’ordine di esibizione della Finale, quindi sapremo a che ora Francesco Gabbani si esibirà.

Anche oggi, l’EBU-UER terrà una conferenza stampa per quanto riguarda la quindicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2017 che si terrà il 26 novembre si terrà presso il Tbilisi Sports Palace di Tbilisi (Tbilisi Sports Palace, თბილისის სპორტის სასახლე) in Georgia (prima volta in assoluto che la Georgia organizza un evento dell’Eurovisione). Al momento, ci sono 7 paesi che hanno confermato l’interesse nel partecipare all’evento: Bielorussia, Cipro, Georgia, Irlanda, Malta, Paesi Bassi e Russia.

Gli organizzatori dell’Eurovision Song Contest 2017 (NTU e EBU-UER) renderanno pubblico l’ordine di esibizione della Finale di sabato sera. Al termine della loro seconda conferenza stampa, per estrazione, ci sarà il sorteggio di esibizione dei Paesi già finalisti, solo sapremo in quale metà della Finale ma non della posizione esatta. É già nota che l’Ucraina 22esima a cantare in Finale, ci sono altri 3 posti tra i primi 13 e 2 posti tra i secondi 12.

12.05.2017.jpg

Le prove di oggi sono aperte alla stampa e ai fan e avranno la durata di venti minuti per ogni Paese. Gli unici video disponibili (brevi spezzoni) saranno quelli del sito ufficiale www.eurovision.tv che, durante la giornata, verrà aggiornato man mano che i video verranno pubblicati.

Photo galleries: Backstage at the Dress Rehearsal of the 2017 Grand FinalFlag parade: Here are the 26 contestants of tonight’s Grand Final

Running order.png

Ecco i paesi in gara nella Finale:

01. Israele (IBA): IMRI – “I Feel Alive” (Dolev Ram, Penn Hazut – Dolev Ram, Penn Hazut)
02. Polonia (TVP): Kasia Moś – “Flashlight” (Kasia Moś, Rickard Bonde Truumeel, Pete Barringer (DWB) – Kasia Moś, Rickard Bonde Truumeel, Pete Barringer (DWB))
03. Bielorussia (BTRC): Naviband – “Story Of My Life” (Гісторыя майго жыцця, Historyja majho žyccia) (Artem Lukyanenka – Artem Lukyanenka)
04. Austria (ÖRF): Nathan Trent – “Running On Air” (Nathan Trent, Bernhard Penzias – Nathan Trent, Bernhard Penzias)
05. Armenia (AMPTV): Artsvik – “Fly with Me” (Avet Barseghyan, David Tserunyan – Lilith Navasaryan, Levon Navasardyan)
06. Paesi Bassi (AVROTROS): O’G3NE – “Lights and Shadows” (Rick Vol – Rick Vol, Rory de Kievit)
07. Molavia (TRM): SunStroke Project – “Hey, Mamma!” (Alina Galetcaia – Anton Ragoza, Serghei Ialovitki, Seghei Stepanov, Mihail Cebotarenco)
08. Ungheria (MTV): Joci Pápai – “Origo” (Origin) (József Pápai – József Pápai)
09. Italia (RAI): Francesco Gabbani – “Occidentali’s Karma” (Francesco Gabbani, Fabio Ilacqua, Luca Chiaravalli – Francesco Gabbani, Filippo Gabbani, Luca Chiaravalli)
10. Danimarca (DR): Anja – “Where I Am” (Anja Nissen, Michael D’Arcy, Angel Tupai – Anja Nissen, Michael D’Arcy, Angel Tupai)
11. Portogallo (RTP): Salvador Sobral – “Amar Pelos Dois” (For The Both Of Us) (Luísa Sobral – Luísa Sobral)
12. Azerbaigian (İTV): DiHaj – “Skeletons” (Sandra Bjurman – Isa Melikov)
13. Croazia (HRT): Jacques Houdek – “My Friend” (Jacques Houdek, Ines Prajo, Arjana Kunštek, Fabrizio Laucella – Jacques Houdek, Siniša Reljić, Tony Malm)
14. Australia (SBS): Isaiah – “Don’t Come Easy” (DNA (David Musumeci & Anthony Egizii), Michael Angelo – DNA (David Musumeci & Anthony Egizii), Michael Angelo)
15. Grecia (ERT): Demy – “This Is Love” (Romy Papadea, John Ballard – Dimitris Kontopoulos)
16. Spagna (TVE): Manel Navarro – “Do It For Your Lover” (Manel Navarro, Antonio Rayo “Rayito” – Manel Navarro, Antonio Rayo “Rayito”)
17. Norvegia (NRK): JOWST feat. Aleksander Walmann – “Grab The Moment” (Jonas McDonnell – JOWST (Joakim With Steen))
18. Regno Unito (BBC): Lucie Jones – “Never Give Up On You” (Emmelie de Forest, Daniel Salcedo, Lawrie Martin – Emmelie de Forest, Daniel Salcedo, Lawrie Martin)
19. Cipro (CyBC): Hovig – “Gravity” (Thomas G:son – Thomas G:son)
20. Romania (TVR): Ilinca and Alex Florea – “Yodel It!” (Alexa Niculae – Mihai Alexandru)
21.Germania (ARD): Levina – “Perfect Life” (Lindy Robbins, Dave Bassett, Lindsey Ray – Lindy Robbins, Dave Bassett, Lindsey Ray)
22. Ucraina (NTU): O.Torvald – “Time” (Kamenchuk Yevhen – Zhenia Galych, Denys Miziuk)
23. Belgio (RTBF): Blanche – “City Lights” (Pierre Dumoulin, Ellie Delvaux – Pierre Dumoulin, Emmanuel Delcourt)
24. Svezia (SVT): Robin Bengtsson – “I Can’t Go On” (David Kreuger, Hamed “K-One” Pirouzpanah, Robin Stjernberg – David Kreuger, Hamed “K-One” Pirouzpanah, Robin Stjernberg)

