ESC MOSCA 2009


• Periodo: Sabato, 16 maggio 2009
Presentatore (i): SF: Natalia Vodianova (Наталья Водянова) and Andrey Malahov (Андре́й Мала́хов) e FI: Alsou Abramova (Алсу́ Абра́моваАлсу Абрамова) and Ivan Urgant (Ива́н У́ргант)
Trasmesso da: C1R / Channel One (Первый канал)
Sede: Olympic Indoor Arena / Olympic Stadium / Olimpiyskiy / Olimpiski  Олимпийском проспекте / Спорти́вный ко́мплекс «Олимпи́йский (Mosca, Russia)
Slogan: –
Brano vincitore: Premio “Fairytale” – Alexander Rybak (Аляксандр Рыбак, Alyaksandr Rybak) (Norvegia) (3°)
Participanti: 42 paesi  (25 Paesi accedono di diritto alla Serata Finale: i cosiddetti Big Four – Francia, Germania, Spagna e Regno Unito – per il loro maggiore contributo finanziario; il paese ospitante – Serbia – e i primi nove classificati in base ai punteggi del televoto più un paese selezionato da una giuria esterna scelti nelle due serate di ogni Semi-finale dove si esibiscono 18 paesi nella Prima Semi-Finale e 19 paesi nella Seconda Semi-Finale)
Debuttanti: Nessuno
Ritorni: Slovacchia
Ritiri: Georgia, San Marino
Nil Points: Repubblica Ceca (nella Semi-finale 1)
Struttura di voto: Ognuno dei paesi in gara assegna 12, 10, 8 e dal 7 all’1, punti per le proprie dieci canzoni preferite.
Orchestra: Gli artisti cantano su basi musicali.
Opening Act: Cirque du Soleil performance (Prodigal Son), Dima Bilan with “Believe”
Intervallo: Fuerza  Bruta (Fuerzabruta)

Eurovision Song Contest 2009 logo.svg

Il cinquantaquattresimo Eurovision Song Contest si è svolta il 12, 14 e 16 maggio 2009 in Russia; il Paese ha acquisito il diritto ad ospitare le manifestazione avendo vinto l’edizione 2008 con la canzone “Believe” cantata da Dima Bilan. L’ESC 2009  è stato vinto dalla Norvegia con la canzone “Fairytale” (Eventyr), cantata da Alexander Rybak.

La città ospite è stata Mosca, scelta dopo la vittoria in un sondaggio russo (col 43% dei voti) e alla fine confermata dal Primo Ministro russo Vladimir Putin.

I presentatori per quest’edizione sono stati quattro: la modella Natalya Vodyanova e il presentatore Andrey Malakhov per le Semi-Finali, Ivan Urgant e la cantante Alsou (rappresentante della Russia nell’edizione 2000) per la Finale. 

Quest’anno non ci fu  nessun tema, ma solo un sub-logo rappresentante un uccello fantastico molto colorato.

Finale: Hanno aperto la serata il Cirque du Soleil e Dima Bilan. Hanno aperto il televoto 2 astronauti russi della Stazione Spaziale Internazionale. Inoltre nell’esibizione della Germania è apparsa la star del burlesque Dita von Teese.

