ESC 2018: This is Lisbona calling …. Stasera il Gran Finale dell’ESC 2018


32314107_1903908166320678_8484001663185584128_n.png

Questa sera la Gran Finale della 63ª edizione dell’Eurovision Song Contest, con Ermal Meta e Fabrizio Moro, in diretta dall’Altice Arena di Lisbona alle ore 21:00 CEST su Rai1 e Rai HD (oltre che su in streaming sul sito raiplay.it, che ritrasmette le dirette di Rai4 e Rai1) con il commento di Federico Russo e Serena Rossi (prevista una speciale anteprima subito dopo il TG delle 20 (dalle 20:40 alle 20:55 circa, pensata per scaldare i motori e raccontare ancora una volta l’aria che si respira sul posto in attesa dell’evento) sempre su Rai1) e da Rai Radio2 con il commento di  Carolina Di Domenico (già al timone delle semifinali su Rai4 con Saverio Raimondo) ed Ema Stokholma, oppure su San Marino Rtv, con il commento di Lia Fiorio e Gianluigi Restivo e in Svizzera Italiana su RSI LA1, col commento di Clarissa Tami e in live streaming, senza commento e senza interruzioni pubblicitarie sul canale YouTube ufficiale e sul sito ufficiale www.eurovision.tv, dove i 26 Paesi finalisti in gara devono dimostrare di essere i migliori d’Europa e convincere pubblico e giurie di esperti a votare per loro. Oltre all’opzione doppio audio già disponibile per Rai4, da quest’anno sarà attivata anche per i telespettatori di Rai1, che potranno scegliere se ascoltare il commento in italiano o lo show in lingua originale. A fare da portavoce (spokesperson) per l’Italia, quindi a comunicare i risultati delle votazioni italiane, sarà Giulia Valentina Palermo. Sarà possibile commentare l’evento via Twitter con gli hasgtag #Eurovision #AllAbord e #Escita.

Siamo arrivati alla finale del concorso canoro, in onda questa sera, all’Altice Arena di Lisbona, si svolgerà la Gran Finale dell’Eurovision Song Contest edizione 2018, dopo la vittoria lo scorso anno, del Portogallo con Salvador Sobral e la sua “Amar pelos dois”. All’ultimo atto di questa manifestazione prendono parte ventisei nazioni: dieci sono giunte dalla Prima Semi-Finale, altrettante dalla Seconda Semi-Finale, cinque sono le cosiddette Big Five, in rappresentanza delle TV pubblice che maggiormente contribuiscono all’attività dell’Eurovision Song Contest (Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna) e, ovviamente, il Portogallo padrona di casa. Questo è la prima volta in assoluto che un evento dell’Eurovision si svolge in Portogallo.

Il conto alla rovescia è finalmente terminato. La serata va in onda in diretta dall’Altice Arena di Lisbona, condotta da Filomena Cautela, Sílvia Alberto, Daniela Ruah e Catarina Furtado. In palio c’è la conquista del diritto ad ospitare, l’anno prossimo, le fasi finali della seguitissima competizione canora europea.

A rappresentare l’Italia quest’anno i due vincitori del Festival di Sanremo 2018, Ermal Meta e Fabrizio Moro con “Non mi avete fatto niente”. 

Questa sera Ermal e Fabrizio si esibiranno per la prima volta in diretta da Lisbona, dopo giorni di prove, interviste, conferenze e incontri. La loro performance sarà leggermente variata rispetto a quanto abbiamo visto lo scorso febbraio sul palco dell’Ariston: il brano è rimasto in italiano, ma durante l’esibizione scorreranno in sovrimpressione sullo schermo parti del testo tradotte in 15 lingue straniere. 

Durante la finale dell’Eurovision Song Contest l’Italia, l’Italia si esibirà per ultima, posizione tradizionalmente vantaggiosa in quanto a ridosso del televoto: infatti, le votazioni vengono avviate soltanto una volta conclusasi l’ultima esibizione.

Scopriremo dunque questa sera il nuovo vincitore dell’Eurovision Song Contest, che prenderà il posto di Salvador Sobral (vincitore per il Portogallo lo scorso anno), e il cui Paese ospiterà la 64esima edizione del Festival il prossimo anno. Tra i favoriti dei bookmakers, al momento vi sono Cipro, Francia ed Israele, ma anche l’Italia gode di un ottimo piazzamento in Top Ten.