25. Bulgaria (BNT): Kristian Kostov – “Beautiful Mess” (Borislav Milanov, Sebastian Arman, Joacim Persson, Alexander V. Blay, Alex Omar – Borislav Milanov, Sebastian Arman, Joacim Persson,Alexander V. Blay, Alex Omar)

26. Francia (France Televisions): Alma – “Requiem” (Nazim Khaled, Alexandra Maquet – Nazim Khaled)

A televotare tutti i Paesi in gara quest’anno. Il loro voto si unirà al 50% con quello delle giurie internazionali che hanno votato ieri sera e a questa combinazione uscirà il vincitore della sessantaduesima edizione dell’ESC.

Questa è la seconda edizione in cui viene utilizzato il sistema di voto, simile a quello del Melodifestivalen svedese: giurie e televoto non formeranno più un’unica classifica ma saranno assegnati separatamente, fermo restando il punteggio in vigore dal 1975. Nella serata finale, i portavoce riveleranno la votazione della giuria (costituita dai 10 brani più votati dai giurati), mentre i presentatori sveleranno i risultati del televoto, costituiti dalla somma dei 10 brani più votati da ogni singolo Stato, partendo dallo Stato che ne ha ricevuti di meno a quello che ne ha ricevuti di più, in tal modo il vincitore della competizione si saprà solo verso la fine della serata; laddove una giuria o un televoto non siano disponibili si procederà tramite un risultato sostitutivo ottenuto tramite un gruppo di giurie di Stati predeterminati dall’EBU-UER.

Per i bookmakers ci sarebbero pochi dubbi, Francesco Gabbani vincerà l’Eurovision Song Contest del 2017. Se i loro pronostici si rivelassero esatti, tra qualche giorno l’Italia tornerebbe a portare a casa il concorso dopo 27 anni. 

L’ultimo italiano a vincerlo è stato nel 1990, infatti, Toto Cutugno, un’era fa. In realtà, l’amore tra il nostro paese e l’Eurovision si è interrotto per decenni, sin dagli anni Ottanta, quando la RAI decise di mandare in onda il programma a singhiozzo e in differita, sia per rimarcare le distanze da una manifestazione canora a dir poco scadente sotto il profilo qualitativo, sia anche per gli scarsi ascolti registrati tra il pubblico nazionale, almeno rispetto a quanto accade all’estero.

L’Eurovision Song Contest è lo spettacolo televisivo non sportivo più visto nel mondo. L’anno scorso l’Eurovision Song Contest ha totalizzato 204 milioni di spettatori in 42 Paesi con un ascolto medio del 36,8 per cento. In tv vengono trasmesse tre serate: le due semifinali (quest’anno 9 e 11 maggio) e una finale (il 13 maggio). In Italia le due semifinali vengono trasmesse anche quest’anno da Rai4 (la prima serata, martedì, ha totalizzato l’1,98% e 501mila spettatori, ascolto superiore del 20% alla media di fascia del canale, +45% rispetto alla prima semifinale del 2016) e la finale da Rai1 (3 milioni 300mila, 16,94% nel 2016).