ordine  paese INTERPRETe(i) canzone – traduzione PUNTEggio  posizione
01 Flag of LithuaniaLRT Sasha Son (Sasha Song) Love (Meilė / Pasiklydęs žmogus, The Lost Man) 023 23
02 Flag of IsraelIBA Noa & Mira Awad (אחינועם ניניו מירה עווד) There must be another way (Einaiych, עינייך, Your Eyes) 053 16
03 Flag of FranceFrance 3 Patricia Kaas Et s’il fallait le faire 107 08
04 Flag of SwedenSVT Malena Ernman La voix (Rösten, The voice) 033 21
05 Flag of CroatiaHRT Igor Cukrov feat. Andrea  (Игор Цукров feat.  Andrea Šušnjara ) Liepa tena (Лијепа Тена, Beautiful Tena) 045 18
06 Flag of PortugalRTP Flor-de-Lis Todas as ruas do amor (All the streets of love) 057 15
07 Flag of IcelandRÚV Yohanna (Jóhanna, Jóhanna Guðrún Jónsdóttir) Is it true? (Er það satt?) 218 02
08 Flag of GreeceERT Sakis Rouvas (Σάκη Ρουβά) This is our night (Αυτή είναι η βραδιά μας) 120 07
09 Flag of ArmeniaAMPTV Inga & Anush (Ինգա և Անուշ, Ինգա և Անուշ Արշակյաններ, Inga and Anush Arshakyan) Jan Jan (Ջան Ջան, Nor par (Jan jan),  Նոր պար (Ջան ջան), My dear) 092 10
10 Flag of RussiaC1R Anastasiya Prikhodko (Анастасія Приходько, Анастасия Приходько, Анастаси́я Прихо́дько, Anastasia Prykhodko) Mamo (Мамо, Мама, Mum) 091 11
11 Flag of Azerbaijanİctimai AySel & Arash (Aysel & Arəş) Always (Həmişə) 207 03
12 Flag of Bosnia & HerzegovinaBHRT Regina (Регина) Bistra voda (Бистра вода, Clear water) 106 09
13 Flag of MoldovaTRM Nelly Ciobanu Hora din Moldova (Hora from Moldova, Dance From Moldova) 069 14
14 Flag of MaltaPBS Chiara What if we (Li Kieku Aħna) 031 22
15 Flag of EstoniaERR Urban Symphony Rändajad (Passenger / Nomads / Travellers) 129 06
16 Flag of DenmarkDR Brinck (Niels Brinck) Believe again 074 13
17 Flag of GermanyNDR Alex Swings Oscar Sings! Miss kiss kiss bang 035 20
18 Flag of TurkeyTRT Hadise Düm tek tek 177 04
19 Flag of AlbaniaRTSH Kejsi Tola Carry me in your dreams (Më merr në ëndërr, Take me into your dreams) 048 17
20 Flag of NorwayNRK Alexander Rybak (Аляксандра Рыбака) Fairytale (Eventyr) 387 01
21 Flag of UkraineNTU Svetlana Loboda (Світлана Лобода) Be my Valentine! (Anti-crisis girl) [Be My Valentine, Будь моїм Валентином! (Антикризисна дівчина)] 076 12
22 Flag of RomaniaTVR Elena (Elena Gheorghe) The Balkan girls (Fetele din Balcani) 040 19
23 Flag of United KingdomBBC Jade Ewen It’s my time 173 05
24 Flag of FinlandYLE Waldo’s People Lose Control (Menettää hallinta) 022 25
25 Flag of SpainTVE Soraya (Soraya Arnelas) La noche es para mí (The Night Is For Me) 023 24

• Periodo: Martedì, 12 maggio 2009 
Presentatore (i): SF: Natalia Vodianova (Наталья Водянова) and Andrey Malahov (Андре́й Мала́хов) e FI: Alsou Abramova (Алсу́ Абра́моваАлсу Абрамова) and Ivan Urgant (Ива́н У́ргант)
Trasmesso da: C1R / Channel One (Первый канал)
Sede: Olympic Indoor Arena / Olympic Stadium / Olimpiyskiy / Olimpiski  Олимпийском проспекте / Спорти́вный ко́мплекс «Олимпи́йский (Mosca, Russia)
Slogan: –
Brano Vincitore: “Is it true?” – Yohanna (Islanda) (1°)
Participanti: 42 paesi (25 Paesi accedono di diritto alla Serata Finale: i cosiddetti Big Four – Francia, Germania, Spagna e Regno Unito – per il loro maggiore contributo finanziario; il paese ospitante – Serbia – e i primi nove classificati in base ai punteggi del televoto più un paese selezionato da una giuria esterna scelti nelle due serate di ogni Semi-finale dove si esibiscono 18 paesi nella Prima Semi-Finale e 19 paesi nella Seconda Semi-Finale)
Debuttanti: Nessuno
Ritorni: Slovacchia
Ritiri: Georgia, San Marino
Nil Points: Repubblica Ceca (nella Semi-finale 1)
Struttura di voto: Ognuno dei paesi in gara assegna 12, 10, 8 e dal 7 all’1, punti per le proprie dieci canzoni preferite.
Orchestra: Gli artisti cantano su basi musicali.
Opening Act: The Tolmachevy Twins
Intervallo: Alexandrov Ensemble (Academic Ensemble of Song and Dance of the Russian Army named after A. V. Alexandrov, Академический ансамбль песни и пляски Российской Армии имени А. В. Александрова, Akademichesky ensemble pesni i plyaski Rossiyskoy Armii imeni A. V. Alexandrova, Academic Ensemble Академический ансамбль, Akademichesky ensemble) feat. t.A.T.u. with “Not Gonna Get Us”

