Kiev – La città sede


Capitale dell’Ucraina, la città di Kiev (la più grande della nazione) rientra a buon diritto fra le più belle e affascinanti capitali europee. Culla della civiltà slava, crocevia di diverse culture, ponte culturale fra il mondo occidentale e quello orientale, oggi, la città offre infinite attrattive sia culturali che paesaggistiche. Purtroppo la maggior parte delle opere artistiche e architettoniche di Kiev furono distrutte durante la seconda guerra mondiale ma la buona volontà e la fierezza dei cittadini ucraini ha portato alla luce e restaurato ciò che era sopravvissuto. La capitale ucraina, una delle città slave più antiche, offre attrazioni di grande interesse storico artistico oltre a una nightlife degna delle più vivaci metropoli europee. Dalla Cattedrale di Santa Sofia alla Chiesa di San Michele, dal Monastero delle Grotte a Piazza delle Libertà fino ai quartieri più noti, come il Podol dove si trova la Chiesa di Sant’Andrea, Kiev è una continua sorpresa, ricca di numerosi parchi e di importanti musei. L’Ucraina ospiterà insieme alla Polonia il campionato europeo di calcio 2012, UEFA EURO 2012.

Stagioni e clima: Il clima della città di Kiev, come quello di gran parte della nazione ucraina è un clima di tipo temperato continentale con inverni relativamente freddi ed estati non molto calde. Nei mesi invernali le temperaure si assestano fra gli 0 e i -6°, mentre fra giugno luglio raggiungono i 18°-20°.Quando: La stagione migliore per visitare il paese è compresa tra la primavera e l’estate.

Arrivare/Muoversi: 

•Come arrivare: Il mezzo migliore per raggiungere la città è sicuramente l’aereo. La città di Kiev è dotata di due aeroporti: quello internazionale di Boryspil, a circa 40 km a sud-est del centro, che la collega alla maggior parte delle principali città europee e con alcune delle principali città dell’America del Nord, ed uno secondario, per i voli interni, nel quartiere periferico residenziale di Zhulyany.

•Come muoversi: In città è possibile muoversi in maniera rapida ed efficiente attraverso il servizio pubblico cittadino (autobus, tram, metropolitana).È molto diffuso anche il servizio di taxi. La metropolitana, però, rimane sempre il principale mezzo di trasporto pubblico della capitale ucraina; il suo servizio, che comprende 3 linee, copre quasi tutta la città fino alle ore 24; il gettone d’accesso, valido come un normale ticket, costa 2 grivne, in alternativa è possibile acquistare una tessera mensile magnetica al prezzo di 17 o 20 grivne.

Arte: 

Vedere all’aperto: Al centro di un piccolo parco, si trovano i resti di quella che una volta era una delle porte di ingresso principali alla città. Costruita dal principe Yaroslav nel 1017. E’ una struttura unica perché oltre che essere porta di ingresso e torre difensiva era al tempo stesso anche chiesa. Al suo interno si trova un museo, oggi chiuso per restauro, ricco di materiale relativo alla storia della città vecchia. 

Musei: Il Museo di Chernobyl situato nello storico quartiere di Podil, è la struggente testimonianza, attraverso fotografie e documentazioni, del doloroso disastro nucleare avvenuto nel 1986. La Fortezza di Kiev, edificio del 19°secolo, situato nella zona di Pechersk, prima di diventare museo era una prigione politica con annessa “zona delle esecuzioni” detta “Montagna calva”. 

Monumenti: Rodina Mat statua in acciaio e cemento eretta in onore e ricordo delle vittime della seconda guerra mondiale, situata nella zona centrale di Pechersk, si affaccia sul fiume Dnieper. Il Monastero di San Michele dopo la distruzione del 1934 da parte dei sovietici, la cattedrale dalla cupola dorata fu ricostruita nel 2001. 

Quartieri: Kiev, è una fra le dieci città più grandi d’Europa e si suddivide in 10 quartieri, 7 nella sponda occidentale del fiume Dnipro e 3 nella sponda orientale. Il Podil è il quartiere più antico di Kiev, una volta abitato da artigiani e commercianti oggi attraversato da una lunghissima strada in salita ( ricca di bar, locali d’intrattenimento, mercatini) al cui termine sorge l’affascinante chiesa di Sant’Andrea. Anche Pechersk è una parte molto antica di Kiev, una volta abitata da più di 5000 cittadini che furono costretti ad abbandonare il quartiere durante i bombardamenti. 

Palazzi: La Casa delle Chimere splendida architettura in stile moderno, costruita in calcestruzzo nel 1904. Oggi è situata nel quartiere di Lypky ed è la residenza del Presidente. 

Folklore/Tradizioni: Molte delle feste di Kiev coincidono con quelle nazionali: 7 gennaio Natale ortodosso, 24 agosto giornata dell’indipendenza. Festa della Primavera durante l’ultimo fine settimana di maggio. 

Cucina: La cucina tipica di Kiev, come quella del resto dell’Ucraina, ha subito l’influenza notevole della vicina cucina russa e polacca; i suoi piatti caratteristici sono tutti molto aromatizzati ma soprattutto colorati e i suoi ingredienti di base sono i funghi, le barbabietole, la frutta e le patate anche se l’elemento principale e immancabile nelle tavole di Kiev è sempre il pane; fra le spezie utilizzate, gli ucraini sono soliti abbondare con l’aglio, il prezzemolo, l’aneto, la menta. Fra i piatti tipici della tradizione suggeriamo: bortsh: zuppa di barbabietole spesso accompagnata con la carne, vinigret zuppa di barbabietole con fagioli, piselli e cipolle, korovai pane intrecciato utilizzato durante le celebrazioni nuziale. 

Shopping: In città è possibile fare interessanti acquisti nei vari mercatini di quartiere, fra i più famosi segnaliamo una visita al Mercato Petrivka: è uno dei più famosi della città, aperto quasi tutti i giorni, vi è possibile acquistare soprattutto materiali elettronici ma anche antichi oggetti dell’Unione Sovietica, Mercato Bessarabka: è un mercato coperto situato nell’omonima piazza, vi si trovano vari banchi di genere alimentari, come carne, pesce, caviale, frutta e verdura. Per acquisti più generici segnaliamo invece: il Karavan, Via Lygova, N°9 aperto tutti i giorni 10-22 è il centro commerciale più grande. Contiene anche una pista per pattinare sul ghiaccio. Tra i luoghi più frequentati della città ricordiamo il sotterraneo Globus che contiene numerosissimi negozi, bar, internetpoint, sala giochi. 

Notte e locali: La città di Kiev offre tantissime possibilità di svago e divertimento notturno grazie all’alto numero di pub e discoteche disseminate sia nella zona della Città Vecchia sia nell’emergente Lypky. I bar rimangono aperti fino all’alba così come le discoteche più famose e durante l’estate è possibile assistere a tantissime performance live nei parchi di Pechersk.

Informazioni turistiche: Per informazioni contattare il Consolato Generale Ucraino a Milano, via Privata Maria Teresa, 8 – Metropolitana 1 linea rossa, fermata Cordusio. Telefono 02 86995789 o 02 86998814. Il sito istituzionale della città di Kiev è http://www.kmv.gov.ua/