Uno show televisivo tecnicamente grandioso ma anche economicamente oneroso, che ospita ogni anno il Paese vincitore in carica. Quest’anno l’Italia partecipa con Francesco Gabbani, fresco vincitore del Festival di Sanremo con la sua “Occidentali’s Karma” che è da molti indicato come favorito. Ma quanto costerebbe al nostro Paese organizzare un evento del genere?  Intanto, Eurovision è una coproduzione: tutti i Paesi partecipanti contribuiscono ai costi di produzione, assieme a istituzioni nazionali, locali e sponsor internazionali.

Non tutte le nazioni annunciano l’ammontare della quota di partecipazione versata all’EBU-UER, l’Unione europea di radiodiffusione di cui fa parte la Rai. Il contributo varia a seconda di fattori come la grandezza del Paese o i dati d’ascolto raggiunti nell’anno precedente. A spendere di più sono i “BIG 5” (Italia, Germania, Spagna, Francia, Gran Bretagna), nazioni che peraltro non sono costrette a passare il primo turno delle due semifinali (quest’anno 18 per sera, di cui 10 passano in finale) ma vanno direttamente alla finale, insieme al Paese ospitante (quest’anno è l’Ucraina, che trasmette l’evento dall’International Exhibition Centre).

La Spagna nel 2015 rivelò di aver speso 356mila euro e la Germania 363mila. Il record assoluto di spesa spetta all’Azerbaigian, che nel 2012 spese 48 milioni di euro, costruendo però appositamente per l’evento un palazzetto: la Baku Crystal Hall. Non è decisamente necessario arrivare a tanto. Già l’anno dopo, la Svezia con l’edizione di Malmö spese poco più di un quarto della cifra: 13 milioni e mezzo di euro (e si limitò a sfruttare l’Arena cittadina).

La Svezia ha rivinto due anni fa e ha organizzato la manifestazione l’anno scorso a Stoccolma: non ha reso noto il budget finale, ma ha annunciato di aver limato ancora le spese. Interessanti, invece, i dati forniti dalla città sui ricavi da indotto turistico (37 milioni di euro, con 38mila visitatori, di cui 28mila stranieri) e la visibilità sui media (calcolata con una ricaduta pubblicitaria pari a 10,6 milioni di euro, grazie a 200mila post e articoli che hanno raggiunto mezzo miliardo di persone).

Come è noto, l’Italia – oltre che nella Finale del 13 Maggio – ha votato solamente nella Prima Semi-Finale, quella in onda martedì sera, 9 maggio. Due le modalità di voto abilitate dal nostro Paese (per maggiori informazioni è possibile consultare il regolamento sul sito RAI):

  • utenze fissa al numero 894.222 (Telecom Italia, TeleTu e WIND-Infostrada)
  • via SMS al numero 475.475.0
  • tramite App ufficiale “EUROVISION SONG CONTEST” (iOS e Android)

Il Televoto mediante SMS può essere effettuato unicamente da cellulari degli operatori telefonici Telecom Italia (“TIM”), Vodafone, WIND, H3G e Poste Mobile inviando un SMS con il numero di identificazione della canzone scelta al numero 475.475.0.

L’addebito verrà effettuato dall’operatore telefonico sul Conto Telefonico del proprio Cliente in caso di abbonamento o scalato dal credito disponibile in caso di carta ricaricabile.

Per ciascun SMS ricevuto per la conferma di voto (indipendentemente dalla distanza, dall’orario e dalla durata della chiamata) con la quale effettivamente si esprima un voto valido, all’utente verranno addebitati i seguenti importi:

  • per le chiamate da utenza fissa: € 0,51 IVA inclusa;
  • per SMS inviati da utenze TIM, WIND e Poste Mobile: € 0,50 IVA inclusa;
  • per SMS inviati da utenze Vodafone e H3G: € 0,51 IVA inclusa.

L’utente paga soltanto i voti validi. Il numero massimo di voti validi effettuabili da ciascuna utenza telefonica , fissa o mobile, è di 5 (cinque) voti per ciascuna sessione di voto previste.

Inoltre sarà possibile votare non nel corso delle esibizioni, ma soltanto nei 15 minuti a disposizione al termine di tutte le esibizioni.