Prima Semi-Finale: In questa Semi-Finale hanno avuto diritto di voto Germania e Regno Unito, oltre alle nazioni partecipanti alla serata. Durante l’intervallo si sono esibiti l’esercito russo e le t.A.T.u.. La classifica con i relativi punteggi sono stati resi noti dopo la finale del 16 maggio. La Finlandia è stata ripescata dalla giuria per partecipare nella Finale. 

ordine  paese INTERPRETe(i)  canzone – traduzione PUNTEggio  posizione
01 Flag of MontenegroRTCG Andrea Demirović  (Андреа Демировић) Just get out of my life (Само изађи из мог живота) 044 11
02 Flag of Czech RepublicČT Gipsy.cz Aven romale (Come in gypsies) 000 18
03 Flag of BelgiumRTBF Copycat (Patrick Ouchène) Copycat 001 17
04 Flag of BelarusBTRC Petr Elfimov (Пётр Ялфімаў, Pyotr Yalfimaw, Пётр Елфимов, Pyotr Yelfimov,Пятро Ялфімаў) Eyes that never lie (Вочы, якія ніколі ня маняць) 025 13
05 Flag of SwedenSVT Malena Ernman La voix (Rösten, The voice) 105 04
06 Flag of ArmeniaAMPTV Inga & Anush (Ինգա և Անուշ, Ինգա և Անուշ Արշակյաններ, Inga and Anush Arshakyan) Jan Jan (Ջան Ջան, Nor par (Jan jan),  Նոր պար (Ջան ջան), My dear) 099 05
07 Flag of AndorraRTVA Susanne Georgi La teva decisió (Get a life) [Your decision (Get a Life), Tú decisión (Búscate una vida)] 008 15
08 Flag of SwitzerlandSRG SSR idée suisse Lovebugs The highest heights 015 14
09 Flag of TurkeyTRT Hadise Düm tek tek 172 02
10 Flag of IsraelIBA Noa & Mira Awad (אחינועם ניניו מירה עווד) There must be another way (Einaiych, עינייך, Your Eyes) 075 07
11 Flag of BulgariaBNT Krassimir Avramov (Красимир Аврамов) Illusion (Илюзия) 007 16
12 Flag of IcelandRÚV Yohanna (Jóhanna, Jóhanna Guðrún Jónsdóttir) Is It True? (Er það satt?) 174 01
13 Flag of F.Y.R. MacedoniaMKRTV Next Time (Некст Тајм) Nešto što kje ostane (Нешто што ќе остане, Something that will remain) 045 10
14 Flag of RomaniaTVR Elena (Elena Gheorghe) The Balkan girls (Fetele din Balcani) 067 09
15 Flag of FinlandYLE Waldo’s People Lose control (Menettää hallinta) 042 12
16 Flag of PortugalRTP Flor-de-Lis Todas as ruas do amor (All the streets of love) 070 08
17 Flag of MaltaPBS Chiara What if we (Li Kieku Aħna) 086 06
18 Flag of Bosnia & HerzegovinaBHRT Regina (Регина) Bistra voda (Бистра вода, Clear water) 125 03