L’Eurovision Song Contest è una gara canora tra paesi europei non necessariamente appartenenti alla UE come Israele e Azerbagian. Dal 2015 partecipa alla gara anche l’Australia.

Il palco dell’Eurovision Song Contest di Lisbona è di nuovo affiancato da un team di produzione svedese per quanto riguarda l’organizzazione tecnica dell’evento. Tra di essi ci saranno anche Ola Melzig, svedese, come già nell’ultime edizioni ucraine e nelle due edizioni ucraine dello Junior Eurovision (2009 e 2013), il responsabile dell’allestimento tecnologico e Tobias Åberg. Il palco, in versione decisamente più low cost rispetto a quello delle recenti edizioni sarà privo di pannelli LED, per cui lo spettacolo in arena sarà affidato soltanto a luci e scenografia generale, mentre solo per gli spettatori televisivi appariranno di tanto in tanto effetti ed animazioni.

Quest’anno partecipano alla manifestazione 43 paesi: rispetto allo scorso anno rientra Russia (dopo le controversie di natura politica nell’edizione precedente). In gara, nel festival organizzato dalle televisioni pubbliche dei rispettivi paesi sotto l’egida dell’EBU (European Broadcasting Union), 43 paesi europei più l’Australia, invitata dal 2015. Il primo contest è del 1956 ed è stato utile per sperimentare nuove tecniche di trasmissione del segnale televisivo. Da allora si è allargato a Est e ha seguito i vari cambiamenti della storia europea accogliendo via via nuovi Stati membri. Dal 2000 è lo spettacolo televisivo europeo più seguito dopo gli eventi sportivi. L’Italia fa parte dei “Big 5”, ovvero i cinque paesi che accedono di diritto alla fase finale della gara, insieme a Francia, Spagna, Germania e Regno Unito. A rappresentare il nostro Paese va, per regolamento, chi vince il Festival della Canzone italiana. Dopo il successo sanremese, toccherà quindi ad Ermal Meta e Fabrizio Moro portare sul palco di Lisbona l’intensità e l’impegno sociale della loro “Non mi avete fatto niente”.

Questi i 26 cantanti finalisti dell’ESC 2018 in ordine di esibizione. In Finale, tuttti i paesi che hanno preso parte a questa manifestazione, anche gli eliminati nel corso delle due Semi-Finali, avranno diritto di voto. Dieci sono giunte dalla Prima Semi-Finale, altrettante dalla Seconda Semi-Finale, cinque sono le cosiddette Big Five, per il loro maggiore contributo finanziario (Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna) e il Portogallo è la nazione padrona di casa:

Lo show continuerà fino a mezzanotte e mezza, per permettere alle 26 nazioni di esibirsi e soprattutto di attendere le elettrizzanti manovre di voto con i collegamenti da tutta Europa. Una serata da non perdere.

A televotare tutti i Paesi in gara quest’anno (inclusi gli eliminati). Il loro voto si unirà al 50% con quello delle giurie internazionali che hanno votato ieri sera e a questa combinazione uscirà il vincitore della 63esima edizione dell’ESC. Nella serata finale, i portavoce riveleranno la votazione della giuria (costituita dai 10 brani più votati dai giurati), mentre i presentatori sveleranno i risultati del televoto, costituiti dalla somma dei 10 brani più votati da ogni singolo Paese, partendo dal Paese che ne ha ricevuti di meno a quello che ne ha ricevuti di più, in tal modo il vincitore della competizione si saprà solo verso la fine della serata; laddove una giuria o un televoto non siano disponibili si procederà tramite un risultato sostitutivo ottenuto tramite un gruppo di giurie di Stati predeterminati dall’EBU-UER.