I 18 Paesi sono stati valutati ieri sera anche dalla Giuria Nazionale e i risultati ottenuti hanno formato un’altra classifica.

I telespettatori italiani e la Giuria Nazionale non possono votare la canzone in gara che rappresenta l’Italia.

•SECONDA SEMIFINALE – 09 maggio 2017. Ai 18 Paesi in gara nella Semifinale verrà attribuito il codice di Televoto (codici da 01 a 18) e i telespettatori potranno esprimere attraverso il Televoto la propria preferenza. I 18 Paesi in gara saranno Valutati dalle Giurie Nazionali votanti nella seconda Semifinale e dai telespettatori attraverso il Televoto: la combinazione delle 2 suddette votazioni esprimerà la graduatoria finale. Le prime 10 canzoni in graduatoria si qualificheranno per la Finale del 13 maggio.

•FINALE – 13 maggio 2017. Ai 26 Paesi in gara nella Finale verrà attribuito il codice di Televoto (codici da 01 a 26) e i telespettatori potranno esprimere attraverso il Televoto la propria preferenza. I 26 Paesi in gara saranno valutati dalle 42 Giurie Nazionali e dai telespettatori attraverso il Televoto. Le Giurie Nazionali voteranno e le prime 10 canzoni in graduatoria riceveranno un punteggio (punti da 12 a 1) secondo il seguente schema:

  • 12 punti alla canzone che avrà ottenuto il miglior punteggio
  • 10 punti alla canzone che avrà ottenuto il secondo miglior punteggio
  • 8 punti alla canzone che avrà ottenuto il terzo miglior punteggio
  • 7 punti alla canzone che avrà ottenuto il quarto miglior punteggio
  • 6 punti alla canzone che avrà ottenuto il quinto miglior punteggio
  • 5 punti alla canzone che avrà ottenuto il sesto miglior punteggio
  • 4 punti alla canzone che avrà ottenuto il settimo miglior punteggio
  • 3 punti alla canzone che avrà ottenuto l’ottavo miglior punteggio
  • 2 punti alla canzone che avrà ottenuto il nono miglior punteggio
  • 1 punto alla canzone che avrà ottenuto il decimo miglior punteggio

In caso di ex-aequo nella classifica combinata, avrà la posizione migliore in classifica la canzone che avrà conseguito il miglior punteggio nel Televoto.

I 10 paesi qualificati saranno annunciati al termine del programma in ordine casuale.

Il Televoto mediante chiamata telefonica può essere effettuato unicamente dalle utenze fisse site in Italia di TIM, Vodafone, WIND, H3G e Poste Mobile, mentre non ne è possibile l’effettuazione da telefoni pubblici, da telefoni cellulare e da utenze fisse site all’estero.

Esso si effettua mediante digitazione del numero telefonico 894.222 (otto,nove,quattro,due,due,due), attesa che il messaggio telefonico di risposta pre-registrato richieda di digitare il codice di identificazione relativo alla propria scelta, e digitazione infine del codice a due cifre di identificazione scelto.

Il Televoto mediante SMS può essere effettuato unicamente da utenze mobili degli operatori telefonici TIM, Vodafone, WIND, H3G e Poste Mobile inviando un SMS al numero 475.475.0 (quattro,sette,cinque,quattro,sette,cinque,zero) con il codice di identificazione a due cifre della propria scelta (o alternativamente utilizzando i seguenti “alias”: a titolo esemplificativo per la scelta indicata con “01” anche: 1, uno, codice 01, codice01, codice 1, codice1). 

Per ciascun SMS ricevuto a conferma di voto valido, all’utente verrà addebitato dal proprio operatore (sul conto telefonico in caso di abbonamento o scalato dal credito in caso di ricaricabile) l’importo di Euro 0,50 IVA inclusa per SMS inviati da utenze TIM, WIND e Poste Mobile e di Euro 0,51 IVA inclusa per SMS inviati da utenze Vodafone e H3G.

Il numero massimo di voti validi effettuabili da ciascuna utenza telefonica, fissa o mobile, è di 5 (cinque) per ciascuna delle Sessioni di voto previste.

La somma dei voti di ciascuna delle Giurie Nazionali dei 42 Paesi – comunicati in diretta attraverso un collegamento con i singoli Paesi – determinerà la Classifica globale delle Giurie. Successivamente alla Classifica determinata dalle Giurie di ciascun Paese verranno sommati i voti del Televoto Europeo (somma dei voti del Televoto di tutti i Paesi partecipanti) determinando la Classifica Finale che decreterà la canzone vincitrice.