• Periodo: Giovedì, 14 maggio 2009
Presentatore (i): SF: Natalia Vodianova (Наталья Водянова) and Andrey Malahov (Андре́й Мала́хов) e FI: Alsou Abramova (Алсу́ Абра́моваАлсу Абрамова) and Ivan Urgant (Ива́н У́ргант)
Trasmesso da: C1R / Channel One (Первый канал)
Sede: Olympic Indoor Arena / Olympic Stadium / Olimpiyskiy / Olimpiski  Олимпийском проспекте / Спорти́вный ко́мплекс «Олимпи́йский (Mosca, Russia)
Slogan: –
Brano Vincitore: “Fairytale” – Alexander Rybak (Norvegia) (1°)
Participanti: 42 paesi (25 Paesi accedono di diritto alla Serata Finale: i cosiddetti Big Four – Francia, Germania, Spagna e Regno Unito – per il loro maggiore contributo finanziario; il paese ospitante – Serbia – e i primi nove classificati in base ai punteggi del televoto più un paese selezionato da una giuria esterna scelti nelle due serate di ogni Semi-finale dove si esibiscono 18 paesi nella Prima Semi-Finale e 19 paesi nella Seconda Semi-Finale)
Debuttanti: Nessuno
Ritorni: Slovacchia
Ritiri: Georgia, San Marino
Nil Points: Repubblica Ceca (nella Semi-finale 1)
Struttura di voto: Ognuno dei paesi in gara assegna 12, 10, 8 e dal 7 all’1, punti per le proprie dieci canzoni preferite.
Orchestra: Gli artisti cantano su basi musicali.
Opening Act: “Eurovision Winners Songs Mix” by Terem Quartet (Терем Квартет), Russian national ballet “Kostroma”, Ensemble of Russian Airforce, Show-ballet “Art Dogs”
Intervallo: Igor Moiseyev Ensemble – “Folk Dances from Different Countries”

Seconda Semi-Finale: In questa Semi-Finale hanno votato, oltre alle nazioni partecipanti a questa serata, la Francia, la Russia e la Spagna. Quest’ultima ha chiesto lo spostamento del diritto di voto dalla prima alla seconda Semi-Finale a causa della coincidenza di un evento istituzionale su TVE. La classifica con i relativi punteggi sono stati resi noti dopo la finale del 16 maggio. La Finlandia è stata ripescata dalla giuria per partecipare nella Finale. 

ordine  paese INTERPRETe(i) canzone – traduzione PUNTEggio  posizione
01 Flag of CroatiaHRT Igor Cukrov feat. Andrea (Игор Цукров feat.  Andrea Šušnjara ) Lijepa tena (Лијепа Тена, Beautiful Tena) 033 13
02 Flag of IrelandRTÉ Sinéad Mulvey and Black Daisy Et cetera (Agus araile) 052 11
03 Flag of LatviaLTV Intars Busulis Probka (Пробка, Traffic jam, Sastrēgums) 007 19
04 Flag of SerbiaRTS Marko Kon & Milaan (Марко Кон и Милан Николић) Cipela (Ципела, Shoe) 060 10
05
Flag of PolandTVP
Lidia Kopania I don’t wanna leave 043 12
06 Flag of NorwayNRK Alexander Rybak (Аляксандра Рыбака) Fairytale (Eventyr) 201 01
07 Flag of CyprusCyBC Christina Metaxa (Χριστίνα Μεταξά) Firefly (Πυγολαμπίδα) 032 14
08 Flag of SlovakiaSTV Kamil Mikulčík and Nela Pocisková (Nela & Kamil) Let’ tmou (Fly through the darkness) 008 18
09 Flag of DenmarkDR Brinck (Niels Brinck) Believe again 069 08
10 Flag of SloveniaRTVSLO Quartissimo feat. Martina (Квартисимо, Quartissimo feat. Martina Majerle) Love symphony 014 16
11 Flag of HungaryMTV Zoli Ádok Dance with me (Táncolj velem / Tánclépés) 016 15
12 Flag of Azerbaijanİctimai AySel & Arash (Aysel & Arəş) Always (Həmişə) 180 02
13 Flag of GreeceERT Sakis Rouvas (Σάκη Ρουβά) This is our night (Αυτή είναι η βραδιά μας) 110 04
14 Flag of LithuaniaLRT Sasha Son (Sasha Song) Love (Meilė / Pasiklydęs žmogus, The Lost Man) 66 09
15 Flag of MoldovaTRM Nelly Ciobanu Hora din Moldova (Hora from Moldova, Dance From Moldova) 106 05
16 Flag of AlbaniaRTSH Kejsi Tola Carry me in your dreams (Më merr në ëndërr, Take me into your dreams) 073 07
17 Flag of UkraineNTU Svetlana Loboda (Світлана Лобода) Be my Valentine! (Anti-crisis girl) [Be My Valentine, Будь моїм Валентином! (Антикризисна дівчина)] 080 06
18 Flag of EstoniaERR Urban Symphony Rändajad (Passenger / Nomads / Travellers) 115 03
19 Flag of The NetherlandsNOS The Toppers (De Toppers) Shine 011 17

