Settimana dell’ESC


The term “Eurovision Week” is used to refer to the week during which the Contest takes place.[43] As it is a live show, the Eurovision Song Contest requires the performers to have perfected their acts in rehearsals in order for the big night to run smoothly. In addition to rehearsals in their home countries, every participant is given the opportunity to rehearse on the stage in the Eurovision auditorium. These rehearsals are held during the course of several days before the Saturday show, and consequently the delegations arrive in the host city many days before the event. This means, in turn, journalists and fans are also present during the preceding days, and the events of Eurovision last a lot longer than a few hours of television.A number of officially accredited hotels are selected for the delegations to stay in, and shuttle-bus services are used to transport the performers and accompanying people to and from the Contest venue.[44]

Each participating broadcaster nominates a Head of Delegation, whose job it is to coordinate the movements of the delegate members, and who acts as that country’s representative to the EBU in the host city.[32] Members of the delegations include performers, lyricists, composers, official press officers and—in the years where songs were performed with a live orchestra—a conductor. Also present if desired is a commentator: each broadcaster may supply their own commentary for their TV and/or radio feed, to be broadcast in each country. The commentators are given dedicated commentary booths situated around the back of the arena behind the audience.

Rehearsals and press conferences

Traditionally, delegations would arrive on the Sunday before the Contest, in order to be present for rehearsals starting on the Monday morning. However, with the introduction of the semi-final—and therefore the resulting increase in the number of countries taking part—since 2004 the first rehearsals have commenced during the week before Eurovision Week. The countries taking part in the semi-final currently rehearse over four days from the first Thursday to the Sunday, with two rehearsal periods allowed for each country. The countries which have already directly qualified for the grand final rehearse on the Monday and Tuesday of Eurovision Week.[45]

After each country has rehearsed, the delegation meets with the show’s artistic director in the video viewing room. Here, they watch the footage of the rehearsal just performed, discussing camera angles, lighting and choreography, in order to try to achieve maximum æsthetic effect on television. At this point the Head of Delegation may make known any special requirements needed for the performance, and request them from the host broadcaster. Following this meeting, the delegation hold a press conference where members of the accredited press may pose them questions.[45] The rehearsals and press conferences are held in parallel; so one country holds its press conference, while the next one is in the auditorium rehearsing. A printed summary of the questions and answers which emerge from the press conferences is produced by the host press office, and distributed to journalists’ pigeon-holes.[46]

Before each of the semi-finals, one or more full dress rehearsals are held. Since tickets to the live shows are often scarce, tickets are also sold in order that the public may attend these dress rehearsals. Similarly, two or more full dress rehearsals are held after all semi-finals are finished, before the live transmission of the grand final on Saturday evening.[45]

Parties and Euroclub

On the Monday evening of Eurovision Week, a Mayor’s Reception is traditionally held, where the city administration hosts a celebration that Eurovision has come to their city. This is usually held in a grand municipally owned location in the city centre. All delegations are invited, and the party is usually accompanied by live music, complimentary food and drink and—in recent years—fireworks.[47]

After the semi-final and grand final there are after-show parties, held either in a facility in the venue complex or in another suitable location within the city.[48]

A Euroclub is held every night of the week; a Eurovision-themed nightclub, to which all accredited personnel are invited.[49]

During the week many delegations have traditionally hosted their own parties in addition to the officially sponsored ones. However, in the new millennium the trend has been for the national delegations to centralise their activity and hold their celebrations in the Euroclub.[49]

***********************************

Essendo uno spettacolo dal vivo, l’Eurovision Song Contest richiede che gli artisti perfezionino le loro performance per esibirsi senza problemi durante i live. Ad ogni partecipante, quindi, viene data la possibilità di provare sul palco dell’ESC. Queste prove si svolgono nei giorni precedenti agli show, e di conseguenza le delegazioni arrivano nella città ospitante molti giorni prima dell’evento. Anche i giornalisti e gli appassionati sono presenti nei giorni precedenti, e così gli eventi legati all’ESC non si limitano alle due Semifinali e alla Finale. Un certo numero di hotel sono riconosciuti ufficialmente e selezionati per il soggiorno delle delegazioni e sono predisposti dei servizi di autobus navetta per trasportare gli artisti e le delegazioni da e verso il luogo della gara.

Ogni emittente partecipante nomina un capo delegazione, il cui compito è quello di coordinare i movimenti dei membri delegati, e che agisce come rappresentante di quel paese dell’EBU nella città ospitante. I membri delle delegazioni sono gli artisti, i parolieri, i compositori, gli addetti stampa ufficiali e, negli anni in cui si eseguivano le canzoni con un’orchestra, un direttore. A volte è presente anche un commentatore: ogni emittente, infatti, può fornire il proprio commento per TV e/o radio, che andrà in onda in ogni paese. Ai commentatori è dedicata una zona, fornita di cabine, situata intorno alla parte posteriore della scena dietro il pubblico.

Prove e conferenze stampa

Tradizionalmente, le delegazioni arrivavano ​​la domenica precedente la gara, in modo da essere presenti per le prove che iniziavano il lunedì mattina. Tuttavia, con l’introduzione delle semifinali, e quindi con il conseguente aumento del numero di paesi che prendono parte allo show, le prime prove iniziano circa due settimane prima del Gran Finale. Tutti partecipanti hanno a disposizione due sessioni di prove.

Dopo che ogni paese ha provato, la delegazione incontra il direttore artistico della manifestazione nella sala video. Qui, si visualizza il filmato della prova appena eseguita, e si mettono a punto le inquadrature, le luci e l’eventuale coreografia, per cercare di ottenere la massima resa estetica in televisione. A questo punto il capo delegazione può effettuare eventuali richieste speciali, necessarie per la prestazione, alla TV ospitante. In seguito a questo incontro, la delegazione tiene una conferenza stampa in cui i membri della stampa accreditati possono porre loro delle domande. Le prove e le conferenze stampa si svolgono in parallelo. Così mentre un paese tiene la sua conferenza stampa, il prossimo è ancora in sala prove. Nel 2013, la prima sessione di prove di ogni paese è stata effettuata a porte chiuse.

Prima di ogni show live si tengono tre prove generali. Due prove si svolgono il giorno prima (una nel pomeriggio e l’altra la sera), mentre la terza si tiene nel pomeriggio dell’evento in diretta. Dal momento che i biglietti per gli spettacoli dal vivo sono spesso scarsi, vengono venduti anche i biglietti delle prove generali in modo che il pubblico possa assistervi. Per entrambe le Semifinali e per la Finale, la seconda prova generale è anche quella in cui le giurie di ogni paese esprimono i loro voti. Questo significa che il 50% del risultato è già deciso prima che le gare in diretta abbiano luogo.

Feste e Euroclub

Oltre alle sessioni di prove e alle conferenze stampa, l’ESC è fatto anche di momenti di divertimento. Si comincia con una cerimonia di apertura in cui il sindaco della città ospitante accoglie tutte le delegazioni.

Dopo i tre show live si tengono delle feste, in strutture facenti parte del complesso che ospita il concorso o in altri luoghi idonei in città.

Ogni sera, inoltre, le delegazioni e i fan si possono ritrovare all’Euroclub, una discoteca a tema eurovisivo.

Numerose delegazioni organizzano delle feste, in aggiunta a quelle ufficialmente sponsorizzate. Dal 2000 in poi, queste feste,  tendezialmente, si svolgono all’Euroclub.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...