Cambia parzialmente anche il sistema di annuncio dei voti: dopo che i telespettatori hanno votato per telefono, con un SMS o attraverso l’App ufficiale, tutti gli spokesperson dei 42 paesi partecipanti si collegano per dare i voti delle giurie professionali del proprio Paese (annunceranno i 12 punti, gli altri saranno visibili a schermo). Alla fine della presentazione dei punti delle giurie, i punti del televoto di tutti i paesi saranno sommati, dando come risultato il punteggio finale di ogni concorrente. A questo punto, i voti dei Paesi classificati dall’undicesimo al ventiseiesimo posto al televoto saranno semplicemente mostrati sullo schermo, con il relativo numero di punti accumulato. Successivamente i due presentatori (Oleksandr Skičko (Олександр Скічко) e Volodymyr Ostapčuk (Володимир Остапчук)) annunceranno uno ad uno le posizioni dal decimo al primo  classificato.

È un meccanismo che tiene col fiato sospeso sino alla fine, che SVT, la tv svedese, ha mutuato dal proprio concorso nazionale, il Melodifestivalen. Un altro vantaggio dovrebbe essere la riduzione di situazioni come quelle dell’anno scorso, in cui Il Volo furono penalizzati dalle giurie o di paesi in passato affossati al televoto dopo un trionfo per le giurie (per inciso: calcolando con questo metodo i risultati dal 2009 al 2015 non cambierebbe assolutamente nulla, i vincitori sarebbero gli stessi. Il Volo avrebbero solo recuperato un posto). Allo stesso tempo, dovrebbe evitare ciò che è successo negli ultimi anni e cioè che il vincitore è stato di fatto proclamato molto prima della conclusione dei collegamenti dai singoli paesi per l’annuncio delle votazioni.

Col meccanismo appena descritto, ciascun paese è chiamato a votare nella propria Semi-Finale. I Big 5 e il paese ospitante (Ucraina), sono ammessi direttamente alla serata Finale, ma per regolamento devono obbligatoriamente votare in una delle due Semifinali. Per ciascuna serata, vengono proclamate esclusivamente le 10 canzoni che accedono alla finale insieme alle sette ammesse di diritto.

https://open.spotify.com/user/eurovision14/playlist/0okqnc7i5nzYoj8MHMnRn1

Manca un giorno e mezzo alla Finale dell’Eurovision Song Contest 2017 che si terràa presso l’International Exhibition Centre di Kiev. Sono passate le Semifinali ed è passato anche il momento della decisione sull’ordine di esibizione dell’ultimo atto della 62a edizione dell’evento non sportivo più visto al mondo.

Le agenzie di scommesse hanno visto scatenarsi un vero e proprio terremoto in questi giorni. L’unica cosa che è rimasta identica, fin dalla fine del Festival di Sanremo, è l’Italia al comando.

Francesco Gabbani, con la sua “Occidentali’s Karma”, è ora però dato a quote un pò più alte di un paio di settimane fa: si va, in particolare, da 2 a 2.39.

Questo risalire delle quote si è avuto perché due altri Paesi le hanno viste abbassarsi in maniera notevole: si tratta di Portogallo e Bulgaria.

Le quote del Portogallo hanno iniziato la loro discesa da quando Salvador Sobral è arrivato in Ucraina. Dopo l’interpretazione di “Amar pelos dois” in Semi-Finale, le quote sono schizzate sotto quota 4, andando vicine a quelle dell’Italia, pur senza mai superarla. Attualmente, un successo del Portogallo è pagato a cifre comprese tra 2.86 e 3.25.

La Bulgaria, invece, da tempo balla tra 2ª e 4ª posizione, tuttavia ha preso il volo subito dopo la Seconda Semi-Finale, riconfermandosi concreta avversaria dell’Italia. L’imporsi di Kristian Kostov con “Beautiful mess” è pagato da un minimo di 4 a un massimo di 5.75 volte la posta giocata.

Appaiono decisamente staccati tutti gli altri: il Belgio sembra il più accreditato Paese in grado di accaparrarsi il 4° posto, seguito da Svezia, Romania (che ha ulteriormente rimontato dalle prove) e Regno Unito.