Partecipazione mancate

• Georgia: “We Don’t Wanna Put In” (English) – Stephane & 3G (სტეფანე და 3G). Georgia originally announced their intention to withdraw, but it was later stated by the EBU-UER that the country would indeed participate (after being placed to compete in the first semi-final on 12 May). However, Georgia later decided to withdraw after the EBU-UER rejected its song as being a breach of contest rules (Section 4 Rule 9 of the Rules of the 54th Eurovision Song Contest). Just months after the war in South Ossetia, Georgia in a public final chose to send to Moscow a retro disco number Stefane & 3G with “We Don’t Wanna Put In” gained coverage and controversy due to perceived political connotations within its lyrics relating to Russian Prime Minister Vladimir Putin. “Put in” sounded alike with Putin. The words “put in” are sung with accented pronunciation as “poot een”, which is how the Russian prime minister’s name is pronounced. The EBU-UER rejected the song due to these political connotations, calling it a clear breach of the contest’s rules. The EBU-UER then asked the Georgian broadcaster GPB on 10 March to change either the lyrics of the song or to select a new song to compete for the country. In the face of the pressure to make alterations to the lyrics from some of Russia’s and Georgia’s cultural and political figures (including Diana Gurtskaya, 2008 competitor from Georgia, and David Gamkrelidze, leader of the New Rights Party of Georgia), but GPB refused to change the lyrics or the song, claiming that the song contained no political references, and that the rejection by the EBU-UER was due to political pressure from Russia. As such, GPB withdrew Georgia from the contest on 11 March. The EBU-UER never made a comment on the country’s withdrawal. On 11 May the band admitted the political content of the song and their intention was just to embarrass Putin in Moscow. As a result of refusing to change the song lyrics and decision to withdraw the song developed in an idea to start an AlterVision Open Air Song Contest. First Open Air AlterVision Song Contest was held in Tbilisi (Georgia) on May 15–17, 2009.

• Ungheria: “If You Wanna Party” (Vigyen a szél) (English) – Márk Zentai. After an internal selection, with both the performer and song being selected internally. On February 3, after receiving a total of 105 entries, MTV revealed that they had selected Márk Zentai to represent Hungary at the contest in Moscow, Russia, with the song “If You Wanna Party”. However, shortly after the announcement of the proposed Hungarian entry, it came to light that the song selected had been released in 2004 under the title “We Became Friends”, which acted as the Swedish Big Brother theme song. Zentai withdrew his song from the selection shortly after this news became apparent, and MTV set about finding a new entrant for the contest.

• Ungheria: Magányos Csónak” (Lonely boat) (Hungarian) – Katya Tompos. After an internal selection, with both the performer and song being selected internally. On February 4, MTV announced that actress Kátya Tompos would replace Zentai as the Hungarian representative, competing with the song “Magányos csónak” (Lonely boat). However the Alliance of Hungarian Popular Music Composers and Songwriters protested that they did not feel as if the jury had long enough to make a correct decision on 3 February, and were dissatisfied with the internal selection instead of a national final where the public could vote for the winner. Other claims were made as well, such as that the songwriters have to be from his or her motherland and that the jury was not professional. MTV, however, stood by their decision of selecting the song internally, as well as revealing that the jury of television and music industry professionals chose the song all day long on 3 February, and that they were satisfied with the jury’s decision. On 10 February, Tompos announced her withdrawal from the contest, alleging she wanted to focus on her theatre career and that she had no time to prepare her participation in Eurovision properly, because she takes part in 8 plays of 3 different theatres. The MTV jury had to convene once again to select another artist to represent Hungary at Eurovision. On 23 February, MTV held a press conference about this year’s entrant. They mentioned that the jury chose three songs before the final decision was made to be sure one of them will not withdraw and completely meet the requirements. Then they announced the official entrant, which was Zoli Ádok with the song “Dance With Me”. Rather than select another singer to interpret the song, the TV station chose a completely different third entry.  

