ESC 2018 – Danimarca: DR apre il termine delle iscrizioni per il DMGP 2018


L’emittente pubblica danes DR ha aperto il periodo di presentazione delle iscrizioni per partecipare alla selezione nazionale del paese, il Dansk Melodi Grand Prix 2018 – DMGP 2018 (Danish National Song Contest), per la 63ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la prima volta in assoluto in Portogallo, grazie alla vittoria di Salvador Sobral con “Amar pelos dois” (Loving for both of us).

Il termine di scadenza per la presentazione delle domande di iscrizione all’edizione 2018 del Dansk Melodi Grand Prix sarà aperta fino al 15 Settembre 2017, giorno in cui la giuria di esperti esaminerà le canzoni pervenute e selezionerà i brani/interpreti che parteciperanno alla finale nazionale della Danimarca per l’ESC 2018.

La decisione finale è prevista che si terrà nel mese di Ottobre/Novembre, con l’annuncio ufficiale in una data successiva.

Le iscrizioni possono essere inviate online tramite il sito web del Dansk Melodi Grand Prix. Gli artisti devono compilare il modulo online che è presente anche sul sito stesso (qui in danese, qui in inglese). Inoltre sono state anche rivelate le regole della partecipazione alla gara in cui autori di danesi sono invitati a presentare le proposte. 

Come spiega l’emittente DR, tutti possono presentare delle canzone, con l’unico requisito di avere 16 anni dal momento in cui le Semi-Finali per l’Eurovision Song Contest 2018 hanno luogo, i brani devono essere presentate per via elettronica tramite dr.dk/grandprix e non dovranno essere più lunghi di 3 minuti e non potranno essere pubblicate o eseguite pubblicamente prima della selezione nazionale danese in corso. Come negli anni precedenti, la DR manterrà il diritto di selezionare o modificare gli artisti per eseguire composizioni particolari alla sua volontà. Anche se la DR accoglie contributi proveniente da artisti, compositori, cantautori e parolieri stranieri una delle regole è che il compositore, il paroliere o il cantante debba avere un forte legame con la Danimarca ed esservi residente permanentemente, inclusi i residenti nelle Isole Faroe e in Groenlandia. Il termine di iscrizioni è stato fissato per il 15 Settembre.

Inoltre è stato reso noto che il danese Mads Enggaard, che è stato intermediario tra le delegazioni e l’emittente per tutto il processo negli ultimi 4 anni, è stato ingaggiato per rielaborare il format della selezione nazionale del paese, il DMGP. Sarà il nuovo produttore musicale e lavorerà soprattutto con i produttori televisivi ei coreografi.

Danimarca è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Kyiv, da Anja Nissen e il brano “Where I Am” (scelti entrambi attraverso la selezione nazionale per l’Eurovision, DMGP 2017 con il 64% dei voti dal pubblico danese) con cui l’11 Maggio Anja supera la seconda semifinale, competendo con altri 18 artisti e aggiudicandosi uno dei dieci biglietti per la finale del 13 maggio. Nella serata finale si esibisce per decima e si posiziona ventesima nella classifica finale, con un totale di 77 punti tra voto delle giurie e televoto.

Il Paese ha partecipato ha partecipato a quarantacinque edizioni dell’ESC (41 finali), anche se fu assente dalla manifestazione ininterrottamente dal 1967 al 1977, mentre è stata relegata nel 1994, 1996, 1998 e nel 2003. Il paese ha vinto tre volte, nel 1963 con “Dansevise” di Grethe e Jørgen Ingmann, nel 2000 con “Fly On The Wings Of Love” degli Olsen Brothers e nel 2013 con “Only Teardrops” di Emmelie de Forest.

Ogni anno in Danimarca si svolge il Dansk Melodi Grand Prix un festival musicale il cui vincitore è il rappresentante del paese in quell’anno. Tommy Seebach e gli Hot Eyes hanno vinto rispettivamente tre edizioni del Melodi Grand Prix, rappresentando così la Danimarca per tre volte.

Lo scorso 15 maggio 2017 la RTP ha annunciato che il concorso si sarebbe svolto a Lisbona, una decisione che ha causato molte critiche per il suo carattere centralista, una volta che, negli anni anteriori, tutti i paesi che hanno organizzato l’evento hanno scelto la città ospitante attraverso un concorso pubblico. In reazione, il 16 maggio 2017, il direttore di programmi della RTP Nuno Artur Silva, ha dichiarato che la sede del concorso non è stata ancora scelta ufficialmente. Lo stesso giorno, i comuni di Lisbona (presso la MEO Arena), Guimarães (presso il Pavilhão Multiusos de Guimarães), Gondomar (presso il Multiusos Gondomar Coração de Ouro), Faro (presso l’Estádio Algarve), Braga (presso il Parque de Exposições de Braga), Espinho  e Santa Maria da Feira (presso l’Europarque) hanno dichiarato di volere ospitare l’evento in 2018.

Anche se l’elenco definitivo dei paesi partecipanti all’edizione 2018 dell’ESC sarà possibilmente soggetta a cambiamenti fino al rilascio della lista ufficiale dei partecipanti da parte dell’EBU-UER in programma per fine 2017 o all’inizio dell’anno, al momento, 19 Paesi hanno manifestato l’intenzione di partecipare alla manifestazione  dopo il Portogallo – automaticamente in Finale in quanto paese organizzatore: Finlandia (selezione: Uuden Musiikin Kilpailu – UMK 2018), Norvegia (selezione: Norsk Melodi Grand Prix 2018), Lituania (selezione: “Eurovizijos” dainų konkurso nacionalinė atranka 2018), Polonia, Cipro, Estonia, Repubblica Ceca, Belgio, Spagna, Germania, Francia, Slovenia, Irlanda, Svezia (selezione: Melodifestivalen 2018), Lettonia, Malta (selezione: MESC – Malta Eurovision Song Contest 2018), Danimarca (selezione: Dansk Melodi Grand Prix 2018 – DMGP 2018) e tra questi notiamo la Russia (selezione interna), che ritorna nel concorso dopo un anno d’assenza, dovuto al divieto di accesso sul territorio ucraino alla cantante russa Julija Samojlova, selezionata per rappresentare la Russia nella competizione con il brano “Flame is burning”, di una durata di tre anni per aver attraversato illegalmente il confine ucraino in occasione di un’esibizione in Crimea e al ritiro della Russia della competizione. Mentre hanno confermato l’assenza l’Andorra, per motivi economici a causa della mancanza di sponsor; Monaco e il Lussemburgo, che non hanno intenzione di rientrare nella competizione neanche quest’anno, portando così rispettivamente a 11 e 24 le edizioni consecutive di assenza.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...