32332065_1786815754690800_1877688353814478848_n

Gli spettatori italiani potranno esprimere le proprie preferenze sia attraverso il telefono fisso che attraverso SMS (senza potere votare per il proprio paese). Due le modalità di voto abilitate dall’Italia:

  • utenze fissa al numero 894.222, digitando il codice di identificazione della canzone scelta.
  • via SMS al numero 475.475.0
  • tramite App ufficiale “EUROVISION SONG CONTEST” per smartphone e tablet Android o Apple  (che converte il voto in SMS)

Il Televoto mediante SMS può essere effettuato unicamente da cellulari degli operatori telefonici Telecom Italia (“TIM”), TeleTu, Wind-Infostrada, Vodafone, Wind, H3G e Poste Mobile inviando un SMS con il numero di identificazione della canzone scelta al numero 475.475.0.

L’addebito verrà effettuato dall’operatore telefonico sul Conto Telefonico del proprio Cliente in caso di abbonamento o scalato dal credito disponibile in caso di carta ricaricabile.

Per ciascun SMS ricevuto per la conferma di voto (indipendentemente dalla distanza, dall’orario e dalla durata della chiamata) con la quale effettivamente si esprima un voto valido, all’utente verranno addebitati i seguenti importi:

  • per le chiamate da utenza fissa: € 0,51 IVA inclusa;
  • per SMS inviati da utenze TIM, WIND e Poste Mobile: € 0,50 IVA inclusa;
  • per SMS inviati da utenze Vodafone e H3G: € 0,51 IVA inclusa.

L’utente paga soltanto i voti validi. Il numero massimo di voti validi effettuabili da ciascuna utenza telefonica è di 5 (cinque) voti per ciascuna sessione di voto previste. Ricordiamo, inoltre, che non è possibile votare per il proprio paese.

Dal 2013, per votare, è possibile utilizzare anche l’App ufficiale “EUROVISION SONG CONTEST” per sistemi iOS e Android. In questo caso, tutti i possessori di smartphone Android o con iOS (iPhone/iPad) potranno innanzitutto scaricare l’applicazione dell’Eurovision Song Contest 2018 nell’apposito store (App Store e/o Google Play, in base al sistema operativo di utilizzo). I passi successivi saranno quelli di: registrarsi compilando tutti i dati richiesti e collegare il proprio account Paypal (che verrà utilizzato per l’addebito dei costi dei singoli voti inviati). In questo caso il limite di voti inviabili è innalzato a 20 per ogni sessione prevista (nel nostro caso, per la Seconda Semi-Finale e per la finalissima del 12 Maggio) e basterà premere sul tasto “Vote Now” per assegnare la propria preferenza, al costo di € 0,51 iva inclusa a voto.

Inoltre sarà possibile votare non nel corso delle esibizioni, ma soltanto nei ±15 minuti a disposizione al termine di tutte le esibizioni.

I 26 Paesi sono stati valutati ieri sera anche dalla Giuria Nazionale e i risultati ottenuti hanno formato un’altra classifica.

Ai 26 Paesi in gara nella Finale verrà attribuito il codice di Televoto (codici da 01 a 26) e i telespettatori potranno esprimere attraverso il Televoto la propria preferenza. I codici delle canzoni (e quindi dei rispettivi Paesi) verranno comunicati in diretta, al momento dell’esibizione, e in un riepilogo riassuntivo di tutte le performance andate in onda nella finale. I 26 Paesi in gara saranno valutati dalle 43 Giurie Nazionali e dai telespettatori attraverso il Televoto. I risultati del Televoto saranno combinati ai voti della Giuria Nazionale e le 10 canzoni migliori riceveranno un punteggio (punti da 12 a 1) che rappresenta il risultato ufficiale dell’Italia secondo il seguente schema:

  • 12 punti alla canzone che avrà ottenuto il miglior punteggio
  • 10 punti alla canzone che avrà ottenuto il secondo miglior punteggio
  • 8 punti alla canzone che avrà ottenuto il terzo miglior punteggio
  • 7 punti alla canzone che avrà ottenuto il quarto miglior punteggio
  • 6 punti alla canzone che avrà ottenuto il quinto miglior punteggio
  • 5 punti alla canzone che avrà ottenuto il sesto miglior punteggio
  • 4 punti alla canzone che avrà ottenuto il settimo miglior punteggio
  • 3 punti alla canzone che avrà ottenuto l’ottavo miglior punteggio
  • 2 punti alla canzone che avrà ottenuto il nono miglior punteggio
  • 1 punto alla canzone che avrà ottenuto il decimo miglior punteggio

In caso di ex-aequo nella classifica combinata, avrà la posizione migliore in classifica la canzone che avrà conseguito il miglior punteggio nel Televoto.