La Croazia, invece, risale fino all’ottava posizione, evidentemente favorita dall’impressione lasciata da quello che ormai è noto come “il duetto di Jacques Houdek con sé stesso”. Chiudono la top 10 Armenia e Francia, inseguite dalla Moldavia.

18426529_1335959353107465_148980660_o.png

Clamoroso sorpasso del Portogallo sull’Italia. Mancano pochissime ore alla Finale dell’Eurovision Song Contest 2017, che si svolgerà domani sera in diretta da Kiev (con trasmissione italiana in prima serata su Rai1), e continuano gli assestamenti – al limite dell’incredibile – sul fronte delle scommesse per il vincitore dell’edizione numero 62 della rassegna musicale più seguita al mondo.

In seguito all’aggiornamento di ultim’ora, dove il Portogallo si trovava fisso, da molte ore, in seconda posizione, ecco che avviene un clamoroso quanto temuto sorpasso di Salvador Sobral ai danni dell’italiano Francesco Gabbani.

Eurovision-217-betting-odds-portugal-.jpg

Dopo essere stato primo favorito alla vittoria sin dall’indomani della vittoria al Festival di Sanremo, alla vigilia della temuta Finale il cantante italiano deve cedere il primo posto della classifica dei bookmakers al jazzista portoghese. Una riga di “rossi” per Gabbani, segno dell’aumento delle quote (e, quindi, peggioramento nelle probabilità di trionfo), mentre un tappeto di “blu” per Sobral, che vede un accorciamento dei valori a suo carico (con un miglioramento nelle chance di chiudere al primo posto la finale).

Per il portoghese la media tra tutte le quote si assesta ora a 2,60, con un intervallo compreso tra un minimo di 2,38 e un massimo di 2,80. Francesco Gabbani vede una quota media pari a 2,65: pur avendo quote minime più basse di Sobral (si arriva a toccare 2,25), il vincitore di Sanremo vede anche un gran numero di quote più ampie, fino ad arrivare a 2,88. Si parla di differenze minime, dell’ordine dei centesimi ma, col passare delle ore, sembrano destinate ad amplificarsi.

Più o meno confermate tutte le altre posizioni, con un lievissimo peggioramento delle quote del bulgaro Kristian Kostov e un avanzamento da parte della britannica Lucie Jones, che continua a guadagnare terreno sui concorrenti e che, nelle ultime ore, è riuscita perfino a superare la Romania, guadagnando il sesto posto.

Mentre il Belgio consolida la quarta posizione, sembra perdere terreno la Svezia che, da grande favorita, dovrà accontentarsi di una classificazione meno importante, seppur di rilievo. Chiudono la Top10 Croazia, Francia e Armenia, che si alternano vicendevolmente tra le tre posizioni finali dei primi dieci posti.

Eurovision-2017-sarà-trionfo-rainbow-per-Francesco-Gabbani.png

Aggiornamento: Il trionfatore dell’ultimo Festival di Sanremo ha in serbo una sorpresa rainbow. Durante le prove Finali di quest’oggi con voto della giuria tecnica, infatti, il cantante si è concesso un doppio arcobaleno sulle maniche della giacca. Una sorta di bis dopo i nastrini dello scorso anno, che gli portarono non poca fortuna trascinandolo fino alla vittoria tra i giovani dell’Ariston.

D’altronde lo slogan dell’Eurovision ucraino è chiaro, ‘Celebrate Diversity‘, con l’omofoba Russia fatta fuori alla vigilia per motivi puramente politici e un cantante ancora in gara, il croato Jacques Houdek, attaccato sui social per alcune sue dichiarazioni passate. Undici anni fa Houdek, che ha sbalordito in semifinale duettando con sè stesso con tanto di arcobaleno alle proprie spalle, definì i gay e le lesbiche ‘malate’. Dichiarazioni che lo tramutarono nel ‘più grande omofobo dello showbiz croato’, ovviamente poi ritrattate dopo pochi anni.

Gabbani, affiancato dalla scimmia nuda danzante e con giacca rainbow, proverà a battere anche lui, con una scaletta che lo vedrà nono in ordine d’uscita, tra l’Ungheria e la Danimarca. In clamorosa risalita, dopo la Semi-Finale di martedì, il cantante portoghese Salvador Sobral in gara con “Amar Pelos Dois” ma anche quello del giovane Bulgaro Kristian Kostov in gara con “Beautiful Mess” orecchiabile e molto radiofonica e il bel Robin Bengtsson con la sua canzone “I can’t go on”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...