Paesi partecipanti

A coloured map of the countries of Europe

Transmitirá a 2º semifinal noutro horário. Paesi partecipanti Transmitirá a 1º semifinal em direto. Paesi che hanno partecipato in passato, ma non nel 2009   
Transmitirá a Final em direto. Paesi che non si sono qualificati alla finale

L’Eurovision Song Contest si tiene a Mosca nel gigantesco Olimpiski. Si tratta di un’arena enorme, col palco giudicato più dispersivo di sempre per la sua enorme grandezza, che in questo caso ha potuto contenere fino a 25mila persone (ma all’occorrenza può contenerne anche di più).

L’edizione presenta anche un certo numero di conflittualità a causa dell’emergente poca simpatia del governo Putin per gli omosessuali. L’Eurovision giunge come vetrina per parlarne: vengono messe in atto marce, con o senza permesso governativo, vengono arrestati attivisti per i diritti dei gay, vari cantanti si schierano apertamente a favore di tali attivisti e contro l’attività repressiva della polizia russa. 

Passando al lato musicale, si verifica un nuovo caso di zero punti, sebbene solo in semifinale. E’ la Repubblica Ceca a depositare l’uovo, con i Gipsy.cz e la loro Aven romale.

Dopo mesi di speculazioni la lista finale dei Paesi rappresentati all’Eurovision Song Contest 2009 fu composta da 43 Paesi, ma dopo il ritiro della Georgia a causa di un’infrazione alle regole EBU-UER, a Mosca parteciparono solo 42 Paesi per contendersi la vittoria finale.

La manifestazione è stata suddivisa in due Semi-Finali e una Finale. Dei 42 paesi partecipanti hanno avuto direttamente accesso alla finale la Russia, in quanto paese ospitante e i quattro paesi maggiori finanziatori dell’Eurovision Song Contest: Francia, Germania, Regno Unito e Spagna, chiamati i ‘Big Four’. I restanti hanno partecipato in due Semi-Finali separate dove sono stati selezionati dieci paesi per ciascuna. In totale alla finale hanno partecipato dunque 25 paesi.

I finalisti della prima semifinale furono: Svezia, Armenia, Turchia, Israele, Islanda, Romani, Finlandia, Portogallo, Malta e Bosnia e Erzegovina.

A superare la seconda semifinale, invece, furono: Croazia, Norvegia, Danimarca, Azerbaigian, Grecia, Lituania, Moldavia, Albania, Ucraina ed Estonia.

Il sorteggio per la composizione delle semifinali si è svolto il 30 gennaio 2009, mentre il sorteggio per l’ordine di presentazione delle canzoni nelle semifinali e nelle finale, nonché l’ordine di annunciazione dei punteggi si è svolto il 16 marzo 2009.

Italia e Austria sono tra i Paesi che non hanno partecipato a questa edizione. La prima ha partecipato l’ultima volta nel 1997, la seconda nel 2007.

La Slovacchia partecipa nuovamente dopo un’assenza di 11 anni avendo superato i problemi di budget, mentre San Marino che aveva partecipato per la prima volta nell’edizione del 2008, ma per problemi di budget ha rinunciato a partecipare in questa edizione.

Dopo alterne vicende, la Georgia ha annunciato il ritiro dalla competizione l’11 marzo 2009, a seguito della squalifica della canzone selezionata “We don’t wanna put in” di Stefan e 3G da parte dell’EBU-UER per presunti contenuti politici. L’EBU-UER avverte alla Georgia di cambiare canzone o almeno le parole. La Georgia si rifiuta di apportare qualsiasi cambio e si ritira. L’11 maggio, alla vigilia della prima semifinale, la band ammette che l’intento era proprio quello di imbarazzare Vladimir Putin sul suo suolo.

Rispetto alle edizioni degli anni precedenti, l’importante novità di questa edizione riguardò le votazioni della Finale: oltre al televoto, infatti, ci furono anche i voti di una giuria di professionisti in modo definitivo, per porre un freno al dilagante fenomeno del “block vote”, ed i due sistemi contribuirono equamente nella classifica finale. Il voto di ogni nazione, quindi, diventa composto per il 50% dal televoto e per il 50% dalle giurie nazionali, formate da 5 membri.

Tornano all’Eurovision Sakis Rouvas (già Grecia 2004), Chiara (già Malta 1998 e 2005), Fridrik Omar (già Islanda 2008 negli Euroband). 