La classifica finale sarà composta il 50% dal televoto (ma la votazione non potrà riguarda la proposta del proprio Paese: esempio, dall’Italia non sarà possibile votare a Meta e Moro) e per il restante 50% dal voto delle giurie nazionali, rappresentative di ogni paese.

Quest’anno, per la seconda volta, il voto della giuria e il televoto non formeranno un’unica classifica – come invece avveniva gli scorsi anni: l’edizione 2017 vedrà i voti delle giurie nazionali, espresse nella classica scala da 1 a 12, venire annunciati prima di quelli del televoto. Solo in un secondo momento verrà comunicato il televoto espresso dalle 42 nazioni in gara, non suddiviso paese per paese ma aggregato in un unico dato. In questo modo, il nome del vincitore della competizione sarà reso noto solamente alla fine della serata.

É stato reso noto l’ordine di uscita dei cosiddetti ‘spokesperson’, ovvero i portavoce, coloro che annunceranno in sostanza i punti delle giurie nazionali per ciascun paese.

Spetterà a loro comunicare solo i ‘12 points’ mentre gli altri compariranno a schermo. I risultati del televoto per i singoli paesi saranno invece annunciati dai conduttori in una sorta di classifica dall’ultimo posto al primo.

Diversi nomi che hanno preso parte allo scorso oppure ai precedenti Eurovision Song Contest come cantanti o conduttori. Fra le conferme quella di Nicky Byrne, ex Westlife e in gara nel 2016 come solista, ma dalla scorsa edizione troviamo anche i NAVIBand (per la Bielorussia), Tamara Gachechiladze, le  OG3NE  (il cui padre è presidente di giuria), Jana Burceska,  Aleksander Walmann & JOWST,  Hovig.

Fra i nomi del passato spicca quello di Yohanna Dragneva, che nel 2008 era la voce dei Deep Zone Project, in gara per la Bulgaria.  Molti hanno anche scelto di presentare personaggi con radici portoghesi.

L’Italia con Giulia Valentina Palermo annuncerà i voti in posizione 25, subito dopo la Francia. Ecco l’ordine di uscita completo.

  • 1. Ucraina – Nataliia Zhyzhchenko – Leader della band ONUKA (interval act della Finale dall’ESC 2017)
  • 2. Azerbaigian – Asadov Tural – Presentatore tv
  • 3. Bielorussia – NAVIBAND – Rappresentanti Eurovision 2017
  • 4. San Marino – John Kennedy O’Connor – Conduttore/scrittore. Autore del libro ‘The Official Eurovision History’ pub
  • 5. Paesi Bassi – OG3NE – Rappresentanti Eurovision 2017
  • 6. F.Y.R. Macedonia – Jana Burcheska – Rappresentanti Eurovision 2017
  • 7. Malta – Lara Azzopardi – Attrice, presentatrice tv
  • 8. Georgia – Tako Gachechiladze – Rappresentante Eurovision 2017
  • 9. Spagna – Nieves Alvarez – Presentatrice tv, modella
  • 10. Austria – Kati Bellowitsch – Conduttrice radio e tv
  • 11. Danimarca – Ulla Essendrop – Conduttrice
  • 12. Regno Unito – Mel Giedroyc – Conduttrice tv. Ha condotto la finale nazionale inglese
  • 13. Svezia – Felix Sandman – Cantante
  • 14. Lettonia – Dagmāra Legante – Attrice e conduttrice. Ha condotto la selezione nazionale Supernova 2018, comico
  • 15. Albania – Andri Xhahu – Giornalista radiofonico
  • 16. Croazia – Uršula Tolj – Conduttrice tv
  • 17. Irlanda – NIcky Byrne – Cantante, presentatore radio e tv. Rappresentante Eurovision 2016 ed ex membro della band Westlife
  • 18. Romania – Sonia Argint-Ionescu – Presentatrice tv
  • 19. Repubblica Ceca – Radka Rosická – Conduttrice e modella
  • 20. Islanda – Edda Sif Pálsdóttir – Conduttrice tv e giornalista sportiva
  • 21. Moldavia – Julieta Ardovan – Giornalista
  • 22. Belgio – Danira Boukhriss Terkessidis – Conduttrice tv
  • 23. Norvegia – Aleksander Walmann & JOWST – Rappresentanti Eurovision 2017
  • 24. Francia – Élodie Gossuin – Miss Francia e Miss Europa 2001, Conduttrice di TV e radio
  • 25. Italia – Giulia Valentina Palermo – Influencer. Spokesperson per il secondo anno
  • 26. Australia – Ricardo Goncalves – Conduttore di SBS World News
  • 27. Estonia – Ott Evestus – Cantante
  • 28. Serbia – Dragana Kosjerina – Conduttrice e spokesperson 2016
  • 29. Cipro – Hovig – Cantante, rappresentante Eurovision 2017
  • 30. Armenia – Arsen Grigoryan – Attore e cantante
  • 31. Bulgaria – Joanna Dragneva – Rappresentante eurovisiva 2008 con Deep Zone Project
  • 32. Grecia – Olyna (Olympia) Xenopoulou – Conduttrice radio e tv, attrice
  • 33. Ungheria – Bence Forró – Presentatore tv
  • 34. Montenegro – Natasa Sotra – Autrice programmi per bambini alla tv montenegrina e Director of Science and Children Programme
  • 35. Germania – Barbara Schöneberger – Conduttrice tv. Spokesperson 2017
  • 36. Finlandia – ABREU – Cantante
  • 37. Russia – Alsou – Cantante. Rappresentante Eurovision 2000 e conduttrice Eurovision 2009
  • 38. Svizzera – Leticia Carvalho – Insegnante e cantante con radici portoghesi
  • 39. Israele – Lucy Ayoub – Giornalista e conduttrice tv
  • 40. Polonia – Marcelina Zawadzka – Presentatrice, modella e giornalista
  • 41. Lituania – Eglė Daugėlaitė – Conduttrice della tv del mattino e giornalista
  • 42. Slovenia – Amaya (Maja Keuc) – Cantante e rappresentante Eurovision 2011
  • 43. Portogallo – Pedro Ricardo Pacheco Fernandes – Conduttore tv

scommesse-eurovision-12-maggio.jpg

Ecco quello che dicono le scommesse a poche ore dalla finale. 

Secondo le agenzie di scommesse internazionali il primo posto di Cipro e il secondo di Israele, con un certo margine di riavvicinamento. 

Il terzo posto per l’Irlanda che, tra giovedì e venerdì, ha scalato un numero impressionante di posizioni in maniera rapidissima, seguita dalla Francia, da tempo tra le più accreditate per la vittoria finale.

Quinto posto per la Svezia che è stata molto a lungo ottava per le agenzie e al sesto posto, in costante risalita, l’Italia. 

La Lituania, è settima, ma è calata di quattro posizioni e l’ottavo posto per la Germania, con una scalata dovuta all’utilizzo del telo posto alle sue spalle per raccontare la storia della canzone, relativa al padre scomparso.

Al nono e decimo posto, due favorite della vigilia: Estonia con una discesa piuttosto lenta e Norvegia, giudicata da molti non al livello del brano con cui vinse nel 2009.

Sono uscite dalla top 10 Moldavia, Repubblica Ceca e Bulgaria dopo che erano dati nel novero dei favoriti della vigilia. 

Ci sono due Paesi di cui le scommesse forse non si sono accorte, per motivi differenti: da un lato troviamo l’Ungheria, in grado di catturare fortemente l’attenzione grazie al rock-metal e dall’altro la Danimarca, che sta facendo un percorso di un certo valore nelle varie classifiche di iTunes in Europa. 

Probabilmente, tra poche ore ci divertiremo a vedere quante sono le differenze tra previsioni e votazioni finali: allo stato attuale delle cose, non resta che attendere, guardarsi le canzoni in gara, l’interval act (ci sarà anche un duetto con protagonisti Salvador Sobral e Caetano Veloso)  e infine fremere di fronte alle votazioni delle giurie nazionali (prima) e del televoto (poi).

Eurovision-2018-Odds-12-May-1Eurovision-2018-Odds-12-May-2Eurovision-2018-Odds-12-May-3

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...