È l’anno in cui il “salvataggio” di un’entry da parte della giuria diventa un problema serio: nella prima semifinale, vengono salvati i Waldo’s People, originariamente al 12° posto, mentre sono addirittura tredicesimi Igor Cukrov e Andrea, i croati che vanno in finale a scapito di tre canzoni molto meglio messe nella seconda semifinale.

Il nome senz’altro più pesante non entrato in finale è quello dei Lovebugs, gruppo svizzero che nella sua storia ha piazzato tre album al numero 1 delle classifiche del Paese. 

In finale, Alexander Rybak, in gara per la Norvegia, semplicemente straccia tutto e tutti. La sua Fairytale prende 387 punti, 169 punti di vantaggio sulla seconda, 16 volte i 12 punti. In poche parole, abbatte una marea di record. Inoltre, Fairytale raggiunge la vetta delle classifiche di vendita in 7 Paesi, entrando in top 10 in parecchi altri. In poche parole, trionfo nel concorso e trionfo di popolarità. 

Al secondo posto, a quota 218 punti, c’è l’Islanda con Yohanna e la sua Is it true?. È così eguagliato il miglior risultato per l’isola, a 10 anni di distanza dal 2° posto di Selma in Israele. 

Terzi arrivano gli azeri AySel e Arash con Always, a quota 207 punti. Questa canzone ha un suo seguito italiano perché, un paio d’anni dopo, i napoletani Luca De Vivo e Teresa Langella la reinterpreteranno e reincideranno col titolo Amami così. 

La Turchia gioca ancora una volta un nome pesante, quello di Hadise: la sua Dum Tek Tek è quarta, confermando così un trend generalmente positivo dalla vittoria del 2003. 

Al quinto posto, si rivede il Regno Unito: Jade Ewen porta It’s my time. Fin qui nulla di strano, ma il bello viene leggendo chi la firma: il leggendario Andrew Lloyd Webber, che ha costruito la sua fama su una quantità di musical di successo letteralmente sterminata (tra Golden Globes, Grammy Awards e vari altri riconoscimenti, ci sarebbero da scrivere libri su di lui). 

Sakis Rouvas non ripete il terzo posto di cinque anni prima, ma si comporta comunque dignitosamente: This is our night finisce al settimo posto. 

La Francia piazza il pezzo da novanta: Patricia Kaas con Et s’il fallait le faire. Dopo anni di brutti risultati, al di là delle Alpi si rivede finalmente la luce con l’ottavo posto. 

Al 16° posto c’è quella che, forse, è la più bella storia di questo Eurovision: Noa e Mira Awad, Israele e Palestina assieme. There must be another way, forse, avrebbe meritato più della posizione che ha occupato già solo per il messaggio che porta. 

La Spagna, inizialmente data tra le più quotate, termina il suo Eurovision nel caos più totale. 

Prima, manda la seconda semifinale in differita. Succede che Rafael Nadal e Novak Djokovic giocano un’infinita semifinale del torneo ATP di Madrid: le 4 ore di partita causano lo sfasamento di tutta la programmazione dei canali La1 e La2 della TVE, e la seconda semifinale subisce un ritardo di trasmissione di 66 minuti. Poi, in finale, Soraya Arnelas è tra le più quotate, ma La noche es para mi finisce al 24° posto (e successivamente voleranno parecchie quantità di insulti). 

A margine, ma non troppo, ci sono i problemi tra Armenia e Azerbaigian: entrambi i Paesi si fanno i dispetti a vicenda per la questione del Nagorno-Karabakh. Solo che l’Azerbaigian, a un certo punto, esagera: una quarantina di persone vengono fermate perché costituiscono pericolo per la patria. Motivo? Hanno votato Armenia. L’EBU non riesce a squalificare l’Azerbaigian perché non esiste (ancora) una regola che regoli questo genere di situazioni.

Tabellone dei risultati:

Finale:

Scoreboard - Eurovision Song Contest 2009 Final

Prima Semi-Finale:

Scoreboard - Eurovision Song Contest 2009 Semi-Final (1)

Seconda Semi-Finale:

Scoreboard - Eurovision Song Contest 2009 Semi-Final (2)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...